Diabolik, Freaks Out, La terra dei figli e Tre piani, poker d'assi per il listino 2020 di 01 Distribution

Il listino 2020 di Rai Cinema e 01 Distribution: il cinema riparte con un alcuni dei titoli più attesi, tra questi Diabolik, Freaks Out, La terra dei figli e Tre piani.

APPROFONDIMENTO di 25/06/2020
Freaks Out 696X396
Freaks Out: una foto del film

La presentazione del listino 2020 di Rai Cinema e 01 Distribution diventa virtuale, ma la sostanza non cambia. L'appuntamento con Paolo Del Brocco, Amministratore Delegato di Rai Cinema, e con i cineasti che sono intervenuti a rilanciare l'uscita dei loro film si sposta su Zoom, ma i titoli sono solidi e tra questi spiccano alcune delle opere più attese dai cinefili. Scopriamo insieme i film in uscita nel 2020.

Finalmente apprendiamo che quest'anno le festività natalizie ci riserveranno la visione di Freaks Out, la cui lavorazione ci è sembrata davvero infinita, come afferma lo stesso Gabriele Mainetti, e del Diabolik dei Manetti Bros, con cui festeggeremo il Capodanno. Luglio ci riserverà il ritorno in sala de Gli anni più belli di Gabriele Muccino, mentre ad agosto tornerà nei cinema Volevo nascondermi, uno tra i pochissimi titoli uscito coraggiosamente in piena emergenza sanitaria. Come Del Brocco ci tiene a sottolineare, con la riapertura dei cinema si ribadisce il concetto che la sala rimane il luogo centrale nell'immaginario, Il rito collettivo di un gruppo di persone che vive un momento di sospensione immerso nel buio non è riproducibile in altri modi. Per questo motivo Rai Cinema ha rifiutato le offerte delle piattaforme preservando la stragrande maggioranza dei suoi titoli per l'uscita al cinema.

Le sirene della Mostra di Venezia e un Natale al cinema "diverso"

Tre Piani Nanni Moretti W5Rh6Au
Tre piani: un'immagine di Nanni Moretti dietro la telecamera

'Ritorno al cinema' (strizzata d'occhio al celebre Ritorno al futuro) è il titolo del listino 2020 di 01 Distribution / Rai Cinema, un listino composto da 20 titoli di livello per far ripartire le sale cinematografiche italiane, appena riaperte, e per fare mercato. Il listino, piuttosto vario, è composto da film di tutti i tipi, per lo più italiani, ma anche internazionali. A introdurre due dei titoli più attesi in due videomessaggi casalinghi sono Gabriele Mainetti, che ci regala lo spettacolare trailer di Freaks Out, di cui trovate la descrizione, e i Manetti Bros. che offrono una chicca assoluta, il primo minuto di Diabolik in cui il ladro di Clerville viene introdotto alla fine di un concitato inseguimento con la polizia.

Venezia 2020, Alberto Barbera: "Sarà un'edizione memorabile"

Terra Dei Figli
La terra dei figli: la prima immagine ufficiale

I fan di Nanni Moretti dovranno attendere i primi mesi del 2021 prima di vedere Tre piani, adattamento del romanzo dell'israeliano Eshkol Nevo introdotto da un brevissimo teaser tutto concentrato sui volti dei numerosi protagonisti del film corale, da Margherita Buy ad Adriano Giannini, da Alba Rohrwacher a Riccardo Scamarcio. Paolo Del Brocco smentisce la possibilità di vedere Tre piani a Venezia. Chissà, magari Cannes? Titoli papabili per Venezia sono invece il nuovo biopic di Susanna Nicchiarelli che, dopo la cantante Nico, si concentra su un'altra importante figura femminile, Eleanor Marx, figlia dell'ideologo Karl Marx. Nella prima clip di Miss Marx, a fronte di una Jenny Marx infastidita, troviamo la piccola Eleanor che compone poesia sotto lo sguardo attento del padre. La data di uscita di Miss Marx è il 17 settembre. Il 1 ottobre approderà in sala il drammatico Lacci di Daniele Luchetti, tratto dal romanzo di Domenico Starnone, altro possibile titolo veneziano descritto come un "giallo dei sentimenti" in cui si racconta il travagliato matrimonio di Aldo (Luigi Lo Cascio) e Vanda (Alba Rohrwacher).

