Sylvester Stallone

immagine di Sylvester Stallone
Professione: Attore, Sceneggiatore, Produttore
Altri nomi: Sylvester Gardenzio Stallone
Nato il:
6 Luglio 1946
(New York, New York, USA)
Età: 78 anni
54 anni di carriera
92 film e serie tv
11 premi

Biografia di Sylvester Stallone

Braccia alzate e sguardo al cielo. La potente colonna sonora di Bill Conti che cresce e l'inquadratura che si allarga. È probabilmente questo uno dei fotogrammi più celebri di Rocky, il film che negli anni Settanta rese Sylvester Stallone una star planetaria dal brillante futuro. Lo abbiamo lasciato in cima alla scalinata del Philadelphia Museum of Art, nei panni battaglieri di Rocky Balboa (il pugile italo-americano che sfida gli stenti per salire sul ring e combattere contro il campione del mondo Apollo Creed), lo ritroviamo oggi, altrettanto battagliero ma decisamente imbolsito, di nuovo nei panni di Rocky Balboa, sesto e definitivo episodio della serie.
Era il 1976 quando con Rocky, Stallone ottenne il ruolo della svolta, quello che gli fece intravedere un futuro luminoso e ottenere una nomination agli Oscar come miglior attore protagonista. Un ruolo, quello del pugile che si allena tirando pugni ai quarti di bue, che sfoggia l'accappatoio sponsorizzato dalla macelleria del paese e si innamora della impacciata sorella (Talia Shire) del suo migliore amico (Burt Young), che non riuscirà mai a scrollarsi di dosso. Negli anni Ottanta e Novanta la carriera di Sly (suo soprannome dai tempi dell'infanzia) subisce infatti un'inattesa battuta d'arresto. Fatta eccezione per il grande successo di Rambo nel 1982, nessun altro ruolo per anni ha saputo dargli lo stesso smalto di quello del pugile italo-americano. Almeno fino al 1997 quando il malinconico Cop Land lo riporta ai favori della critica facendogli guadagnare una seconda nomination agli Oscar. Il nuovo millennio sembra però avere rilanciato l'astro del combattivo divo, che, incurante degli anni passati, non esita a riproporre le nuove versioni degli storici eroi che lo anno reso famoso, rimettendosi in gioco anche con un nuovo action "amarcord", I mercenari - The Expendables.

Nato a New York, figlio di un emigrato siciliano, Stallone cresce nel quartiere di Hell's Kitchen. Dopo il divorzio dei genitori, segue la madre e il suo nuovo marito, a Philadelphia e, successivamente, grazie ad una borsa di studio viene ammesso alla University of Miami.
Il debutto nel mondo della recitazione avviene negli anni Settanta, quando viene scelto per un ruolo in una pellicola porno. Dal 1971 ottiene dei piccoli ruoli in Anno 2000, la corsa della morte, Marlowe il poliziotto privato e Il dittatore dello stato libero di Bananas di Woody Allen.
Per portare a casa qualche dollaro in più, nel frattempo, lavora come pulitore delle gabbie degli animali nello zoo di Central Park e come bigliettaio al Baronet Theatre. La sua passione però continua a essere la sceneggiatura e, sostenuto dalla moglie Sasha Czack (madre dei suoi due figli), continua a insistere, dando alla luce un testo che racconta le gesta di un pugile di Philadelphia. Quando finalmente la sceneggiatura diventa un film, Sly ottiene il ruolo principale sotto la regia di John G. Avildsen. Inaspettatamente la pellicola sbanca ai botteghini e fa ottenere a Stallone la nomination all'Oscar come miglior attore protagonista e quella per la miglior sceneggiatura. Molte scene del film entrano nella storia del cinema (Rocky che per colazione trangugia un beverone di uova; Rocky che all'alba corre per le strade di Philadelphia; Rocky che, stravolto alla fine del match con Apollo Creed, chiama a gran voce "Adriana!") e Stallone diventa una star di fama mondiale, legandosi a filo doppio alla saga di Rocky, e dirigendola personalmente in più occasioni.

Nel 1978 esordisce alla regia con Taverna paradiso e nel 1981 indossa i guantoni di un epico portiere nel corale Fuga per la vittoria di John Huston. Nel 1982 è la volta del grande successo di Rambo e un anno dopo della sua nuova regia: Staying Alive, resistibile sequel de La febbre del sabato sera. Nel frattempo il suo matrimonio va in pezzi e Stallone si risposa con l'ex modella Brigitte Nielsen, con cui divide il set in Rocky IV e Cobra. Rifiutato clamorosamente il ruolo action di John McClane in Die Hard, si converte alla commedia con due flop imbarazzanti, Oscar - un fidanzato per due figlie e Fermati, o mamma spara.

La carriera dell'asso pigliatutto di Hollywood sembra essersi arenata definitivamente, quando Stallone balza ancora in vetta agli incassi con l'action sulla neve Cliffhanger - l'ultima sfida. Nel 1993 si "mette a nudo" in Demolition Man e in Lo specialista, accanto a Sharon Stone. Seguono i fiaschi Sorvegliato speciale, Assassins, Daylight - Trappola nel tunnel e D-Tox. Nel frattempo l'attore newyorchese si sposa con la modella Jennifer Flavin (madre delle sue tre figlie) e tenta la carta commerciale insieme agli amici Bruce Willis e Arnold Schwarzenegger, aprendo la catena di locali Planet Hollywood. Il ritorno ad un ruolo intenso e venato di malinconia arriva nel 1997 con il thriller Cop Land, con Ray Liotta e Robert De Niro. Seguono il thriller La vendetta di Carter e un film per famiglie, Spy Kids. Il 2006 è l'anno della rentrée in grande stile con Rocky Balboa, da lui diretto e interpretato. Stallone torna a vestire i guantoni del pugile che gli ha dato tutto, questa volta affiancato dalla giovane star di Heroes Milo Ventimiglia. Con John Rambo a tornare è invece l'ex reduce del Vietnam che rintanatosi in Tailandia viene richiamato in azione da un gruppo di civili che ne richiede la protezione per trasportare delle medicine. E Rambo/Stallone anche questa volta non si tirerà indietro.

