Monty Python e il Sacro Graal

1975, Comico

21 film da vedere su Netflix

Tanta scelta, un catalogo sempre più vasto e tutto a portata di streaming: da dove cominciare con i film da vedere su Netflix? Eccone 21 che non potete proprio perdere.

Voglia di film da vedere su Netflix? Ecco, siete nel posto giusto, e in grande compagnia. Da quando la diffusione delle piattaforme streaming è diventata massiccia e globale, si è aperto il dibattito sulla distribuzione e la fruizione delle opere cinematografiche in cui sembra che qualche volta ci si dimentichi che i film, in televisione, li abbiamo sempre visti, e questo non ha portato all'estinzione delle sale. Che la visione un film sul piccolo schermo di una TV, di un tablet o - orrore - di uno smartphone non sia paragonabile a quella immersiva, stordente, intensa della sala cinematografica, è evidente persino a un bambino.

The Wolf of Wall Street: Leonardo DiCaprio dà il via alla festa

Così come è evidente che se in mancanza di finanziamenti o distribuzione tradizionali, per un opera senza casa l'approdo dello streaming è meglio di un film in meno. Detto questo, l'incredibile comodità di Netflix si trasforma in un'esperienza sempre più completa man mano che il suo catalogo cinematografico si amplia, includendo originali, uscite recenti, classici e piccoli gioielli da (ri)scoprire. Facciamo il punto sull'offerta cinematografica di Netflix attraverso venti film imperdibili, una selezione che farà la gioia dei cinefili duri e puri e dei neofiti che navigano Netflix alla ricerca di colpi di fulmine. Buona visione!

Leggi anche: Netflix, See What's Next Event 2018: tutte le novità in arrivo, la sfida dei contenuti originali

1. Smetto quando voglio

Smetto quando voglio: Edoardo Leo assonnato in una scena del film

Capitolo iniziale della trilogia di Sydney Sibilia dedicata a un'irresitibile quanto improvvisata gang di accademici, dotti e scienziati che, frustrati dalla mancanza di opportunità in un paese che non valorizza le competenze, si danno alla criminalità. Il Walter White de noantri in Smetto quando voglio qua si chiama Pietro Zinni ed è interpretato da Edoardo Leo; il film su Netflix non è un vero e proprio epos come Breaking Bad ma è una commedia brillante e intelligente che rappresenta anche un'ironica ma catartica rivalsa per un'intera generazione di "secchioni" e una preziosa ventata di freschezza per la commedia tricolore.

Leggi anche: Smetto quando voglio - Ad honorem: Lode ai Guardiani de La Sapienza

2. Hot Fuzz

Nick Frost e Simon Pegg in Hot Fuzz

Altra trilogia comica, quella del Cornetto, di cui Hot Fuzz è il capitolo centrale (gli altri due sono gli altrettanto divertenti L'Alba dei morti dementi - Shaun of the Dead e La fine del mondo). Se non conoscete lo stile di Edgar Wright - dinamico, vulcanico, inconfondibile - vi conviene rimediare subito seguendo le vicende del neo-sergente di polizia Nicholas Angel che, trasferito da Londra all'idillico villaggio di Sandford perché talmente efficiente e da mettere in cattiva luce colleghi e superiori, è deciso a fare chiarezza su una serie di misteriosi "incidenti" mortali. Citazionista, scatenato, con un cuore di panna, Hot Fuzz è un'impareggiabile gemma del genere action comedy a portata di streaming.

Leggi anche: Edgar Wright si racconta a ritmo di musica: "Baby Driver? Ci pensavo da dieci anni"

3. I segreti di Brokeback Mountain

Jake Gyllenhaal ed Heath Ledger ne I segreti di Brokeback Mountain

Per un mood romantico e malinconico, ma anche per palati raffinati, il film di Ang Lee è una struggente storia d'amore che ha rappresentato un vero e proprio punto di svolta culturale a Hollywood, con la rappresentazione onesta e autentica dell'amore tra due uomini, ma anche dell'oppressione e della marginalizzazione dei gay in un contesto contemporaneo e nel cuore degli Stati Uniti. Tratto da una racconto della magnifica Annie Proulx, Brokeback Mountain è prezioso per questa e per molte altre ragioni, non ultima quella di custodire una delle migliori interpretazioni di un attore straordinario che abbiamo perduto troppo presto e che non riusciamo a smettere di rimpiangere ogni giorno: Heath Ledger.

