Le 25 nuove serie TV più attese della stagione 2018/2019

Per chi suona il binge watching: la nuova stagione televisiva è arrivata. Ecco le 25 serie tv che, sulla carta, sembrano destinate a diventare le protagoniste dei prossimi mesi.

Il Trono di Spade: Peter Dinklage ed Emilia Clarke in una foto

"L'estate sta finendo e un anno se ne va": niente panico, se in molti dovremo dire addio a spiagge e vacanze a giorni, tutti potremo sfogare la nostra voglia di fuga con una lunga lista di nuove serie tv pronte ad accompagnarci durante la stagione 2018/2019. Arrivata ormai al quinto appuntamento, la super classificona di Movieplayer dei 25 titoli da tenere d'occhio evolve: la linea guida di quest'anno è "no perdite di tempo".

Leggi anche: 30 serie TV perfette per il binge-watching

La proverbiale "Golden Age of television" è infatti cominciata da un pezzo, ci siamo dentro da almeno 15-20 anni, più che di oro possiamo parlare di "saturazione": i titoli prodotti ogni anno sono moltissimi, colossi dello streaming come Netflix e Amazon Video ci hanno abituato a un'offerta quasi eccessiva, con nuove serie intere lanciate ogni mese. Se da una parte è bello che la possibilità di scelta sia aumentata esponenzialmente, dall'altra la tendenza ultimamente sembra quella di puntare più sulla quantità che sulla qualità: purtroppo il nostro ritmo circadiano (e lavorativo) ci impone sempre le stesse ore di tempo per le serie, quindi è necessario scegliere bene i titoli a cui dedicare le nostre preziose ore libere.

Leggi anche: Stranger Things: gli omaggi e le citazioni della serie Netflix

Stranger Things: una foto dei giovani protagonisti

La classifica stavolta cerca di fare proprio questo: sfoltire il più possibile l'offerta delle nuove serie tv da vedere nel 2018, tagliando senza pietà chi, già a naso, puzza di tempo sprecato (sì, stiamo parlando proprio di te The Innocents! L'odore di fuffa si percepisce già dal trailer). Dopo aver preso atto, per l'ennesima volta, che le nuove stagioni di Il trono di spade e Stranger Things non arriveranno prima di un anno, ecco i titoli con cui, sulla carta, potremo consolarci prima di sapere come finirà la guerra per l'Iron Throne.

Leggi anche: Valar Morghulis: Le morti più significative ne Il trono di spade

Le serie appena iniziate che già amiamo

Killing Eve: un momento con Sandra Oh

La distribuzione italiana spesso ci fa degli scherzi, spostando in stagioni diverse serie che in patria sono uscite da mesi: è il caso di Killing Eve, serie di BBC America creata da Sally Woodward Gentle e Phoebe Waller-Bridge (già autrice e protagonista di Fleabag, nonché voce del droide L3-37 in Solo: A Star Wars Story), a partire dai romanzi di Luke Jennings dedicati alla killer Villanelle. Cominciata in patria lo scorso 8 aprile, da noi arriverà in autunno su TIMvision: la storia ruota attorno a un funzionario dell'MI5, Eve Polastri (Sandra Oh), che dà la caccia all'assassina Villanelle (Jodie Comer), diventandone ossessionata. Per la sua interpretazione Sandra Oh è stata nominata a un'Emmy come migliore attrice protagonista in una serie drammatica, entrando nella storia come prima attrice asiatica a ottenere la candidatura.

Leggi anche: Killing Eve: la detective e l'assassina nel colpo di fulmine televisivo dell'anno

Sharp Objects: Amy Adams nell'episodio Vanish

Altra serie attualmente in corso in USA, ma che da noi arriverà il 17 settembre su Sky Atlantic, è Sharp Objects: ideata da Marti Norton, già sceneggiatrice e produttrice esecutiva di Buffy l'Ammazzavampiri (scusate se è poco), ispirata all'omonimo romanzo di Gillian Flynn, autrice anche di Gone Girl, da cui David Fincher ha tratto il film (scusate se è poco due), diretta da Jean Marc-Vallé (scusate se è poco tre), che dopo Big Little Lies ci ha preso gusto con la tv, con protagonista una Amy Adams strepitosa (ci vogliamo proprio rovinare). Il sud degli Stati Uniti, una giornalista di cronaca nera con un problema di alcolismo, appena uscita da un istituto psichiatrico, che indaga sull'omicidio di due bambine e ha un pessimo rapporto con la madre. Una visione sicuramente non leggera, ma uno dei titoli migliori dell'anno.

Leggi anche: Sharp Objects: il corso tagliente della memoria

Disincanto: una scena della prima stagione

Infine, Disincanto, arrivata lo scorso 17 agosto su Netflix, la serie animata segna il ritorno di Matt Groening, papà di I Simpson e Futurama, in tv e, a differenza dei titoli che l'hanno reso famoso, non è un racconto a trama verticale, ma orizzontale: la storia segue le avventure di Beanie, principessa del regno Dreamland, che non ci vuole proprio stare a sposarsi e fare la calzetta, visto che ama bere tutto il giorno e menare le mani. L'umorismo è dosato, la trama non è originale e i personaggi sono tutti un po' piatti, a cominciare dalla protagonista, quindi stavamo per non inserire la serie in classifica, bollandola come una delusione. Ci sono però due elementi che ci spingono a darle una possibilità, visto che è già stata rinnovata per una seconda stagione ancora prima della messa in onda: il personaggio di Elfo, a cui è difficile non affezionarsi, e quella strisciante sensazione di follia completa pronta a esplodere da un momento all'altro (l'episodio su Hänsel e Gretel ne è un esempio perfetto). Aggiustando un po' il tiro, forse potrebbe regalarci belle sorprese.

