Film che fanno piangere: i 35 più commoventi di sempre

Ecco una lista di 35 film che fanno piangere, tra i più commuoventi di sempre: da Le pagine della nostra vita a Il miglio verde, da Hachiko a Up, film d'amore ma non solo.

APPROFONDIMENTO di 23/01/2019

Tra tutti i film che guarderemo nel corso della nostra vita quelli che più difficilmente ci scorderemo, che ci rimarranno più impressi, sono senza dubbio quelli più commoventi, i film che fanno piangere e non ci fanno smettere di ripensare alle loro scene più emozionanti anche dopo che si sono conclusi i titoli di coda.

In questa lista non troverete un mero elenco di film strappalacrime, non ci limiteremo a proporvi i soliti film romantici con lieto fine che tarda ad arrivare, ma anzi spazieremo tra i generi, dalle pellicole d'animazione a quelle ambientate durante la seconda guerra mondiale, dai drammatici ai musical e persino agli horror. Ecco 35 indimenticabili film che fanno piangere tanto, più o meno recenti, da vedere (con kleenex a portata di mano) almeno una volta nella vita. Piccolo disclaimer assolutamente necessario: anche se si proverà a non esagerare, dovendovi spiegare perché alcuni dei film di cui parleremo si guadagnano un posto in questa lista, nell'articolo non mancheranno gli spoiler.

Leggi anche: 20 film horror su Netflix da non perdere

1. Le pagine della nostra vita

Rachel McAdams e Ryan Gosling in una scena di Le pagine della nostra vita
Rachel McAdams e Ryan Gosling in una scena di Le pagine della nostra vita

Come non cominciare con un classico dei film d'amore che fanno piangere: Le pagine della nostra vita (2004), con Ryan Gosling e Rachel McAdams. Il film, tratto dal romanzo omonimo di Nicholas Sparks, narra la storia d'amore tra Noah e Allie, prima nell'America degli anni 40, quando i due si conoscono, e poi nel presente, quando ormai anziani passano i loro giorni in una bellissima casa di riposo immersa nel verde. Il plot twist di questo film è talmente famoso che non ci preoccupiamo di fare spoiler: Noah passa le sue giornate a leggere alla moglie un diario che racconta la loro storia, sperando che Allie possa ricordarsi del loro amore e della vita che hanno passato assieme. La donna è infatti affetta da demenza senile e non si ricorda quasi nulla, ne di lui ne dei loro figli: la dedizione di Noah è tale che per brevi e sporadici momenti lei riacquista però lucidità, ritrovando il marito e il grande affetto che prova per lui. Un solo consiglio, preparate i fazzoletti per il finale.

2. Ghost - Fantasma

Patrick Swayze e Demi Moore in una sensuale sequenza di Ghost - Fantasma
Patrick Swayze e Demi Moore in una sensuale sequenza di Ghost - Fantasma

Ecco un altro dei film strappalacrime per antonomasia, un classico che ha fatto la storia del cinema sentimentale: Ghost. Ghost - Fantasma è un film del 1990, diretto da diretto da Jerry Zucker ed interpretato da Patrick Swayze, Demi Moore e Whoopi Goldberg. Perché questo film ha fatto piangere generazioni intere di spettatori? La storia è quella di Sam e Molly, due innamorati sfortunati a cui viene tolta la possibilità di stare insieme. Dopo essere stato ucciso durante una rapina, Sam decide di tornare sotto forma di fantasma per proteggere la donna amata e fare luce su chi sia il mandante del suo assassinio, tutto questo con l'aiuto della sensitiva Oda Mae. Due le scene che sono diventate iconiche (e che più ci hanno commosso): quella in cui i due lavorano la ceramica, quando lui in forma di spirito appoggia le mani su quelle di lei che riesce così finalmente a sentirlo, e quella in qui Sam e Molly si dicono addio, perché lui deve abbandonare il mondo dei vivi e passare oltre.