Leggi anche: I 10 anni di Brokeback Mountain: la Top 10 delle più belle love story gay del decennio

4. Monty Python e il Sacro Graal

Monty Python e il sacro Graal

A dire la verità sono arrivati su Netflix altri gioielli del gruppo di John Cleese oltre a Monty Python e il Sacro Graal: Brian di Nazareth e la la serie del Flying Circus sono almeno altrettanto imperdibili, e chi saprà cogliere questa occasione per conoscere l'impareggiabile collettivo comico britannico avrà senz'altro un debito di gratitudine con il colosso dello streaming. Noi, che i film dei Python li consumiamo da decenni senza aver mai iniziato a stancarci, consigliamo, dovendo scegliere, di cominciare con Il sacro Graal, una commedia indimenticabile in cui i Python giocano in casa attingendo alla mitologia arturiana e rendendola assolutamente esilarante.

Leggi anche: Brexit: 15 grandi film britannici che vorremmo tenere con noi in Europa

5. Gli intoccabili

Andy Garcia, Sean Connery e Kevin Costner in una scena de Gli Intoccabili.

Uno dei grandi classici, il film capolavoro di Brian De Palma è uscito nel 1987 e Netflix ce lo restituisce nel suo immutato splendore. Kevin Costner è Eliot Ness, agente federale che mette insieme un manipolo di uomini scelti per affrontare un sistema corrotto e tentare un'impresa rischiosa e necessario: porre fine all'impero di Al Capone. Tesissimo, appassionante e girato in maniera magistrale, Gli intoccabili è giustamente celebrato per le interpretazioni di Sean Connery e Robert De Niro (ma anche Costner se la cava, suvvia) e per alcune sequenze che hanno fatto la storia del cinema. Se non sapete quali sono, correte sulla piattaforma streaming, vi aspetta una goduria iperumana.

Leggi anche: Gli intoccabili: il sacrificio dei giusti, carrozzine, chiacchiere e distintivi nel cult di De Palma

6. Grease

Per nostalgici impenitenti e per chi ha deciso che è il momento giusto per scoprire un classico, ecco il titolo più datato della nostra selezione di migliori film da vedere su Netflix: uscito nel 1978, Grease non invecchia mai perché cattura lo spirito della giovinezza e la magia di scatenati, indimenticabili numeri musicali al cinema. Tra un tocco di brillantina, un juke box, e una corsa in auto, Grease ha celebrato con affetto ed ironia gli anni '50 stelle e strisce e trasformato quella costituita da John Travolta e Olivia Newton-John in una delle coppie più iconiche dell'immaginario cinematografico.

Leggi anche: Grease: 40 anni di indimenticabili Summer Nights

Olivia Newton John in Grease

7. The Wolf of Wall Street

Martin Scorsese non ha bisogno di presentazioni, è uno dei più grandi cineasti in attività e non lo è dall'altro ieri: ma questo suo The Wolf of Wall Street che abbiamo la possibilità di goderci su Netflix è l'ennesima dimostrazione dell'incredibile versatilità e della capacità di osare e affrontare argomenti controversi del maestro italo-americano: in The Wolf of Wall Street, Leonardo DiCaprio interpreta Jordan Belfort, speculatore finanziario del Bronx che si arricchì grazie a manovre oscure e truffaldine, e poi fu protagonista di uno spettacolare declino. Oltre alla regia esaltante di Scorsese, applaudirete la sceneggiatura ingegnosa ed epica di Terence Winter e un monumentale Leonardo DiCaprio. E non vi sfuggirà la magnetica e bellissima Margot Robbie, lanciata proprio da The Wolf of Wall Street.