Leggi anche: Recensione Disincanto: l'approccio irriverente al fantasy dell'autore dei Simpson

Le serie che ameremo odiare

Un'immagine delle sorelle Halliwell: Doherty, Milano e Combs

L'anno scorso avevamo segnalato Inhumans come "serie da deridere" dell'anno: il nostro fiuto non ha sbagliato, gli Inumani sono infatti stati stroncati dalla critica di mezzo mondo e ABC ha cancellato la serie dopo solo una stagione. Quest'anno vogliamo andare oltre: già vediamo all'orizzonte dei titoli che non solo saranno ampiamente criticati, ma già partono con un carico d'odio notevole da parte degli spettatori. Sono: i reboot di Streghe, Charmed, e Roswell: questa mania di rifare serie e film di culto, dimostrando di essere pigri e di non volersi nemmeno sprecare a cercare di trovare nuove idee, ha stufato tutti. Per quanto riguarda Charmed poi, le sorelle Halliwell originali, Holly Marie Combs e Alyssa Milano sopratutto, hanno criticato la serie, offese per non essere state nemmeno contattate.

Leggi anche: Streghe: Holly Marie Combs boccia l'idea del reboot

Ian Somerhalder, Nina Dobrev e Paul Wesley per la nuova serie tv The Vampire Diaries

Poi: The Conners, ovvero Pappa e Ciccia senza Roseanne Barr, che in questi mesi è stata ampiamente criticata e allontanata dalla sua creatura per commenti razzisti. Continuare non ha senso, né per i fan della serie e della Barr, né come messaggio: forse sarebbe stato meglio chiudere tutto e basta. Infine, Legacies, spin-off di The Originals, già spin-off di The Vampire Diaries: queste serie sui vampiri per adolescenti dal sangue sempre più diluito hanno stancato.

Leggi anche: The Vampire Diaries: i 10 momenti migliori della serie

25. Tom Clancy's Jack Ryan

Tom Clancy Jack Ryan 7

Dopo Chris Pine, che l'ha portato sul grande schermo nel 2014, diretto da Kenneth Branagh, in Jack Ryan - L'iniziazione, è ora il turno di John Krasinski, che fa rivivere l'analista della CIA Jack Ryan sul piccolo schermo. Creata da Carlton Cuse, già sceneggiatore di Lost e The Strain, a partire dai romanzi di Tom Clancy, la serie ci ispira soprattutto per la presenza di Krasinski, talento poliedrico, che da comico, grazie al ruolo in The Office, si è reinventato (con successo) regista, con A Quiet Place, e ora ha ancora una nuova vita come eroe d'azione.

Dove e quando

Network: Amazon Studios
Genere: Azione
Creatori: Carlton Cuse e Graham Roland
Cast: John Krasinski, Abbie Cornish, Timothy Hutton, Peter Fonda
Messa in onda: 31 agosto 2018
Messa in onda italiana: 31 agosto 2018, Amazon Prime Video

Leggi anche: Recensione Jack Ryan, la nuova incarnazione dell'eroe creato da Tom Clancy

24. Baby

Baby

Qualche anno fa la vicenda delle baby squillo dei Parioli ha sconvolto la capitale: ragazzine molto giovani (la più piccola aveva all'epoca 14 anni) che si prostituivano ogni giorno dopo la scuola. Una vasta clientela, genitori alla ricerca di soldi facili, giovani vite segnate per sempre. A raccontare quella storia ci pensa ora Baby, tra le nuove serie tv Netflix prodotte in Italia dopo Suburra, con la regia di Andrea De Sica, la scrittura di GRAM, collettivo di sceneggiatori, e le interpretazioni di Benedetta Porcaroli e Alice Pagani (vista recentemente in Loro di Paolo Sorrentino).

Dove e quando

Network: Netflix
Genere: Drama
Creatori: GRAMS
Cast: Benedetta Porcaroli, Alice Pagani, Isabella Ferrari, Claudia Pandolfi, Paolo Calabresi
Uscita in streaming: 2018
Uscita in streaming italiana: 2018

Leggi anche: Baby: le prime immagini della serie Netflix sulle baby-squillo dei Parioli

23. You

You Penn Badgdley

In apertura abbiamo usato parole come "no perdita di tempo", "selezione senza pietà": e com'è che c'è una serie creata da Greg Berlanti in classifica allora?! Mi sembra di sentirvi. È vero, Berlanti ci ha donato alcune delle serie di supereroi più trash degli ultimi anni (ma diciamo pure tutte) e gli adolescenti più verbosi di sempre (sì, Dawson piangente, ce l'abbiamo con te!), ma stranamente You, basata sull'omonimo romanzo di Caroline Kepnes, ci ha dato, dopo la visione del trailer, delle vibrazioni positive. Penn Badgley, che torna in tv in un ruolo da protagonista dopo Gossip Girl, interpreta Joe Goldberg, responsabile di una libreria che comincia a perseguitare una delle sue clienti. Il tema è importante, Badgley è molto inquietante, l'atmosfera sembra più cupa e adulta rispetto ai soliti prodotti creati dal buon Greg. Se ci fossimo sbagliati siamo pronti a cospargerci il capo di cenere il prossimo anno.