3. I ponti di Madison County

Una scena de I ponti di Madison Countyy
Una scena de I ponti di Madison Countyy

Parliamo di un altro dei film sentimentali che più hanno fatto la storia di questo genere: I ponti di Madison County, interpretato da due attori del calibro di Meryl Streep e Clint Eastwood. I ponti di Madison County ci racconta la storia di Robert e Francesca, fotografo del National Geographic lui e casalinga insoddisfatta lei, entrambi travolti da un'incontrollabile passione durata quattro intensissimi giorni, al termine dei quali lui le chiede di lasciare la famiglia e scappare insieme. Francesca farà la scelta giusta? Voi intanto preparatevi a commuovervi.

Leggi anche: 20 film per ragazze da vedere su Netflix

4. Blue Valentine

Ryan Gosling e Michelle Williams in un'immagine di Blue Valentine
Ryan Gosling e Michelle Williams in un'immagine di Blue Valentine

Ritorna Ryan Gosling in un altro film romantico e senza dubbio toccante: Blue Valentine, un ritratto estremamente realistico e decisamente non idealizzato di una storia d'amore. Il film ci parla della relazione tra Dean e Cindy (Michelle Williams), mostrandocene i momenti migliori ma anche quelli peggiori, perché per parlare d'amore non è sempre necessario un lieto fine.

5. Io e Marley

Owen Wilson e Jennifer Aniston in una scena del film Marley & Me
Owen Wilson e Jennifer Aniston in una scena del film Marley & Me

Ecco una pellicola che fa parte di una categoria completamente diversa: i film che fanno piangere sugli amici animali. Io & Marley (insieme ad Hachiko - Il tuo migliore amico prossimo nella lista) è forse il più famoso rappresentate di questo genere: il film ci racconta della vita di coppia di John e Jenny Grogan, prima neo sposi poi genitori, che dopo essersi trasferiti in Florida portare a casa un cucciolo di Labrador che chiameranno Marley. Il piccolo è tutto fuorché calmo e tranquillo e farà disperare i due combinando un disastro dopo l'altro. Ovviamente però Marley diventerà presto un membro insostituibile della famiglia, accompagnandoli durante tutte le tappe più importanti della loro vita. Attenzione al finale, perché forse una sola scatola di kleenex non sarà sufficiente.

6. Hachiko - Il tuo migliore amico

Richard Gere e il cane Hachi nel film Hachiko
Richard Gere e il cane Hachi nel film Hachiko

Hachiko - Il tuo migliore amico, basato su una storia vera e remake di un omonimo film giapponese, narra la storia di un cane che, dopo la morte del padrone (qui interpretato da Richard Gere), continuerà ad aspettarlo alla stazione ferroviaria dove era solito accompagnarlo per ben dieci anni. Non dobbiamo dire altro, le lacrime con questo film sono assicurate.

7. One day

Faccia a faccia tra Jim Sturgess e Anne Hathaway in One Day
Faccia a faccia tra Jim Sturgess e Anne Hathaway in One Day

Torniamo ai film d'amore romantici con One Day (2011), tratto dall'omonimo libro di David Nicholls che ne ha curato anche la sceneggiatura. One Day è un film estremamente coinvolgente ed intimo, ricco i momenti toccanti che difficilmente non vi lasceranno indifferenti. Al centro della storia troviamo l'amore tra Emma e Dexter, interpretati da Anne Hathaway e Jim Sturgess, nato una notte del 1988 ad Edimburgo: dopo un primo meraviglioso incontro i due si rivedranno una volta l'anno, nella stessa data, per quasi vent'anni, senza riuscire a stare insieme come vorrebbero. Credete che questo sia già abbastanza triste? L'inaspettato finale vi lascerà in un bagno di lacrime.