Leggi anche: Incredibile ma vero: 10 film basati su eventi reali ai limiti dell'inverosimile

The Wolf of Wall Street: Leonardo DiCaprio in un party scatenato

8. The Hateful Eight

The Hateful Eight: Samuel L. Jackson

E se Scorsese non vi basta, un'altra filmografia eccellente impreziosisce il catalogo di film su Netflix di questi tempi: quella di Quentin Tarantino. Tra le tante opzioni, noi abbiamo scelto il corrosivo e cattivissimo The Hateful Eight perché è l'ultima creatura in ordine di tempo dell'ex enfant prodige del Tennessee e quindi è probabile che sia il meno sviscerato dai cinefili. Se ve lo siete perso al cinema, magari perché un po' disamorati da Tarantino (succede, poi passa), ecco che Netflix ci invita a bordo di una diligenza per raggiungere una locanda nel cuore nevoso del Wyoming, subito dopo la fine della guerra civile, in compagnia di gente molto poco raccomandabile. Difficile ritrovare l'incredibile dettaglio, la profondità della pellicola in 70mm, ma troverete in ogni caso un gran film, sanguigno, potente e disturbante.

Leggi anche: Perché The Hateful Eight è il film più nichilista e spietato di Quentin Tarantino

9. Sicario

Sicario: Emily Blunt in azione in un momento teso del film

Si è parlato molto qui da noi del sequel di Sicario, Soldado, a dirigere il quale è stato chiamato il nostro Stefano Sollima e che uscirà in autunno. Nell'attesa, per recuperare - o rivedere - il film di Denis Villeneuve, scritto (come d'altronde il seguito) da uno dei giovani sceneggiatori più hot di Hollywood, Taylor Sheridan, ci viene incontro la nostra Netflix: Sicario è un poliziesco/ thriller di fattura eccezionale, dalle atmosfere cupe e con interpretazioni grandiose (su tutti, ovviamente, Benicio Del Toro e Emily Blunt) che ci consegna un quadro della battaglia delle autorità americane contro i narcotrafficanti assolutamente agghiacciante.

Leggi anche: Sicario: l'action thriller ad alta tensione, tra Mann e la Bigelow

10. Equilibrium

Un titolo un po' più oscuro per rendere questa nostra lista un po' più inusuale: Equilibrium è un'opera di fantascienza distopica scritta e diretta da Kurt Wimmer che quando uscì, nel 2002, fece parlare di sé gli appassionati sia per l'originalità del soggetto - il film si svolge infatti in un futuro in cui la creatività e i sentimenti sono illegali - sia per la qualità della messa in scena e delle scene di azione a base di arti marziali. A questo aggiungete il cast d'eccezione - Christian Bale, Emily Watson, Taye Diggs e l'immortale Sean Bean e avrete qualcosa di più di una curiosità stuzzicante da perseguire.

Leggi anche: Da Matrix ad Hunger Games: distopie e proiezioni di un futuro che fa paura

Equilibrium

11. Il segreto dei suoi occhi

Soledad Villamil e Ricardo Darín in un'immagine del film Il segreto dei suoi occhi

Vincitore del premio Oscar per il migliori film straniero nel 2010, questo torbido ed emozionante film thriller argentino su Netflix è tratto dall'ottimo romanzo di Eduardo Sacheri, che ha anche firmato la sceneggiatura insieme al regista Juan José Campanella.
Il segreto dei suoi occhi è la storia di un omicidio brutale e di una tesissima caccia all'uomo è anche il racconto di una struggente storia d'amore vissuto attraverso lo sguardo malinconico del grande Ricardo Darín.

Leggi anche: Tutto d'un fiato! I migliori piani-sequenza cinematografici degli ultimi 25 anni

12. Coraline e la porta magica

Uscito nel 2009, Coraline è solo uno tra i tanti gioielli che l'animazione ha inanellato negli ultimi lustri, grazie ai formidabili progressi tecnologi e alle infinite possibilità di un genere che ha possibilità narrative ineguagliabili, ma è uno di quelli che noi ricordiamo con maggiore affetto. Un po' perché amiamo Neil Gaiman, autore del romanzo su cui è basato il film di Henry Selick (già al timone del capolavoro burtoniano Nightmare Before Christmas), un po' perché Coraline è un film dalle atmosfere davvero particolari, tenero, universale, ma anche piuttosto inquietante. Da vedere con i bambini sì, ma senza lasciarli soli, per favore.