Dove e quando

Network: Lifetime
Genere: Thriller
Creatore: Greg Berlanti e Sera Gamble
Cast: Penn Badgley, Elizabeth Lail, Shay Mitchell, John Stamos
Messa in onda: 9 settembre 2018
Uscita in streaming italiana: 9 settembre 2018, Netflix

Leggi anche: Gossip Girl: i 10 anni della serie che amavamo odiare

22. Escape at Dannemora

Escape at Dannemora: Paul Dano si mimetizza nella vegetazione

Ben Stiller alla regia, i premi Oscar Benicio Del Toro e Patricia Arquette come protagonisti, più il sempre ottimo Paul Dano, che ci sta ancora più simpatico dopo aver debuttato alla regia con un bel film (Wildlife, presentato all'ultimo Festival di Cannes). Basta questo a farci segnare Escape at Dannemora tra i titoli più attesi della stagione, che è ispirato ad una storia vera, quella della spettacolare fuga dei carcerati Richard Matt e David Sweat dal Clinton Correctional Facility. Per i nostalgici di I Soprano, nel cast c'è anche Michael Imperioli, l'indimenticabile Christopher Moltisanti, nel ruolo di Andrew Cuomo, governatore di New York.

Dove e quando

Network: Showtime
Genere: Drama
Creatori: Brett Johnson e Michael Tolkin
Cast: Benicio del Toro, Paul Dano, Patricia Arquette, Michael Imperioli
Messa in onda: 2018
Messa in onda italiana: N.D., Sky Atlantic

Leggi anche: Wildlife: cronaca di una dissoluzione familiare nel felice esordio di Paul Dano

21. Le terrificanti avventure di Sabrina

Le Terrificanti Avventure Di Sabrina 1 Dtieqoo

Lo ammettiamo: da bambine guardavamo sempre Sabrina, vita da strega (soprattutto per il gatto parlante Salem, che purtroppo non abbiamo mai avuto nonostante le insistenti richieste), quindi la nostalgia potrebbe aver offuscato il nostro giudizio: la nuova versione televisiva della strega adolescente Sabrina Spellman sembra però promettere bene. Intanto a interpretarla è Kiernan Shipka, ovvero Sally Draper, la figlia di Don Draper in Mad Men, poi Roberto Aguirre-Sacasa, che ha curato anche la serie di fumetti pubblicata da Archie Comics, si è occupato personalmente della trasposizione televisiva. Certo, tra i produttori esecutivi c'è ancora lui, Greg Berlanti, ma ci vogliamo credere comunque.

Dove e quando

Network: Netflix
Genere: Horror
Creatori: Roberto Aguirre-Sacasa
Cast: Kiernan Shipka, Miranda Otto, Ross Lynch Uscita in streaming: 26 ottobre
Uscita in streaming italiana: 26 ottobre

Leggi anche: Le 15 migliori serie della nostra (e vostra) adolescenza

20. The Purge

La notte del giudizio (The Purge, 2013) una scena inquietante del film horror

Il film, da noi noto con il titolo La notte del giudizio, scritto e diretto da James DeMonaco, è diventato una saga horror di successo (e probabilmente anche una premonizione del prossimo futuro se continuiamo a essere così aggressivi e intolleranti con il prossimo): ora The Purge arriva anche in tv, grazie alla serie prodotta da Blumhouse Productions e Platinum Dunes di Michael Bay. In arrivo su Amazon Video in contemporanea con la messa in onda americana.

Dove e quando

Network: USA Network
Genere: Horror
Creatore: James DeMonaco
Cast: Gabriel Chavarria, Lili Simmons, Lee Tergesen, Amanda Warren
Uscita in streaming: 4 settembre 2018
Uscita in streaming italiana: 5 settebre, Amazon Video

Leggi anche: 5 film horror da recuperare a tutti i costi

19. The Umbrella Academy

Umbrella Academy Netflix

Il binomio Netflix più supereroi, dopo averci ingannato con la prima stagione di Daredevil e parte di Jessica Jones, ci ha dato alcune delle più grosse delusioni (per non dire sole) degli ultimi anni: Luke Cage, Iron Fist, The Defenders. Paura, eh? Quindi ormai siamo molto scettici quando il colosso delle serie tv in streaming annuncia nuovi eroi dai poteri eccezionali. The Umbrella Academy però, ispirato all'omonimo fumetto scritto e ideato, pensate un po', da Gerard Way, cantante dei My Chemical Romance, sembra essere un'eccezione, soprattutto grazie al cast, tra cui figurano Ellen Page, Tom Hopper, Robert Sheehan (ma quanto lo amavamo in Misfits nel ruolo di Nathan? Quanto?!), Kate Walsh e la cantante Mary J. Blige. La storia racconta le vicissitudini di una famiglia di supereroi che unisce le forze per scoprire chi si cela dietro la morte del padre.

Dove e quando

Network: Netflix
Genere: Supereroi
Creatore: Jeremy Slater
Cast: Ellen Page, Tom Hopper, Robert Sheehan, Mary J. Blige
Uscita in streaming: 2019
Uscita in streaming: 2019

Leggi anche: L'invasione dei supereroi: guida ai cinecomics di prossima uscita

18. Sex Education

Berlino 2017: Gillian Anderson al photocall di Viceroy’s House

Quando volate con British Airways al posto della dimostrazione pratica fatta dalle hostess e dagli steward da qualche mese c'è un video in cui alcune delle personalità più amate del Regno Unito (tra cui Ian McKellen che scherza sul fumo citando Gandalf, l'amore proprio) spiegano cosa fare in caso di emergenza. Tra i vari volti noti c'è anche Gillian Anderson che, con grande autoironia, scherza sul fatto di essere apparentemente impassibile e di ghiaccio. Siamo quindi molto curiosi di vederla in Sex Education, commedia in cui interpreta una terapista del sesso, Jean Thompson, che si confronta con il figlio Otis (Asa Butterfield), adolescente vergine e insicuro. Da X-Files agli XXX-Files per l'agente Scully.