Dopo essere passato attraverso uno scandalo relativo all'utilizzo di steroidi e anabolizzanti (per il cui possesso è stato fermato dalla dogana australiana proprio mentre promoveva il suo Rocky Balboa) Stallone si è nuovamente rimesso in gioco, coinvolgendo i suoi amici Dolph Lundgren, Arnold Schwarzenegger, Bruce Willis e Mickey Rourke, e assoldando i nuovi compagni Jason Statham e Jet Li, con I mercenari - The Expendables, action vecchio stampo, che rievoca in maniera nostalgica e crepuscolare l'iconografia e gli stereotipi degli anni Ottanta. Presentato addirittura alla Mostra del Cinema di Venezia, il film, che ha riscosso apprezzamenti tra i fan di Sly della prima ora, è stato però nominato ai Razzie Award 2011 per la peggior regia. Stallone, tuttavia, non sembra certo il tipo fa fermarsi per piccolezze del genere e, mentre è al lavoro sul sequel de I mercenari, continua a pensare alla realizzazione di un progetto che lo ha ossessionato per tutta la vita: la trasposizione della poesia Il corvo di Edgar Allan Poe, il suo autore preferito...

Film più famosi di Sylvester Stallone

Locandina di I mercenari - The Expendables

I mercenari - The Expendables

2010 Regia, Recitazione, Sceneggiatura

Locandina di I mercenari 2

I mercenari 2

2012 Recitazione, Sceneggiatura

Locandina di Rocky

Rocky

1976 Recitazione, Sceneggiatura, Soggetto

Locandina di Rocky Balboa

Rocky Balboa

2006 Recitazione, Regia, Sceneggiatura, Soggetto, Produzione

Locandina di Rambo

Rambo

1982 Recitazione, Sceneggiatura

Mostra altro

Serie TV più famose di Sylvester Stallone

Locandina di Tulsa King

Tulsa King

2022 Recitazione, Produzione

Locandina di Rambo: The TV Series

Rambo: The TV Series

2015 Soggetto, Produzione

Mostra altro

Premi e nomination per Sylvester Stallone

Oscar

2016 Candidatura Migliore attore non protagonista per Creed - Nato per combattere

1977 Candidatura Miglior attore protagonista per Rocky

1977 Candidatura Miglior sceneggiatura originale per Rocky

Golden Globes

2016 Premio Miglior attore non protagonista per Creed - Nato per combattere

1977 Candidatura Miglior attore protagonista (dramma) per Rocky

1977 Candidatura Miglior sceneggiatura per Rocky

Venezia

2009 Premio Jaeger-LeCoultre Glory to the Filmmaker Award

David

1977 Premio Miglior attore straniero per Rocky

Razzies

2014 Candidatura Peggiore attore per Jimmy Bobo - Bullet to the Head

2011 Candidatura Peggior regista per I mercenari - The Expendables

Vai a tutti i premi

Film e Serie TV più recenti di Sylvester Stallone

Locandina di Rambo Last Blood

Rambo Last Blood

2019 Recitazione, Soggetto, Sceneggiatura

Mostra altro

Film e Serie TV in streaming

Locandina Italiana del film I mercenari - The Expendables

I mercenari - The Expendables

FILM 2010
Regia, Recitazione, Sceneggiatura

Genere: Avventura, Azione

  • Amazon Prime Video
  • NOW
  • RaiPlay
  • Rakuten TV
  • Sky on Demand
  • Google Play
  • Microsoft Store
  • iTunes
I mercenari 2: la locandina italiana del film

I mercenari 2

FILM 2012
Recitazione, Sceneggiatura

Genere: Azione

  • Amazon Prime Video
  • Rakuten TV
  • Google Play
  • Microsoft Store
  • iTunes
La locandina italiana di Rocky Balboa

Rocky Balboa

FILM 2006
Recitazione, Regia, Sceneggiatura, Soggetto, Produzione

Genere: Drammatico

  • Amazon Prime Video
  • Chili
  • Rakuten TV
  • Google Play
  • iTunes
Jimmy Bobo - Bullet to the Head: la locandina italiana del film

Jimmy Bobo - Bullet to the Head

FILM 2012
Recitazione

Genere: Azione, Poliziesco, Thriller

  • Amazon Prime Video
  • Paramount+
  • Google Play
  • iTunes
  • The Film Club

Vai a tutti i film e serie TV in streaming

Video

Vai a tutti i video

Generi più ricorrenti

Azione 55%
Drammatico 20%
Commedia 8%
Documentario 6%

Citazioni di Sylvester Stallone

Non sono attraente in senso classico. Gli occhi sono all'ingiù, la bocca è storta, i denti non sono dritti e ho la voce di un portatore di bara mafioso, ma in qualche modo è l'insieme che funziona.

Sono una persona molto "fisica". La gente crede che non abbia molto cervello, quindi perché deluderla?

Vai a tutte le citazioni

Ultime notizie su Sylvester Stallone