Michael Clarke Duncan

Attore
(1957 - 2012)
Biografia

Cenni biografici di Michael Clarke Duncan


Nato a Chicago, l'imponente Michael Clarke Duncan rinuncia a una promettente carriera nel mondo del football a causa di una madre troppo apprensiva, e studia comunicazione alla Alcorn State University nel Mississippi. Dopo aver conseguito la laurea è stato assunto presso la "People Gas Company" di Chicago. In seguito un incontro con un produttore teatrale gli è valso un posto come addetto alla sicurezza di una compagnia teatrale di strada, che ha portato Michael a Los Angeles.

Duncan è rimasto nella Città degli angeli trovando lavoro come guardia del corpo, e riuscendo così a entrare in contatto con personalità del calibro di Martin Lawrence, Jamie Foxx, del rapper Notorious B.I.G., e soprattutto di Will Smith, di cui è diventato un grande amico.
Dopo avere recitato in uno spot pubblicitario di una birra, seguono alcuni piccoli ruoli nelle serie tv Renegade, Sposati con figli e Willy - Il principe di Bel Air (grazie all'amico Smith), ma anche le partecipazioni in alcuni titoli per il grande schermo, come la commedia all black Friday, con Ice Cube e Chris Tucker, thriller Back in Business, e il film di Warren Beatty Bulworth - Il senatore.

Il primo successo però arriva nel 1998 con il blockbuster Armageddon di Michael Bay, dove affianca in missione per la salvezza della terra Bruce Willis e Ben Affleck, cui seguono il grottesco La Colazione dei Campioni con Nick Nolte. La consacrazione definitiva giunge con la trasposizione del romanzo di Stephen King Il miglio verde, dove per il toccante ruolo del "gigante buono" condannato ingiustamente alla pena capitale ottiene la nomination all'Oscar e al Golden Globe.
Torna di nuovo al fianco di Willis nella commedia action FBI: protezione testimoni, mentre nell'avventuroso Il Re Scorpione ritrova l'amico The Rock. Grazie a un prodigioso make-up si trasforma in un imponente gorilla per il remake de Il Pianeta delle Scimmie firmato da Tim Burton.

Intraprende in parallelo anche una carriera come doppiatore, prestando la sua voce profonda in serie animate come King of the Hill, Kim Possible, Dinotopia e Le avventure di Jimmy Neutron; per i film d'animazione Koda, fratello orso e il suo sequel Koda, fratello orso 2 e per Kung Fu Panda, ma soprattutto per numerosi titoli in cui doppia degli alter-ego animali, tra cui Come cani e gatti, Striscia, una zebra alla riscossa, Air Buddies, Delgo e il destino del mondo, Cani & gatti - La vendetta di Kitty.

Si getta nel mondo dei comic movie comparendo in Daredevil, dove impersona il pericoloso boss Kingpin, e nella trasposizione decisamente più riuscita di Sin City di Robert Rodriguez, dove impersona il capo dei mercenari Manute, mentre torna sotto la regia di Michael Bay nel flop The Island. Passa dal fantasy George and the Dragon alla fantascienza per ragazzi Mimzy - Il segreto dell'universo, dalla commedia al black A casa con i miei, insieme a Martin Lawrence e James Earl Jones, al demenziale Ricky Bobby - La storia di un uomo che sapeva contare fino a uno; finendo addirittura per essere diretto da Anthony Hopkins nello sperimentale Slipstream - Nella mente oscura di H.

Più di recente, Duncan si è dedicato al mondo del piccolo schermo, comparendo come guest star in alcuni episodi di svariati serial, tra cui CSI: New York, Chuck, Zack e Cody al Grand Hotel, Due uomini e mezzo, The Finder e Bones.
Dopo aver incarnato l'imponente Balrog nella trasposizione live action del celebre videogame Street Fighter - La leggenda, torna nel cinema fumettistico con Green Lantern, prestando la sua cavernosa voce all'alieno Kilowog.