Dove e quando

Network: Netflix
Genere: Dramedy
Creatori: Laurie Nunn
Cast: Gillian Anderson, Asa Butterfield, James Purefoy
Uscita in streaming: 2019
Uscita in streaming italiana: 2019

Leggi anche: Serie bollenti: l'evoluzione del sesso in televisione

17. Carnival Row

Orlando Bloom a Venezia per il film Elizabethtown, firma autografi

Inizialmente avrebbe dovuto dirigerla Guillermo del Toro, che poi però ha abbandonato il progetto per dedicarsi a La forma dell'acqua (una sliding door andata più che bene), sostituito da Jon Ariel (autore di Entrapment, non proprio uno scambio equo diciamo), ma Carnival Row, creata da René Echevarria e Travis Beacham (sceneggiatore di Pacific Rim, diretto proprio da Del Toro), unisce creature mostruose, azione e un'indagine per risolvere alcuni omicidi. Lo abbiamo già detto che siamo fan dei mostri? Quindi, anche se nel cast, accanto a Orlando Bloom, c'è Cara Delevingne, non esattamente una garanzia di qualità quando si tratta di recitazione, abbiamo deciso di crederci lo stesso.

Dove e quando

Network: Amazon Studios
Genere: Fantascienza
Creatori: René Echevarria e Travis Beacham
Cast: Orlando Bloom, Cara Delevingne
Uscita in streaming: 2019
Uscita in streaming italiana: 2019, Amazon Prime Video

Leggi anche: Margot Robbie e Cara Delevingne: "Le nostre eroine in Suicide Squad toste ma femminili"

16. I Am The Night

I Am The Night

Ispirata alla vera storia di Fauna Hodel, I Am the Night (che ha lo stesso titolo di un album dei Pantera e per questo già ci sta simpatica) è un racconto incredibile ambientato nei casinò del Nevada anni '50, che intreccia le vite di un inserviente, un ginecologo corrotto e diverse vittime (tra cui Elizabeth Short, soprannominata Black Dahlia). La miniserie in sei episodi è diretta da Patty Jenkins, che ritrova ben due degli attori di Wonder Woman, Chris Pine e Connie Nielsen.

Dove e quando

Network: TNT
Genere: Drama
Creatori: Fauna Hodel
Cast: Chris Pine, India Eisley, Connie Nielsen, Jefferson Mays Messa in onda: gennaio 2019
Messa in onda italiana: N.D.

Leggi anche: Gal Gadot: "Chris Pine? Sul set di Wonder Woman era spaventato da me"

15. Carmen Sandiego

Carmen Sandiego

Momento nostalgia numero due: chi è stato bambino negli anni '90 non può non emozionarsi sentendo la sigla Che fine ha fatto Carmen Sandiego?, ("Tu dimmi che fine ha fatto Carmen Sandieeeegoooo"). La serie animata era preceduta da un quiz, condotto da Mario Serio e Giorgia Trasselli (partecipare a quel gioco è uno dei sogni mai realizzati di molti, insieme alle gare di Giochi senza frontiere, ma questa è un'altra storia). Netflix sta per lanciare il reboot di Dov'è finita Carmen Sandiego, con le voci di Gina Rodriguez (Jane in Jane the Virgin) e Finn Wolfhard (Mike in Stringer Things). Non vediamo l'ora di poter ammirare di nuovo quell'impermeabile rosso.

Dove e quando

Network: Netflix
Genere: Animazione
Creatori: Houghton Mifflin Harcourt e DHX Media
Cast: Gina Rodriguez, Finn Wolfhard
Messa in onda: 2019
Messa in onda italiana: 2019

Leggi anche: Netflix: da Death Note a Daitan 3, 15 serie anime da vedere e rivedere

14. Deadly Class

Deadly Class 2018 Tv Series

Da segnare sul calendario un'altra serie tratta da un fumetto, Deadly Class, scritto da Rick Remender e illustrato da Wesley Craig, che segue le avventure di un gruppo di ragazzi, studenti in una scuola molto particolare, la King's Dominion Atelier of the Deadly Arts, un istituto esclusivo in cui i rampolli della criminalità mondiale studiano per diventare dei sicari perfetti. Nel cast Benedict Wong nei panni dell'insegnante Master Lin e come produttori esecutivi Joe Russo e Anthony Russo, ovvero i Russo brothers, registi di Avengers: Infinity War. Il trailer ci ha convinto: speriamo in molta azione girata come si deve.

Dove e quando

Network: Syfy
Genere: Azione
Creatori: Miles Orion Feldsott e **Rick Remender
Cast: Benjamin Wadsworth, Benedict Wong, Lana Condor, María Gabriela de Faría
Messa in onda: 2019
Messa in onda italiana: N.D.

Leggi anche: Doctor Strange, parla Benedict Wong: "Proteggere i libri è importante"

13. Il Nome della Rosa

Sean Connery ne Il nome della rosa

Sperando di non incappare in una trappola come quella di I Medici, il cui primo episodio sembrava promettere abbastanza bene, per poi impelagarsi in un crollo verticale (d'ottavo grado d'a scala Mercalli però!, come direbbe il Finocchiaro di Compagni di scuola), Rai Fiction sta ultimando l'adattamento televisivo del romanzo Il nome della rosa di Umberto Eco. Ambientazione italiana, ricco cast nostrano, tra cui Stefano Fresi e Alessio Boni, accanto a star internazionali come John Torturro nei panni di Guglielmo da Baskerville (ruolo che al cinema è stato interpretato da Sean Connery) e Rupert Everett.

