Cannes 2019, anticipazioni sul programma: Tarantino, Malick, Almodovar e Bellocchio per l'Italia

Tutte le anticipazioni e ipotesi sulla lineup di Cannes, da Tarantino ad Almodovar, da Il traditore di Bellocchio al nuovo film di Malick, passando per l'assenza di Netflix.

NOTIZIA di 21/03/2019

Dopo l'uscita del trailer di C'era una volta a Hollwyood, è praticamente certa la presenza del film di Quentin Tarantino a Cannes 2019, ma tra i rumor spuntano anche i nomi di Almodovar, Bellocchio e Malick nella lineup di questa edizione. In attesa dell'annuncio ufficiale del programma, la stampa americana si sta lanciando nelle tradizionali previsioni nel tentativo di azzeccare i titoli che sfileranno sulla Croisette in competizione o fuori concorso.

I media scommettono sulla presenza di C'era una volta a Hollwyood, visto che Quentin Tarantino è un affezionato frequentatore di Cannes e quest'anno cadrà il venticinquesimo anniversario della premiere della Palma d'oro Pulp Fiction. Secondo i rumor Tarantino starebbe accelerando i tempi per concludere il montaggio del suo nuovo lavoro in tempo per il festival; nel frattempo ieri sono state rilasciate le prime immagini e qui potete legger eil nostro commento al trailer

Altra presenza quasi certa in questa edizione di Cannes, Pedro Almodóvar con il suo Dolor Y Gloria, interpretato dalle star Penelope Cruz e Antonio Banderas. Il film uscirà in Spagna prima dell'inizio del festival, ma questo non dovrebbe creare problemi visto che il regolamento di Cannes permette l'uscita nei paesi d'origine dei film prima del passaggio al festival. Come nel caso di Almodovar, anche Terrence Malick è uno dei candidati più probabili con Radegund, che ha avuto una lunghissima gestazione. Sembra che il film non sia ancora terminato, ma potrebbe esserne realizzata una versione apposita per il festival.

I rumor indicano come scelte papabili Midsommar di Ari Aster, regista rivelazione con l'horror Hereditary - Le radici del male, e The Lighthouse di Robert Eggers, con le star Willem Dafoe e Robert Pattinson. Tra i maestri, potremmo rivedere in concorso la due volte Palma d'Oro Ken Loach, se finirà in tempo il suo nuovo lavoro, Sorry We Missed You, e i fratelli Jean-Pierre e Luc Dardenne con Le jeune Ahmed, focus sul terrorismo in Belgio attualmente in post-produzione.

Paramount potrebbe piazzare nel programma di Cannes l'anteprima dell'atteso biopic musicale su Elton John, Rocketman, che vede protagonista Taron Egerton. L'impegno di Elton John nel suo tour mondiale, l'ultimo a quanto pare, non dovrebbe collidere con la premiere sulla Croisette, ma per adesso niente è certo.

Rocketman Taron Egerton Elton John
Rocketman: Taron Egerton è Elton John nella prima foto

Il vincitore della Palma d'oro dello scorso anno, Hirokazu Koreeda, potrebbe avere l'onore di inaugurare Cannes 2019 con il suo nuovo lavoro, The Truth, forte di un trio di interpreti del calibro di Catherine Deneuve, Juliette Binoche e Ludivine Sagnier. Buone possibilità anche per Pablo Larrain e il suo dramma sull'adozione Ema, Elia Suleiman con It Must Be Heaven e Bong Joon Ho, che ha da poco concluso l'interessante Parasite; c'è chi dà prossimi a entrare a far parte del programma di Cannes anche Guest of Honour di Atom Egoyan con David Thewlis and Luke Wilson e The True History of the Kelly Gang, western di Justin Kurzel con Charlie Hunnam, Nicholas Hoult e Russell Crowe.

Per quanto riguarda la presenza italiana, il titolo più probabile al festival è Il traditore di Marco Bellocchio, film incentrato sulla vita di Tommaso Buscetta, primo membro di alto livello di Cosa Nostra a rompere il giuramento di silenzio della mafia siciliana. A interpretare Buscetta è Pierfrancesco Favino, affiancato da Luigi Lo Cascio, Fausto Russo Alesi, Maria Fernanda Cândido, Fabrizio Ferracane e Marco Gambino.
Molte le speculazioni anche sul nuovo lavoro di Claude Lelouch, Les Plus Belles Années d'Une Vie, sequel di Un uomo, una donna, che approderebbe a Cannes 53 anni dopo la vittoria del film del 1966.

Brad Pitt In Ad Astra
Ad Astra: la prima foto di Brad Pitt in tenuta da astronauta

Tornando negli Stati Uniti, vi sono due titoli che tornano costantemente nelle anticipazioni di Cannes, ma la cui presenza è tutt'altro che certa. Si tratta di Ad Astra, pellicola fantascientifica di James Gray che vedrà Brad Pitt in veste di astronauta, e Against All Enemies, interpretato da Kristen Stewart. A quanto pare, Ad Astra potrebbe non essere pronto in tempo. Sappiamo che Brad Pitt interpreta un astronauta in missione nello spazio in cerca del padre (Tommy Lee Jones), ma la post-produzione è ancora in corso, inoltre, essendo un film Fox, dopo l'acquisizione da parte di Disney l'uscita potrebbe slittare per strategie di marketing. Improbabile anche la presenza di Against All Enemies, già orientato verso la Mostra di Venezia. Pur essendo molto amata in Francia la Stewart, unica americana ad aver vinto un Cesar, nel thriller politico interpreta Jean Seberg, attrice americana che ha trascorso la vita in Francia diventano una delle muse della Nouvelle Vague. Quasi certamente non saranno pronti in tempo per Cannes neppure Wendy di Benh Zeitlin e l'atteso The Dead Don't Die di Jim Jarmusch, con Chloe Sevigny, Adam Driver, Tilda Swinton e Bill Murray.

E veniamo al grande assente, Netflix. Pace fatta (pare) tra il colosso streaming e il Festival di Cannes, ma quest'anno a quanto pare non ci saranno produzioni Netflix nel programma. Sarebbe ancora lungo il lavoro di post-produzione in VFX per The Irishman di Martin Scorsese, che dovrebbe puntare alla Mostra di Venezia, e nessuno degli altri titoli prodotti dalla compagnia dovrebbe entrare in programma, ma naturalmente gli executives Netflix saranno sulla Croisette in veste di acquirenti.

Continua a seguirci su Facebook, Twitter, Instagram, Youtube, Google+ e Telegram per aggiornamenti, notizie, e curiosità su film e serie TV!