8. Il miglio verde

Una scena de Il miglio verde
Una scena de Il miglio verde

Cambiamo nuovamente genere parlando di un film drammatico ad ambientazione carceraria: Il miglio verde (1999), tratto dall'omonimo romanzo di Stephen King e diretto da Frank Darabont. Paul Edgecombe (Tom Hanks), ospite di una casa di riposo, racconta ad una amica di quando in gioventù lavorava come secondino nel braccio della morte del carcere di Cold Mountain, chiamato appunto il miglio verde per il colore del pavimento percorso dai condannati subito prima dell'esecuzione. L'anziano ricorda l'arrivo di un nuovo detenuto, il gigante di colore John Coffey (Michael Clarke Duncan), accusato di aver stuprato e ucciso due bambine: con il passare del tempo Paul e i suoi colleghi si accorgeranno però che l'uomo non è quello che sembra, scoprendo che forse non ha commesso il crimine per cui è stato condannato e, soprattutto, che possiede un dono straordinario che cambierà le loro vite. Che cosa vi farà commuovere di più? Di scene tristi e scioccanti ce ne sono tante, ma la drammatica e bellissima sequenza finale è tra i momenti più toccanti dell'intero film.

Leggi anche: 25 film carcerari assolutamente da non perdere

9. Forrest Gump

Forrest Gump: una celebre immagine del film
Forrest Gump: una celebre immagine del film

Ecco un altro film magistralmente interpretato da Tom Hanks: Forrest Gump (1994). Il film, diretto da Robert Zemeckis, ci racconta la vita di Forrest, un uomo dal basso coefficiente intellettivo che, grazie alla propria forza d'animo e ad una serie di fortunate coincidenze, diviene testimone e protagonista di avvenimenti fondamentali nella storia degli Stati Uniti. Chi di noi non è cresciuto vedendo e rivedendo questo film? Perché continua a farci commuovere all'ennesima visione?

Forrest Gump ci insegna come chiunque, a prescindere dai propri svantaggi fisici e sociali, possa realizzare i propri sogni e trovare l'amore. Della scena in cui Forrest e Jenny si rincontrano durante la manifestazione contro la guerra del Vietnam poi, ne vogliamo parlare?

10. Titanic

Kate Winslet e Leonardo DiCaprio in una scena di Titanic
Kate Winslet e Leonardo DiCaprio in una scena di Titanic

Ebbene si, su quella zattera ci sarebbero stati in due, lo sappiamo tutti. E quelli come noi che sono cresciuti a suon di visioni del capolavoro di James Cameron si sarebbero decisamente risparmiati uno dei più grandi shock della loro infanzia. Titanic, film del 1997 che ha fatto la storia del cinema, ci ha fatto sognare con la meravigliosa ma sfortunata storia d'amore tra Jack e Rose, interpretati dagli allora giovanissimi Leonardo DiCaprio e Kate Winslet, e sfidiamo chiunque a dirci che non abbia mai versato nemmeno una lacrima durante la sequenza finale.

Leggi anche: Kate Winslet: "Io e DiCaprio ripetiamo le battute di Titanic ancora oggi"

11. Romeo + Giulietta di William Shakespeare

Giulietta (Claire Danes) e Romeo (Leonardo DiCaprio) in una scena del film Romeo + Giulietta
Giulietta (Claire Danes) e Romeo (Leonardo DiCaprio) in una scena del film Romeo + Giulietta

Di nuovo DiCaprio, di nuovo una storia d'amore, forse quella più famosa di tutti i tempi: Romeo e Giulietta. Romeo + Giulietta di William Shakespeare (1996) è una versione dell'opera di Shakespeare che si allontana da molte di quelle che abbiamo visto al cinema, fedele nei dialoghi a quanto scritto dal Bardo ma rielaborata in chiave postmoderna. Il film di Baz Luhrmann, in cui Leonardo di Caprio è affiancato da una bellissima Claire Danes, ci commuoverà grazie alle toccanti interpretazioni dei suoi protagonisti, indimenticabili nella famosissima scena del doppio suicidio.