Dove e quando

Network: Rai Fiction
Genere: Drama
Creatori: Giacomo Battiato
Cast: John Turturro, Damian Hardung, Rupert Everett, Michael Emerson, Stefano Fresi
Messa in onda: 2019
Messa in onda italiana: 2019, Rai Uno

Leggi anche: Stefano Fresi: "I cuori puri vivono male: per vivere bisogna sporcarsi le mani"

12. Mayans MC

Mayans Mc Fx

C'è chi si lamenta del sadismo di George R.R. Martin, che falcia i suoi personaggi in Game of Thrones senza pietà, ma anche Kurt Sutter non scherza: in sette stagioni di Sons of Anarchy ci ha fatto conoscere il vero significato di #mainagioia. Dopo la scivolata The Bastard Executioner, giustamente cancellata dopo solo una stagione, Sutter torna su strade già battute e che conosce bene: Mayans MC, spin-off di Sons of Anartchy, incentrato sul club di motociclisti messicani Mayans, sta infatti per arrivare, pronto a ricreare l'atmosfera dell'originale, una tragedia shakespeariana su due ruote, se vogliamo. Chissà se ci sarà anche un nuovo cameo di Stephen King, illustre fan della serie.

Dove e quando

Network: FX
Genere: Drama
Creatori: Kurt Sutter e Elgin James
Cast: J. D. Pardo, Edward James Olmos, Jacqueline Obradors, Sarah Bolger, Emilio Rivera
Messa in onda: 4 settembre 2018
Messa in onda italiana: N.D.

Leggi anche: Stephen King in sella con i Sons of Anatchy

11. The Little Drummer Girl

The Little Drummer Girl

Non sono gli splendidi templi della Grecia antica, la storia di John le Carré, la presenza nel cast di un camaleonte pieno di ruvido talento come Michael Shannon, o la bellezza glaciale di Alexander Skarsgård a farci attendere con grande curiosità The Little Drummer Girl, miniserie in tre episodi che racconta la storia di Charlie (Florence Pugh), attrice che viene coinvolta in una rete di spionaggio dal misterioso Becker (Skarsgård): il motivo per cui la aspettiamo è che segna l'esordio nel mondo della televisione di Park Chan-Wook, autore della trilogia della vendetta. Siamo molto curiosi.

Dove e quando

Network: AMC
Genere: Thriller
Creatori: BBC, AMC e The Ink Factory
Cast: Florence Pugh, Alexander Skarsgård, Michael Shannon
Messa in onda: 19 novembre 2018
Messa in onda italiana: N.D.

Leggi anche: Park Chan-Wook: "Criticare gli studios a Hollywood è come lamentarsi del freddo in Antartide"

10. The Gilded Age

Romeo & Juliet: lo sceneggiatore Julian Fellowes posa al Festival di Roma 2013

Se non avete mai visto Downton Abbey sappiamo cosa state pensando, perché ci siamo passati anche noi: che noia (per rimanere il più educati possibile). Una casa di nobili inglesi, sperduta in mezzo alla campagna, in cui non succede nulla e tutti sono vestiti come in un museo. Niente di più sbagliato: in sei stagioni di amore, dolore, tragedie, guerre e british humor, la famiglia Crawley ci ha fatto emozionare come poche cose viste in televisione (e desiderare di riuscire ad avere un giorno quel bellissimo accento). Maggie Smith nel ruolo di Lady Violet poi è la cosa che più si avvicina a una divinità mai vista sul piccolo schermo. Quindi il fatto che Julian Fellowes, già creatore di Downton Abbey, stia lavorando a una nuova serie, The Gilded Age, ambientata questa volta nella New York di fine Ottocento, non può che farci gridare di gioia.

Dove e quando

Network: NBC
Genere: Period drama
Creatori: Julian Fellowes
Cast: N.D.
Messa in onda: 2019
Messa in onda italiana: N.D.

Leggi anche: Downton Abbey in DVD: Phyllis Logan e Michael Fox raccontano la loro esperienza sul set

9. Kidding

Jim Carrey Kidding

A 14 anni di distanza da Eternal Sunshine of the Spotless Mind (per l'Italia Se mi lasci ti cancello, un adattamento che oggi come allora fa rabbrividire), il regista Michel Gondry e l'uno, nessuno e centomila Jim Carrey tornano a collaborare grazie a Kidding, commedia (?) in cui l'attore interpreta Jeff Pickles, conduttore di uno show per bambini che, vivendo tutto il giorno in un mondo fatto di pupazzi di pezza, favole e buoni sentimenti ha delle difficoltà a relazionarsi con il mondo reale. Un ruolo più che azzeccato per Carrey, se avete visto il documentario Jim & Andy: The Great Beyond. The Story of Jim Carrey, Andy Kaufman and Tony Clifton (ma anche l'episodio dello show Comedians In Cars Getting Coffee in cui si confronta Jerry Seinfeld), capite facilmente perché, di cui, già dal trailer, si capisce la natura malinconica ("sei un uomo nella scatola, un brand di cui la gente si fida, nessuno vede un uomo"). Nel cast altri pezzi da novanta come Catherine Keener, Frank Langella e Judy Greer.

