Andrea Guerra

Compositore
Biografia

Cenni biografici di Andrea Guerra


Andrea Guerra nasce nel 1961 a Santarcangelo di Romagna. Figlio d'arte (suo padre è il celebre poeta e sceneggiatore Tonino Guerra) studia composizione e arrangiamento con il maestro Ettore Ballotta, a Bologna. Nel 1987, trasferitosi a Roma, prosegue la sua formazione musicale con un approfondimento di generi e stili quali il folk e il jazz.
Il suo primo approccio alla musica "da schermo" è con il documentario televisivo, componendo partiture per noti programmi come Quark, Geo, Pan. Dopo questa copiosa produzione (oltre 70 titoli) approda al cinema ove si dimostrerà presto uno dei migliori compositori italiani di colonne sonore.

Il suo primo lavoro per il grande schermo è per il film Viaggio d'Amore (1990) di Ottavio Fabbri, interpretato da Omar Sharif e Lea Massari. Seguiranno molte importanti collaborazioni, soprattutto con registi emergenti e produzioni indipendenti, tra cui nel 1992 Narcos di Giuseppe Ferrara e Allullo Drom di Tonino Zangardi, nel 1994 Troppo sole di Giuseppe Bertolucci, nel 1998 Femmina di Giuseppe Ferlito, nel 1999 The Protagonists di Luca Guadagnino e nel 2001 Tornando a casa di Vincenzo Marra (per cui riceve la Grolla d'Oro 2001 come miglior musicista e il premio per migliore colonna sonora al Film Festival di Valencia nel 2001).

In questo stesso anno arriva il grande successo con Le fate ignoranti di Ferzan Ozpetek, interpretato da Stefano Accorsi e Margherita Buy. Con questa colonna sonora, Guerra non solo raggiunge le vette delle classifiche con 40 mila copie vendute ma conquista anche il premio per la migliore colonna sonora sia al Flaiano Film Festival e sia all'Italian Music Award.
Contemporaneamente continua la collaborazione con la televisione componendo per alcune fiction quali Un medico in famiglia (1999 e 2000) e Le ragazze di Piazza di Spagna, un film per la Rai, in due puntate, di Giuseppe Bertolucci Una vita in gioco (1994), e anche per il primo reality show italiano Grande fratello (edizioni 2000 e 2001).

Ma la sua carriera continua folgorante sul grande schermo, infatti vince il David di Donatello con la colonna sonora per il film LafFinestra di fronte (2003) di Ferzan Ozpetek, che riceve anche il Disco d'Oro, avendo venduto oltre 50.000 copie, il Globo d'Oro 2003 e il Ciak d'Oro 2003 come migliore colonna sonora. Inoltre il singolo Gocce di memoria, che è cantato da Giorgia ed è uno dei brani principali del film, è Disco di Platino e vince il Nastro D'Argento 2003, l'Italian Music Award 2003 per la migliore canzone e l'Italian Music Award 2003 per il miglior arrangiamento.
Ancora un successo è con la partitura per Hotel Rwanda (2004), di Terry Gorge, un film sul genocidio in Rwanda (premiata con l'European Film Awards 2005 per la migliore colonna sonora).
Tra i suoi ultimi lavori spicca la colonna sonora del film Un giorno questo dolore ti sarà utile di Roberto Faenza e di alcune fiction televisive, tra cui Violetta e Atelier Fontana - Le sorelle della moda