12. Autumn in New York

Richard Gere e Winona Ryder in una scena del film Autumn in New York
Richard Gere e Winona Ryder in una scena del film Autumn in New York

Autumn in New York (2000), con Richard Gere e Winona Ryder, è un film creato apposta per far piangere anche i più cinici e impassibili di noi. Sulla falsa riga di Love Story, altro caposaldo del genere di cui parleremo, Autumn in New York ci parla della relazione tra il maturo Will e una donna con la metà dei suoi anni, Charlotte, gravemente malata di cuore. L'amore tra i due, seppur condannato in partenza, è struggente e appassionato, raccontato con sequenze toccanti in una location da sogno, la città di New York.

13. Io prima di te

Io prima di te: Sam Claflin ed Emilia Clarke in una scena del film
Io prima di te: Sam Claflin ed Emilia Clarke in una scena del film

Anche in Io prima di te parliamo di amore e malattia: nel film di Thea Sharrock, tratto dall'omonimo romanzo di Jojo Moyes, la timida Louisa (interpretata da una Emilia Clarke mai così lontana dal personaggio di Game of Thrones con cui è diventata famosa) accetta un lavoro come infermiera/assistente di Will (Sam Claflin), un ragazzo divenuto tetraplegico dopo un incidente in moto. Con il tempo la ragazza supererà le proprie paure, innamorandosi di Will, che però non riesce a superare la sua disabilità e a lasciarsi andare ai sentimenti che prova.

14. Up

Una immagine di Up (2009) con Carl Fredricksen da giovane, e la sua amata Ellie.
Una immagine di Up (2009) con Carl Fredricksen da giovane, e la sua amata Ellie.

Passiamo ora all'animazione, con uno dei film più toccanti tra quelli creati dalla Pixar: Up (2009). Se la storia di un vecchietto scorbutico che ritrova la voglia di vivere durante una fantasmagorica avventura in compagnia di un cicciottello boy scout non da l'impressione di essere particolarmente commuovente, vogliamo ricordarvi l'incipit del film: nella sequenza iniziale di Up ci viene spiegato quanto sia difficile affrontare la perdita delle persone care, questo attraverso una serie di scene di grandissimo impatto emotivo. Credete che sia impossibile piangere già durante i primi minuti di un film, soprattutto se d'animazione? Guardatevi Up e ne riparleremo.

15. Coco

Coco: un concept art del film
Coco: un concept art del film

Parliamo di un altro capolavoro della Pixar, Coco, uscito in sala nel 2017 e diretto da Lee Unkrich e Adrian Molina. Il film, vincitore di due premi Oscar, ci parla nuovamente della perdita delle persone care, dell'importanza della famiglia e del ricordo di chi abbiamo amato, tutto questo attraverso un inedito background messicano.

La storia è quella di Miguel, talento della musica ostacolato dalla famiglia, che si ritrova catapultato nel mondo dei morti durante il Dia de los Muertos, quando i defunti possono visitare i propri cari se questi gli rendono omaggio con le ofrendas nelle loro case. Disposto a tutto per realizzare i propri sogni, Miguel si metterà alla ricerca del proprio trisavolo, Ernesto de la Cruz, musicista famoso in tutto il Messico.

Leggi anche: Pixar: i 15 migliori film dello studio di Lasseter

16. Moulin Rouge

Moulin Rouge: Nicole Kidman in una scena del film
Moulin Rouge: Nicole Kidman in una scena del film

Moulin Rouge, film del 2001 diretto da Baz Luhrmann, è l'unico musical che abbiamo deciso di inserire in questa lista. Il tragico amore tra Satine e Christian, interpretati da Nicole Kidman e Ewan McGregor, viene accompagnato, dal suo sbocciare al suo toccante finale, dalle note di alcune delle canzoni più famose di sempre: da Your Song a The Show Must Go On, non potremo che immedesimarci nella storia di questi due sfortunati amanti.