Dove e quando

Network: Showtime
Genere: Commedia
Creatori: Dave Holstein
Cast: Jim Carrey, Catherine Keener, Frank Langella, Judy Greer
Messa in onda: 9 settembre 2018
Messa in onda italiana: N.D.

Leggi anche: Kidding, Jim Carrey: "Lavorare di nuovo con Gondry è stato elettrizzante"

8. Catch-22

Venezia 2017: uno scatto di George Clooney al photocall di Suburbicon

Ispirata all'omonimo romanzo di Joseph Heller, Catch-22 deve gran parte del suo fascino al carisma del suo cast, capitanato da George Clooney, che qui recita, dirige e produce. La miniserie racconta la storia John Yossarian (Christopher Abbott), bombardiere dell'aviazione americana durante la Seconda Guerra Mondiale, turbato dal fatto che migliaia di persone che non ha mai conosciuto vogliano ucciderlo. Nel cast anche Hugh Laurie, Kyle Chandler e Giancarlo Giannini. Prodotta da Hulu, Channel 4 e Sky Italia, parte delle riprese di Catch-22 sono state effettuate nel nostro paese, principalmente in Sardegna e a Viterbo.

Dove e quando

Network: Hulu Genere: Drama
Creatori: Luke Davies e David Michôd
Cast: Christopher Abbott, Kyle Chandler, Hugh Laurie, George Clooney
Messa in onda: 2019
Messa in onda italiana: 2019, Sky

Leggi anche: George Clooney è l'attore con i migliori guadagni dell'anno

7. Homecoming

Homecoming: una foto della protagonista Julia Roberts

Ispirato al podcast omonimo creato da Eli Horowitz e Micah Bloomberg, Homecoming vede insieme il talento di Julia Roberts e quello di Sam Esmail, già creatore di Mr. Robot. Basta questo a fare del thriller psicologico, in cui il premio Oscar è Heidi Bergman, agente del governo, una delle serie che attendiamo di più, anche perché tutto quell'arredamento sui toni del marrone che si vede nel teaser trailer ci ha messo addosso un senso di angoscia profondissimo. Nel cast anche Bobby Cannavale e Sissy Spacek.

Dove e quando

Network: Amazon Studios
Genere: Thriller psicologico
Creatori: Sam Esmail
Cast: Julia Roberts, Stephan James, Bobby Cannavale, Shea Whigham
Uscita in streaming: 2 novembre 2018
Uscita in streaming italiana: 2 novembre 2018, Amazon Video

Leggi anche: Julia Roberts, da Pretty Woman a Erin Brockovich: i suoi 10 ruoli più belli

6. Maniac

Maniac: una foto della nuova serie Netflix

Da queste parti amavamo follemente Emma Stone già ai tempi in cui sparava agli zombie in Zombieland e mostrava il suo talento comico in Easy Girl, poi ha deciso di entrare nella storia del cinema vincendo un Oscar per la sua interpretazione in un film, La La Land, entrato istantaneamente nella lista dei titoli fondamentali della nostra vita, quindi è normale che si sia guadagnata il nostro affetto e la nostra fiducia incondizionati. Se quindi l'attrice più in vista della sua generazione decide di fare una serie diretta da Cary Fukunaga, che torna al piccolo schermo dopo True Detective, uno dei titoli televisivi più belli visti negli ultimi anni, in cui è affiancata da talenti poliedrici come Jonah Hill e Justin Theroux, in grado di passare con facilità dal registro comico a toni drammatici, il tutto sotto lo sguardo della sempre fantastica Sally Field, l'hype non può che crescere a livelli stellari. In Maniac, remake americano dell'omonima serie norvegese, Stone interpreta Annie Landsberg, donna che si sottopone a un esperimento che dovrebbe curare la sua psiche, ma le cose non vanno nel modo sperato, mescolando realtà e finzione in modo quasi indissolubile. Quanto manca ancora al 21 settembre?!

Dove e quando

Network: Netflix
Genere: Commedia
Creatore: Patrick Somerville
Cast: Emma Stone, Jonah Hill, Sonoya Mizuno, Justin Theroux, Sally Field
Uscita in streaming: 21 settembre 2018
Uscita in streaming italiana: 21 settembre 2018

Leggi anche: Emma Stone, che occhi grandi che hai: una carriera da favola e da Oscar

5. Watchmen

Billy Crudup è Jon Osterman nel film Watchmen

Watchmen di Alan Moore è senza dubbio una delle opere letterarie fondamentali del '900, sia nel suo complesso che come chiave di volta per capire gran parte della cultura pop contemporanea. Da queste parti pensiamo che Zack Snyder, nonostante il disconoscimento da parte di Moore, abbia fatto un buon lavoro con il film del 2009, ma, quando abbiamo letto per la prima volta che HBO stava lavorando a un adattamento televisivo della serie, il cuore ha fatto un battito in più che ci ha fatto sussultare. Il progetto è in mano a Damon Lindelof, creatore di Lost, che sta rilasciando dichiarazioni assolutamente vaghe e fuorvianti. Sarà un adattamento che si distacca molto dall'originale? Sarà una rielaborazione completa? Per ora si è capito solo che i protagonisti vivono in un mondo in cui i supereroi sono considerati fuorilegge e che, molto probabilmente, Jeremy Irons sarà Ozymandias. Lindelof sa come giocare sadicamente con la nostra curiosità fin dai tempi dell'isola.

Dove e quando

Network: HBO
Genere: Drama
Creatori: Damon Lindelof
Cast: Jeremy Irons, Don Johnson, Regina King, Tim Blake Nelson
Messa in onda: 2019
Messa in onda italiana: N.D.