Killers of the Flower Moon: Leonardo DiCaprio e Robert De Niro mettono in palio un ruolo per beneficenza

La terra dei figli, la suggestione in sala, mentre ripartono i set

Tra le clip più significative mostrate in anteprima durante la presentazione del listino 2020 è davvero notevole quella tratta da La terra dei figli di Claudio Cupellini, adattamento della graphic novel di Gipi. In un'atmosfera post-apocalittica a tinte forti troviamo una Valeria Golino cieca, intenta a raccogliere frutti, che ha un confronto col giovane protagonista (Leon de La Vallée) il quale insiste per mettersi in viaggio e accedere così al misterioso quaderno in cui il padre annotava i propri pensieri che lo metta al corrente di ciò che è accaduto. Dopo che Valeria Golino apre la chiusa, il ragazzo intraprende un silenzioso viaggio sul fiume che ci fornisce un assaggio della vegetazione lussureggiante e del look selvaggio e chiaroscurale del lungometraggio ancora privo di una data di uscita.

Zcfout6803
Freaks Out: una foto del film

Tra le buone notizie enunciate da Paolo Del Brocco non si parla solo di uscite cinematografiche, ma anche di ritorno sul set. A giorni partiranno le riprese di Killers of the Flower Moon di Martin Scorsese con Robert De Niro e Leonardo Di Caprio. L'Italia sarà l'unico territorio in cui il film non verrà distribuito da una major, annuncia con orgoglio Del Brocco. Riprenderanno a breve anche le riprese di Qui rido io di Mario Martone, su Edoardo Scarpetta, del nuovo film di Fabio Resinaro e di Comedians di Gabriele Salvatores. A settembre Michele Placido tornerà sul set per girare Caravaggio, poi sarà la volta del Dante di Pupi Avati e del film sui fratelli De Filippo di Sergio Rubini. Spettacolare l'ultima clip girata da Martone nel Teatro Valle di Roma prima dello stop dovuto all'emergenza sanitaria. Nel teatro stracolmo di comparse in abiti d'epoca Toni Servillo e i suoi teatranti danno vita a una irresistibile gag che ha a che vedere con un'enorme scodella di spaghetti.

La terra dei figli: la graphic novel di Gipi diventa un film, ecco la prima immagine

Documentari, biopic, musical, horror e film in costume, ce n'è per tutti i gusti

The Turning 6
The Turning: Mackenzie Davis in una scena del film

In costume anche il biopic con Sergio Castellitto nei panni di Gabriele D'Annunzio, Il cattivo poeta, in uscita 5 novembre, che getterà luce nuova sugli ultimi mesi di vita del celebre artista mettendo in luce i conflitti col regime fascista, che lo riteneva troppo libero. Come afferma un gerarca nel film, "D'Annunzio è come un dente guasto, o lo si ricopre d'oro o lo si estirpa". Pochissime le anticipazioni su Notturno, nuovo film di Gianfranco Rosi girato in Medio Oriente di cui vediamo poche suggestive immagini. Spettacolare la sequenza del musical The Land of Dreams, sorta di La La Land in salsa retrò che racconta l'amore tra un'aspirante attrice che si mantiene facendo la lavapiatti e un talentuoso pianista nella New York anni '20. Alla regia l'esordiente Nicola Abbatangelo.

Tra i brividi di orrore per The Turning - La casa del male, ennesimo adattamento di Giro di vite di Henry James in uscita l'11 agosto, e l'ultraviolento Il giorno sbagliato con Russell Crowe, in sala dal 24 settembre, i giovanissimi attendono con ansia l'uscita diAfter 2, fenomeno teen celebrato con immagini di folle di fan festanti che hanno accolto l'arrivo in Italia del cast all'epoca del primo capitolo.