17. Non lasciarmi

Keira Knightley e Carey Mulligan in una scena di Never Let Me Go
Keira Knightley e Carey Mulligan in una scena di Never Let Me Go

Non lasciarmi è un film del 2010 diretto da Mark Romanek, basato sull'omonimo romanzo di Kazuo Ishiguro. La premessa su cui si basa questa storia è già sufficiente per capire quale sarà il tono del film: preparate i fazzoletti, ne avrete bisogno, perché fa piangere tantissimo. Kathy, Tommy e Ruth (rispettivamente interpretati dai talentuosi Carey Mulligan, Andrew Garfield e Keira Knightley) sono dei cloni umani cresciuti per essere donatori di organi e apparentemente non c'è modo di cambiare il loro destino. Con il passare del tempo tra i tre l'amicizia si evolverà in amore e crescerà in loro il sogno di cambiare il proprio futuro.

18. I passi dell'amore - A Walk to Remember

I Passi Amore

I passi dell'amore è un film romantico del 2002, diretto da Adam Shankman e interpretato da Mandy Moore e Shane West. Il film, tratto da un romanzo di successo di Nicholas Sparks, racconta la storia di Jamie e Landon, due adolescenti che non potrebbero essere più diversi: timida figlia di un reverendo lei e scapestrato combinaguai lui. Ma si sa: gli opposti si attraggono e i due non potranno fare a meno di essere attratti l'uno dall'altra e di innamorarsi, ma Jamie è costretta a rivelare a Landon un terribile segreto che potrebbe cambiare il loro futuro insieme.

19. Amore & altri rimedi

Anne Hathaway e Jake Gyllenhaal in una tenera iimmagine di Amore ed altre droghe
Anne Hathaway e Jake Gyllenhaal in una tenera iimmagine di Amore ed altre droghe

Amore & altri rimedi è un film del 2010 diretto da Edward Zwick, con Anne Hathaway e Jake Gyllenhaal. Jamie lavora per una compagnia farmaceutica e, negli anni '90, è uno dei primi venditori di Viagra negli Stati Uniti, medicina che inizia ad essere commercializzata proprio in questi anni (il film è in parte tratto da una storia vera); Maggie, invece, è un ragazza bellissima, purtroppo affetta dal morbo di Parkinson. I due vivranno una passionale storia d'amore, tra alti e bassi dovuti alla volontà di entrambi di non impegnarsi e al progresso inesorabile della malattia di lei. Amore & altri rimedi è un film commuovente ed estremamente intenso, che ci insegna come l'amore, anche davanti alle avversità che sembrano più insormontabili, metta sempre in luce la parte migliore di noi.

20. Love Story

Love Story

Love Story, film del 1970 diventato un cult, ci racconta l'amore tra Oliver e Jennifer, due ragazzi di classi sociali completamente diverse: ricco e di buona famiglia lui e semplice studentessa di musica dal carattere forte lei. Pur andando contro al volere dei genitori i due decidono, seppur molto giovani, di sposarsi e di costruirsi una vita insieme. Quando le cose paiono finalmente andare per il meglio, dopo un lungo periodo di sacrifici e ristrettezze economiche, Jennifer scoprirà però di essere gravemente malata e che le resta poco da vivere.

21. Fiori d'acciaio

Una scena di Fiori d'acciaio
Una scena di Fiori d'acciaio

Fiori d'acciaio (1989) è un film diretto da Herbert Ross tratto da un dramma teatrale di grande successo. La storia è quella di sei donne di una piccola cittadina della Louisiana, che sono solite incontrarsi nello stesso salone di bellezza per chiacchiere e pettegolezzi. Tra loro troviamo Mary Lynn Eatenton e sua figlia Shelby (Julia Roberts). La giovane, affetta da una grave forma di diabete, prova a vivere la sua vita superando i problemi dovuti alla sua malattia, decidendo prima di sposarsi poi di avere figli. I fiori d'acciaio del titolo sono le donne che, anche se la vita le mette in situazioni di grande difficoltà e dolore, restando insieme possono superare ogni avversità senza spezzarsi.