Leggi anche: Come il Batman di Nolan ha cambiato per sempre i cinecomic

4. The First

The First: Anna Jacoby-Heron e Sean Penn in una scena

Se si cerca su internet The First è descritta come "una serie di fantascienza sulla colonizzazione di Marte". Potremmo chiudere la questione qui. Invece la nuova creatura di Hulu, network sempre più alla ricerca della qualità, ha dalla sua anche Beau Willimon, già creatore di House of Cards, il premio Oscar Sean Penn come protagonista e un trailer che sembra la fusione perfetta dei film di Terrence Malick e Christopher Nolan. Ho concluso, Vostro Onore.

Dove e quando

Network: Hulu
Genere: Drama
Creatori: Beau Willimon
Cast: Sean Penn, Natascha McElhone, LisaGay Hamilton, James Ransone
Messa in onda: 14 settembre 2018
Messa in onda italiana: N.D.

Leggi anche: Sean Penn attacca Trump e il movimento #MeToo nel suo primo romanzo

3. The Romanoffs

The Romanoffs

Quando uno pensa alle migliori serie televisive di sempre, sicuramente nelle prime cinque non possono non figurare I Soprano e Mad Men (se non ci sono vuol dire che non le avete viste): questi due capolavori di scrittura hanno una cosa in comune, la penna di Matthew Weiner, tra gli sceneggiatori della prima e creatore della seconda. È chiaro quindi che la seconda serie ideata dall'autore, che arriva a pochissimi anni dalla fine delle avventure di Don Draper, sia uno dei titoli che attendiamo spasmodicamente. Anche qui il mistero regna sovrano: i protagonisti, sparsi ai quattro angoli del globo, credono di essere discendenti dei The Romanoff, la famiglia reale russa. Accanto a divinità come Isabelle Huppert e Diane Lane, per la gioia dei nostalgici di Mad Men, Weiner ritrova anche alcuni dei suoi vecchi protagonisti, tra cui Christina Hendricks e John Slattery.

Dove e quando

Network: Amazon Studios
Genere: Drama
Creatori: Matthew Weiner
Cast: Aaron Eckhart, Christina Hendricks, Isabelle Huppert, Diane Lane
Uscita in streaming: 12 ottobre 2018
Uscita in streaming italiana: 12 ottobre 2018, Amazon Prime Video

Leggi anche: Mad Men, il lungo addio: l'ultimo sorriso di Don Draper

2. Good Omens

Good Omens

Lo ammettiamo: da queste parti amiamo alla follia Neil Gaiman, uno che sul suo account Instagram posta foto da tutti i set di film e serie ispirati ai suoi romanzi come il più scatenato dei fan, che, senza farsi vedere, firma di soppiatto le copie dei suoi scritti in librerie e aeroporti, per poi avvertire i lettori sui suoi social, che cominciano disperate cacce al tesoro per trovare una copia autografata (ci abbiamo provato anche noi una volta che eravamo a Londra, ma purtroppo senza successo). Non diremo che mezzi abbiamo usato per riuscire a entrare alla festa del film How To Talk To Girls At Parties(da noi uscito con il titolo La ragazza del punk innamorato, vabbé...), presentato lo scorso anno al Festival di Cannes, solo per riuscire a stringergli la mano (questa volta con successo), ma siamo pronti a scommettere quello che volete che Good Omens, adattamento televisivo del folle romanzo omonimo (da noi pubblicato con il titolo Buona Apocalisse a tutti!) scritto a quattro mani con Terry Pratchett, sarà una delle sorprese dell'anno. L'adattamento di American Gods ci è piaciuto moltissimo (aspettiamo infatti con ansia la seconda stagione), in più qui il cast è quello delle occasioni speciali: nel ruolo dei protagonisti Azraphel e Crowley, un angelo e un diavolo, entrambi amanti dell'umanità per motivi opposti, ci sono infatti Michael Sheen e David Tennant, in quello dell'arcangelo Gabriele Jon Hamm e la due volte premio Oscar Frances McDormand è la voce di Dio. Attesa infernale.

Dove e quando

Network: Amazon Studios
Genere: Fantasy
Creatori: Neil Gaiman
Cast: David Tennant, Michael Sheen, Jon Hamm, Frances McDormand
Uscita in streaming: 2019
Uscita in streaming: 2019

Leggi anche: American Gods: la serie è una festa per gli occhi, così come il libro di Gaiman lo è per la mente

1. L'amica geniale

L Amica Geniale Elisa Del Genio Ludovica Nasti

Chi si ostina a bollare il cinema italiano come morto, non va in sala da almeno dieci anni, così come chi definisce la televisione italiana spazzatura. È vero, la fiction di scarsa qualità continua ad andare per la maggiore, ma da Boris in poi nel nostro paese si sono prodotti titoli dal valore inestimabile: Romanzo criminale - La serie, Gomorra - La Serie, The Young Pope ci hanno fatto apprezzare dalla critica e dal pubblico da tutto il mondo, Il Miracolo è stata una delle più belle sorprese televisive dell'anno e, proprio grazie alla serialità, talenti come Stefano Sollima e Fortunato Cerlino hanno cominciato a lavorare anche all'estero. Per la nuova stagione la punta di diamante non può che essere L'amica geniale, adattamento dell'omonimo romanzo di Elena Ferrante, primo di quattro capitoli, amatissimo in tutto il mondo. La storia di Lenù e Lila, bimbe nella Napoli del dopoguerra, ha appassionato milioni di lettori e ora sta per avere una seconda vita in tv, grazie alla serie, in otto episodi, diretta da Saverio Costanzo, per cui si parla già di "neorealismo televisivo" e che alla prossima Mostra Internazionale del Cinema di Venezia, dove sarà presentata ufficialmente, è attesa dalla stampa internazionale quasi quanto Lady Gaga. Non vediamo letteralmente l'ora.