Leggi anche: Monster Family e gli altri: brividi formato famiglia in versione animata

Una scena del film Coraline e la porta magica, diretto da Henry Selick

13. La vita di Adele

La vita di Adele: Léa Seydoux in un momento di tenerezza trattp dal film con Adèle Exarchopoulos

Un altro film da guardare su Netflix che ha davvero poco bisogno di presentazioni, quello di Abdellatif Kechiche: ci sembra ieri che Steven Spielberg, presidente della giuria, voleva dividere in tre la Palma d'oro per premiare il regista franco-tunisino ma anche le sue due magnifiche protagoniste Adèle Exarchopoulos e Léa Seydoux. Prendendo spunto da una graphic novel, Le bleu est une couleur chaude di Julie Marsh, Kechiche è stato capace di immergerci con La vita di Adele nelle sensazioni, nella curiosità, nella fame di vita e di amore di una ragazza piena di fascino e talento, e di raccontarci con impareggiabile vividezza il corso di un amore.

Leggi anche: Da Adèle a Mektoub, il ritmo della vita nel cinema di Abdel Kechiche

14. Fruitvale Station

Fruitvale Station: Michael B. Jordan in una scena del film con la piccola Ariana Neal

Il film d'esordio di Ryan Coogler, futuro regista di due successi al botteghino (e film eccellenti) Creed - Nato per combattere e Black Panther è un indie movie di matrice biografica che racconta la vicenda di Oscar Grant, un ventiduenne di Los Angeles, e del suo assurdo appuntamento col destino nella stazione della metropolitana di Fruitvale. Nel cast c'è anche il premio Oscar Octavia Spencer, ma a toccare il cuore in Fruitvale Station è soprattutto il talento cristallino di Michael B. Jordan, un attore dal brillante futuro che è rimasto un'idea fissa nel cinema dell'altrettanto talentuoso Coogler.

Leggi anche: Ryan Coogler: "Black Panther? Marvel voleva farne il suo 007, io mi sono ispirato a Il Padrino"

15. Hell or High Water

Scritta da Taylor Sheridan, sceneggiatore anche di Sicario, la sceneggiatura di Hell or High Water era apparsa sulla tradizionale Black List hollywoodiana dei migliori script non realizzati prima di diventare un film, ad opera dello scozzese David Mackenzie, nel 2016, che ha saputo fare scorrere il sangue e portare alla luce la brillantezza dei dialoghi e la forza degli scenari di questo western contemporaneo; con la complicità, naturalmente, del fantastico cast: bravissimi Chris Pine e Ben Foster, impagabile Jeff Bridges, candidato anche a un Academy Award per questo gustosissimo ruolo. Il film non è mai stato distribuito nelle sale italiane, ma è arrivato su Netflix già lo scorso anno. Se ve lo siete perso fino ad ora, non credete sia il momento di rimediare?

Leggi anche: Hell or High Water, un western nell'America della crisi economica

Hell or High Water, Chris Pine e Ben Foster in una scena del film

16. Quella casa nel bosco

Kristen Connolly alle prese con la creatura mostruosa che la perseguita in Quella casa nel bosco

Un altro piccolo cult quello nato dal sodalizio tra Drew Goddard (al suo esordio alla regia) e il suo storico compare Joss Whedon: prendendo le mosse dai tradizionali topoi del genere horror, Quella casa nel bosco si trasforma nella sua seconda pare in una opera metacinematografica e squisitamente citazionista che esplora, scompone e ricompone i meccanismi del cinema di genere, con il risultato di essere assolutamente sorprendente fino all'ultimo colpo di scena. Ovviamente non vi diciamo una parola di più, se siete tanto fortunati da potervi addentrare per la prima volta nei boschi con Goddard, Whedon e i loro giovani e sciagurati eroi...