22. Philadelphia

Tom Hanks con Antonio Banderas in una scena di Philadelphia
Tom Hanks con Antonio Banderas in una scena di Philadelphia

Philadelphia (1993) fu uno dei primi film a parlare in maniera esplicita dell'AIDS. Il film, diretto da Jonathan Demme e interpretato da Tom Hanks, ebbe un grandissimo successo di pubblico e fu candidato a diversi premi, tra i quali l'Oscar come Miglior attore che fu vinto dal suo protagonista. La storia è quella di Andrew Beckett, giovane avvocato omosessuale di successo che nel momento di apice della sua carriera si ammala di AIDS e per questo viene licenziato dal suo studio. Insieme a Joe Miller (Denzel Washington), l'unico avvocato che accetta di incaricarsi del suo caso, i due inizieranno una lunga causa per discriminazione mentre le condizioni di salute di Andrew peggiorano progressivamente.

Leggi anche: AIDS, 1981-2011: nastro rosso sul grande schermo

23. Schindler's List - La lista di Schindler

Una toccante sequenza di Schindler's List
Una toccante sequenza di Schindler's List

In questa lista di film che fanno piangere abbiamo deciso di inserire alcuni film dedicati ad uno dei periodi più bui della storia mondiale, quello della seconda guerra mondiale e dell'Olocausto. Il primo è Shindler's List (1993) di Steven Spielberg, famoso per essere stato girato interamente in bianco e nero (fatta eccezione per poche sequenze, tra cui la famosissima scena della bambina con il vestito rosso). Il film, vincitore di ben sette Oscar, è basato sulla vera storia di Oskar Schindler, un industriale tedesco che riesce a salvare più di mille ebrei dalla deportazione ad Auschwitz.

24. The Sixth Sense - Il sesto senso

Haley Joel Osment e Toni Collette in una scena di Il sesto senso
Haley Joel Osment e Toni Collette in una scena di Il sesto senso

Molti di voi si chiederanno perché abbiamo deciso di inserire in questa lista The Sixt Sense - Il Sesto Senso, un horror più famoso per il suo finale a sorpresa che per i momenti toccanti. Da una parte la premessa del film di M. Night Shyamalan interpretato da Bruce Willis è di per se piuttosto drammatica: un bambino con il dono (o la maledizione) di poter vedere i fantasmi allontanato da tutti per la sua diversità. Il piccolo Cole (Haley Joel Osment) viene aiutato da uno psichiatra, Malcolm, che a sua volta ha affrontato in passato un caso simile al suo.

Pensate che non vi commuoverete davanti a questo cult del cinema horror? Ci sono due scene in particolare che vi colpiranno: quella in cui Cole aiuta il fantasma di una bambina che è stata assassinata (che vuole impedire che lo stesso capiti alla sorellina) e quella in cui rivela alla madre (Toni Collette) le sue capacità, raccontandole di quando lo spirito della nonna viene a fargli visita. Non sperate di scamparvela senza qualche lacrima.

25. Il re leone

Una scena de Il re Leone (1994)
Una scena de Il re Leone (1994)

Torniamo brevemente l'animazione con due classici che hanno fatto la storia della Disney, il primo dei quali rappresenta senza dubbio un trauma infantile per una generazione intera di spettatori: Il re leone. Nemmeno quanto accade alla mamma di Bambi (rigorosamente off-screen) può essere paragonata alla morte di Mufasa che, tradito dal fratello Scar, precipita su una mandria impazzita di gnu. Chi a mai potuto pensare che questa fosse una scena adatta a dei bambini? A noi, che siamo adulti, viene da piangere al solo ripensarci.