Dove e quando

Network: HBO e Rai Fiction
Genere: Drama
Creatrice: Elena Ferrante
Cast: Ludovica Nasti, Elisa Del Genio, Gaia Girace, Margherita Mazzucco
Premiere: anteprima mondiale alla 75esima Mostra Internazionale del Cinema di Venezia
Messa in onda italiana: 30 ottobre, Rai Uno

Leggi anche: Venezia 2018: il programma della Mostra, da Suspiria ai Coen

Siamo giunti alla fine della nostra guida alle 25 nuove serie TV da vedere ma vogliamo parlarvi di altre tre nuove proposte seriali, tre bonus che potrebbero rivelarsi interessanti o di successo.

BONUS A. Romolo + Giuly: La guerra mondiale italiana

Romolo Piu Giuly Fox

Era il 2016 quando veniva lanciata sul web Romolo + Giuly, parodia di Romeo e Giulietta, che prende in prestito il + dalla rivisitazione in chiave moderna di Baz Luhrmann e riadatta il dramma di Shakespeare usando l'accento romano, in modo da far scontrare non più Montecchi e Capuleti, ma i chiassosi abitanti di Roma Sud e gli snob di Roma Nord. Chi non è di Roma non può capire, ma il video, diretto da Michele Bertini Margarini con protagonisti gli Actual, vincitore del Roma Web Fest, mette finalmente in luce tante scomode verità. Fox ha deciso di far diventare la parodia una serie tv, ripescando alcuni dei protagonisti originali, come Massimo Ciavarro, e aggiungendo volti consolidati del cinema italiano, tra cui Francesco Pannofino e Fortunato Cerlino. È fuori classifica perché, sotto forma di serie, potrebbe non riuscire a cambiare la sua natura di commedia nata come "pillola web" e perché deve dimostrare di non rimanere troppo "romanocentrica" (in questo senso l'aggiunta di Milano e Napoli alla lotta fanno ben sperare).

Dove e quando

Network: Fox
Genere: Commedia
Creatori: Michele Bertini Malgarini, Alessandro D'Ambrosi e Giulio Carrieri
Cast: Fortunato Cerlino, Francesco Pannofino, Giorgio Mastrota, Martina Dell'Ombra
Messa in onda: 17 settembre 2018

Leggi anche: Romolo + Giuly: raccontare i difetti di Roma dal punto di vista dei romani

BONUS B. Rel

Scappa - Get Out: LilRel Howery in una scena del film

Rel è una commedia che ruota attorno a Lil Rel, divorziato, che cerca di rifarsi una vita a Chicago. Descritta così potrebbe essere una qualsiasi sitcom americana, e per questo non è nella classifica ufficiale, ma è scritta e interpretata da Lil Rel Howery, che, con il ruolo di Rod Williams in Scappa - Get Out, l'amico che tutti vorremmo (e dovremmo) avere, ci ha conquistato a vita.

Dove e quando

Network: Fox
Genere: Commedia
Creatori: Josh Rabinowitz, Kevin Barnett e Lil Rel Howery
Cast: Lil Rel Howery, Jordan L. Jones, Jessica Moore, Sinbad
Messa in onda: 9 settembre 2018
Messa in onda italiana: N.D.

Leggi anche: Scappa - Get Out: perché il nuovo fenomeno horror oggi è il più importante film sul razzismo

BONUS C. King Kong Skull Island

Kong: Skull Island - La foto del mostro

Di questa serie non si sa praticamente nulla, se non che avrà come protagonista una donna e sarà ambientata sull'Isola del teschio, luogo natio di King Kong. Da queste parti siamo parecchio amanti dei mostri (e delle scimmie), quindi non vediamo l'ora di vedere King Kong Skull Island, una serie sul re dei monster movie e le sue origini.

Dove e quando

Network: N.D.
Genere: Avventura
Creatori: Jonathan Penner e Stacy Title
Cast: N.D. Messa in onda: 18 aprile 2019
Messa in onda italiana: N.D.

Leggi anche: Tom Hiddleston: "Per Kong: Skull Island mi sono trasformato in un samurai"

images/2018/07/13/100serietv-approvata.png

Nota bene: In attesa di tutte queste nuove novità seriali di cui vi abbiamo parlato fino ad ora, se volete approfondire (o scoprire) altre imperdibili serie televisive, c'è un libro ufficiale di Movieplayer.it che fa al caso vostro. 100 serie TV in pillole - manuale per malati seriali è un volume scritto a sei mani da Luca Liguori, Giuseppe Grossi e Antonio Cuomo che comprende le migliori 100 serie televisive degli ultimi trent'anni, dai classici ai successi più recenti. Ma attenzione: non sono soltanto le cento migliori serie che si siano viste sullo schermo, ma quelle capaci di provocare maggior dipendenza. Potete acquistare il libro sul nostro shopping senza spese di spedizione, sui maggiori store online quali Amazon.it, Unilibro e tanti altri, o direttamente in libreria a partire dal 30 agosto 2018. Non fatevelo scappare!

Le 25 nuove serie TV più attese della stagione...
Cinecittà World
Cinecittà World

Mostra i vecchi commenti

Le 25 nuove serie più attese della stagione 2017/2018
Le 25 nuove serie più attese della stagione 2016/2017