Leggi anche: 5 film horror da recuperare a tutti i costi

17. Edge of Tomorrow

Scritto da un altro degli sceneggiatori più interessanti del momento, Christopher McQuarrie, e diretto dal versatile Doug Liman, Edge of Tomorrow è un film da guardare assolutamente su Netflix, del genere fantascienza, destinato a essere ricordato in quanto fertile punto d'incontro tra l'arte cinematografica e quella videoludica. Le premesse sono quelle di una futuristica battaglia contro gli alieni che hanno invaso la Terra; non vi diciamo di più a parte il fatto che si tratta dell'ennesimo ruolo action per Tom Cruise, ma questa volta c'è decisamente qualcosa in più, e che la sua co-star Emily Blunt (ancora lei!) è incantevole.

Leggi anche: Cinema e videogiochi: l'attrazione (e imitazione) è reciproca

Edge of Tomorrow - Senza domani: Tom Cruise ed Emily Blunt in una scena action del film

18. Drive

Wallpaper: Ryan Gosling nel film Drive

In Drive di Nicolas Winding Refn, è un altro degli instant classic della nostra lista, Ryan Gosling è uno stuntman imbronciato e misterioso che la notte si reinventa autista per gangster; le cose per lui si complicano quando si trova ad aiutare una fanciulla in difficoltà.
Colori magnifici, atmosfere inconfondibili, colonna sonora da urlo, romanticismo e sangue a finmi per quello che in molti definiscono il Pulp Fiction degli anni 10 del ventunesimo secolo.

Leggi anche: Da Drive a The Neon Demon: l'orrore e la bellezza nel cinema di Nicolas Winding Refn

19. Source Code

Michelle Monaghan e Jake Gyllenhaal nel film The Source Code

Un altro film di fantascienza, un altro film con protagonista Jake Gyllenhaal; in cabina di regia, stavolta, un giovane regista promettente che aveva stupito con il suo film d'esordio, Moon, e che ha la peculiarità di essere il figlio di David Bowie: Duncan Jones. Source Code è un puzzle che è un piacere risolvere, e vede Gyllenhaal, affiancato da due splendide colleghe come Michelle Monaghan e Vera Farmiga, nei panni di un soldato che cerca di sventare un attentato. Affascinante, ipertecnologico e frenetico.

Leggi anche: Duncan Jones: "Dopo Mute non realizzerò film solo per Netflix"

20. Unbreakable

Bruce Willis con Samuel L. Jackson in una scena di Unbreakable - Il predestinato

Per quanto spessa controverso e indubbiamente discontinuo, M. Night Shyamalan è un regista che il suo segno nella storia del cinema l'ha lasciato, e lo ha fatto anche con questo suo anomalo superhero movie che porta il titolo di Unbreakable. Tanto fragile e impalpabile era Bruce Willis ne Il sesto senso quanto solido e indistruttibile è in Unbreakable, ma è altrettanto spaesato: almeno fino a quando i misteri e i twist che sono il marchio di fabbrica del regista e sceneggiatore non si ricompongono. Da rivedere naturalmente su Netflix anche nell'ottica della trilogia che passa per il recente Split e si concluderà il prossimo anno con Glass.

21. Il gioco di Gerald

Il gioco di Gerald: Bruce Greenwood e Carla Gugino in una scena

È uno dei migliori Netflix original cinematografici realizzati fino ad ora questo Il gioco di Gerald, tratto da uno dei romanzi più femminili e femministi di Stephen King e diretto da quel Mike Flanagan che subito dopo si imbarcò nell'impresa di realizzare anche una serie TV in dieci episodi; il risultato, bellissimo e agghiacciante, lo potete vedere sempre su Netflix, e si chiama Hill House. Con Hill House Il gioco di Gerald ha in comune non solo il regista e la protagonista, la magnifica Carla Gugino, ma anche il fatto di essere un horror con una forte componente psicologica. Le premesse sono piuttosto sexy: la bella Jessie accetta di fare un gioco erotico col marito, facendosi ammanettare al letto. Ma le cose prendono presto una piega inattesa e terrificante, e Jessie, sola ed inerme nel buio, affronta un viaggio interiore sconvolgente e un'avventura incredibile per riuscire a cavarsela.

21 film da vedere su Netflix
Cinecittà World
Cinecittà World

Mostra i vecchi commenti

Netflix, Avengers e Sorrentino: qualcuno mi aiuti a capire cos'è il vero cinema!
Ted Sarandos: "Netflix? Un parco giochi in cui ognuno può scegliere la propria attrazione"