26. Dumbo

Dumbo Scena Triste

Dumbo è il secondo classico Disney che si è guadagnato un posto in questa lista (e se si fosse trattato di una classifica se ne sarebbe certamente meritato il podio). Il film parla di un piccolo elefantino con orecchie enormi nato in un circo, che passa da essere disprezzato da tutti per la sua diversità a guadagnarsi la stima degli altri animali dopo aver scoperto di essere in grado di volare. Tra le scene più tristi? Senza dubbio quella in cui la sua mamma viene rinchiusa dopo averlo difeso e gli accarezza la piccola proboscide attraverso le sbarre.

27. Il pianista

Adrien Brody è Wladyslaw Szpilman nel film Il pianista di Roman Polanski
Adrien Brody è Wladyslaw Szpilman nel film Il pianista di Roman Polanski

Ecco un altro film drammatico sulla seconda guerra mondiale e sull'Olocausto: Il pianista (2002). Il film, diretto da Roman Polanski e interpretato da Adrien Brody, racconta la storia vera del pianista ebreo Wladyslaw Szpilman, sopravvissuto all'invasione della Polonia da parte delle truppe tedesche. Il film comincia con lo scoppio della guerra e ci porta, attraverso gli occhi del suo protagonista, nel ghetto ebreo della Varsavia occupata, in cui la vita dei suoi occupanti scorre tra abusi e privazioni.

28. Il bambino con il pigiama a righe

Jack Scanlon e Asa Butterfield in una scena del film Il bambino con il pigiama a righe
Jack Scanlon e Asa Butterfield in una scena del film Il bambino con il pigiama a righe

Il bambino con il pigiama a righe (2008) è un altro drammatico film dedicato all'Olocausto, questa volta ambientato in un campo di concentramento. Il film, diretto da Mark Herman, ci racconta l'amicizia tra Bruno (Asa Butterfield) e Schmuel, il figlio di un ufficiale nazista e un bambino rinchiuso in un campo di concentramento costruito di fianco alla sua nuova casa. La fama di questo film sicuramente lo precede ma, per chi non ne sapesse ancora nulla, consigliamo per la prima visione svariate scatole di Kleenex.

29. E.T. l'extra-terrestre

E.T. l'extraterrestre - una scena del film
E.T. l'extraterrestre - una scena del film

E.T. l'extra-terrestre è stato senza dubbio uno dei film più importanti nell'infanzia di tutti: la storia di un bambino, Elliot, che diventa amico di un extra-terreste rimasto bloccato sulla terra ha contribuito a rendere Steven Spielberg uno dei registi più amati di tutti i tempi. Ve la ricordate la mitica scena delle biciclette volanti? Certamente una delle sequenze più epiche di sempre. Perché inserire quindi questo film in una lista di pellicole che fanno piangere? Riguardatevi la scena di quando E.T. l'extra-terrestre è prigioniero degli agenti del governo e tutti lo credono morto e poi ne riparleremo.

30. La vita è bella

Roberto Benigni e Giorgio Cantarini nel film La vita è bella
Roberto Benigni e Giorgio Cantarini nel film La vita è bella

La vita è bella (1997), diretto e interpretato da Roberto Benigni, è un altro ritratto estremamente commuovente di quanto accadde durante la seconda guerra mondiale, questa volta dal punto di vista di un ebreo italiano e della sua famiglia. Alcuni anni dopo il matrimonio di Guido e Dora (Nicoletta Braschi), lui viene portato insieme al figlio Giosuè e allo zio Eliseo in un campo di concentramento. Dora, pur non essendo ebrea, non volendosi separare da loro li segue di sua iniziativa. Guido, durante la prigionia, farà di tutto per risparmiare al figlio ogni sofferenza, salvandolo da un trauma che avrebbe avuto su di lui, e su quello che sarebbe diventato da adulto, terribili conseguenze.

31. P.S I Love You

P S I Love You

P.S I Love You (2007), interpretato da Hilary Swank e Gerard Butler, ci racconta una storia d'amore atipica ed estremamente toccante: dopo la morte del marito Gerry, Holly deve riuscire a superare il lutto che l'ha colpita profondamente, lasciandola in preda ad un senso di vuoto. Ed è proprio Gerry che l'aiuterà a superare questo momento di grande difficoltà: la donna riceverà varie lettere dal marito defunto in date ben precise, messaggi d'amore che finalmente l'aiuteranno a ritornare a vivere ritrovando se stessa (e che si concludono tutti con "p.s I love you!").

32. Nemiche amiche

Nemiche Amiche Film

Ecco un altro di quei film strappalacrime per eccellenza con un cast di tutti rispetto: Nemiche amiche (1998), interpretato da Julia Roberts e Susan Sarandon. In questo film diretto da Chris Columbus, Isabel (Roberts) e Jackie (Sarandon) sono due donne in perenne conflitto: la prima è la nuova giovane compagna di Luke, padre di due bambini ed ex marito dell'altra. Quando Jackie scopre di essere malata di cancro però, le due donne riusciranno a seppellire l'ascia di guerra e a trovare conforto l'una nell'altra.

33. Room

Una scena di Room
Una scena di Room

Room è un film del 2015 diretto da Lenny Abrahamson, con protagonisti Jacob Tremblay e Brie Larson, ruolo per cui si è aggiudicata il premio Oscar come miglior attrice protagonista.

La storia è quella di Joy, donna rapita poco più che adolescente e rinchiusa per anni in un capanno, dove ha dato alla luce un bambino avuto dal suo aguzzino. Jack, suo figlio, non conosce altro che la stanza dove è nato e non si rende conto della vastità del mondo che li circonda. Dopo che il bambino compie cinque anni la donna decide di escogitare un piano di fuga, pronta a riprendere in mano la sua vita e a crescere suo figlio lontano dall'incubo in cui è stata imprigionata tanto tempo prima. La scena che siamo certi vi farà commuovere? Il momento in cui il piccolo Jack, mentre prova a scappare, vede per la prima volta gli alberi e il cielo. Da brividi.

34. Mommy

Anne Dorval, Antoine-Olivier Pilon e Suzanne Clément in una scena di Mommy
Anne Dorval, Antoine-Olivier Pilon e Suzanne Clément in una scena di Mommy

Capolavoro dell'enfant prodige Xavier Dolan, Mommy (2014) ci racconta del difficile rapporto tra una madre, Diane (Anne Dorval), e suo figlio Steve (Antoine Olivier Pilon), adolescente problematico appena uscito da un istituto correttivo. Il rapporto tra i due procede per alti e bassi durante l'intero film, ma le tendenze autodistruttive di Steve costringeranno sua madre a prendere delle scelte che avranno conseguenze drammatiche.

35. Million Dollar Baby

Clint Eastwood con Hilary Swank in una scena di Million Dollar Baby
Clint Eastwood con Hilary Swank in una scena di Million Dollar Baby

Concludiamo questa lista con Million Dollar Baby, film del 2004, diretto, prodotto ed interpretato da Clint Eastwood. La storia è quella di Frankie e Maggie (Hilary Swank): burbero allenatore lui e promessa della boxe femminile lei. I due personaggi, tra durissimi allenamenti e feroci incontri, stringeranno un rapporto sempre più stretto, diventando fondamentali l'uno per l'altra.
Million Dollar Baby è forse, tra tutti i film di Clint Eastwood, quello più toccante e coraggioso, soprattutto per la delicatezza con cui tratta un tema difficile come quello dell'eutanasia. Un capolavoro, premiato con ben quattro Oscar, che nessuno dovrebbe perdersi.