Jack in the box, Il talento del calabrone, Gli indifferenti, Assandira e i voti DVD-Blu-Ray del mese. Parte 1

Nella prima parte della nostra rubrica mensile DVD-Blu-Ray le recensioni di: Jack in the box, Il talento del calabrone, Gli indifferenti, Assandira, Guida romantica a posti sperduti, La piazza della mia città - Bologna e lo Stato Sociale, La volta buona, Nonostante la nebbia.

APPROFONDIMENTO di 01/03/2021
The Jack In The Box 1
Jack In the Box: una foto del film

Altro mese molto intenso sul fronte homevideo, come vedremo in questa prima parte della nostra rubrica di recensioni blu-ray e DVD, con tante uscite di film noti e meno noti, alcuni davvero da scoprire. A partire dall'horror Jack in the Box, nuova variante sul tema dei clown inquietanti. A seguire Il talento del calabrone, thriller italiano che si svolge tutto in una notte a Milano con ambientazione radiofonica.

The Jack In The Box 7
Jack In the Box: una scena del film

Si prosegue con Gli indifferenti, rivisitazione in chiave moderna dell'opera di Moravia, quindi l'affascinante Assandira tutto ambientato in Sardegna, e ancora Guida romantica a posti sperduti, con la strana coppia Clive Owen-Jasmine Trinca. Per chiudere La piazza della mia città - Bologna e lo Stato sociale, con un frizzante documentario con la band musicale, La volta buona con Massimo Ghini procuratore sportivo, e infine Nonostante la nebbia, storia di immigrazione e integrazione.

Jack in the Box: la recensione del Blu-ray

Jack

IL FILM. Nuova variante sul tema dei clown-killer, Jack in the Box diretto da Lawrence Fowler mette al centro della vicenda una misteriosa scatola giocattolo che contiene un clown a molla rinvenuta un giorno sotto terra. La scatola arriva in un museo e da quel momento iniziano morti e strane sparizioni. Il giovane membro dello staff si accorge che quella bambola da clown in realtà ha vita propria e che una volta aperta la scatola, si è innescata una terribile maledizione. Ma ovviamente nessuno è disposto a credergli e le colpe finiscono tutte su di lui. 

IL BLU-RAY. Grazie al blu-ray CG-Alder, Jack in the Box è disponibile anche in alta definizione. Il video, probabilmente anche a causa del girato e della fotografia, che presenta un croma molto sobrio e desaturato, ha un dettaglio quasi sempre piuttosto morbido e poco grintoso, anche se il clown è comunque inquietante nei suoi particolari. Buona comunque nelle scene più scure la tenuta del quadro, che rimane sempre solido e compatto. Più convincente l'audio, negli extra c'è solamente il trailer.

The Jack In The Box 4
Jack In the Box: Lucy-Jane Quinlan, Ethan Taylor in una scena del film

DA NON PERDERE. Come accennato, la parte migliore dell'edizione è l'audio, grazie un DTS HD 5.1 (presente sia per l'italiano che per l'originale) che pur non offrendo picchi straordinari, riproduce sempre in modo efficace i momenti di maggior tensione e quelli più efferati con gli omicidi del clown. I diffusori infatti creano un buon stato di pathos risultando attivi, precisi e puntuali tra effetti sonori, ambienza e colonna sonora, con buon contributo anche dal sub. Cristallini i dialoghi.

I VOTI. Video: 7 - Audio: 8 - Extra: 4

The Jack In The Box 2
Jack In the Box: un'immagine del film

Il talento del calabrone: la recensione del blu-ray

Calabrone

IL FILM. Thriller italiano dal ritmo serrato diretto da Giacomo Cimini con protagonisti Sergio Castellitto, Lorenzo Richelmy e Anna Foglietta, Il talento del calabrone vede al centro della scena un giovane DJ radiofonico di successo mentre conduce un suo programma. A un tratto chiama uno sconosciuto che minaccia di suicidarsi, ma anche di far esplodere bombe in città se sarà chiusa la telefonata. Mentre il Dj cerca di intrattenerlo, inizia una lotta frenetica di una task-force dei carabinieri per capire chi è il misterioso personaggio e i suoi obiettivi.

IL BLU-RAY. Approdo anche in alta definizione per Il talento del calabrone, grazie al blu-ray targato Eagle Pictures. Il video è ottimo mentre l'audio in DTS HD 5.1 riesce a creare una buona ambienza nello studio radiofonico e nell'abitacolo del protagonista, anche se gran parte del film si basa sui dialoghi, peraltro perfetti per timbro e pulizia. Buona la resa delle musiche, con grande calore per quelle classiche. Negli extra, oltre al trailer, troviamo Backstage - Il Talento del Calabrone (9' e mezzo) com momenti delle riprese e interventi di regista e cast, Backstage - Effetti Speciali (6'e mezzo) sui metodi utilizzati per realizzare i fondali di Milano, che giocano un ruolo centrale nel film, e Sul Set (3') con momenti catturati durante le riprese.

Il Talento Del Calabrone 6
Il talento del calabrone: un primo piano di Sergio Castellitto

DA NON PERDERE. Il video colpisce soprattutto per un aspetto: le panoramiche notturne di Milano sono davvero mozzafiato, con le luci che brillano in un nero profondo e solidissimo. A parte queste suggestioni, per il resto le immagini offrono un buon dettaglio, un pelo più morbido nelle scene scure all'interno dell'abitacolo, più incisivo nello studio radiofonico. In ogni caso il quadro si mantiene sempre compatto, con una buona sensazione di profondità.

I VOTI. Video: 8,5 - Audio: 7,5 - Extra: 6,5

Il Talento Del Calabrone 9
Il talento del calabrone: Lorenzo Richelmy in un'immagine

Gli indifferenti: la recensione del DVD

Indifferenti

IL FILM. Adattamento in chiave moderna del capolavoro di Moravia, Gli indifferenti diretto da Leonardo Guerra Seràgnoli, che vanta nel cast Valeria Bruni Tedeschi e Edoardo Pesce, vede protagonista la famiglia di Mariagrazia e dei suoi due figli, Michele e Carla. Dopo la morte del marito, la famiglia un tempo benestante non ha più soldi ma da tre anni continua la sua vita agiata grazie ai prestiti di Leo, manager tuttofare divenuto amante di Mariagrazia. Ma Leo in realtà ha un piano per ottenere il lussuoso attico dove vive la famiglia.

IL DVD. Gli indifferenti, che non ha potuto vedere la sala ma finora era uscito solo in streaming, è approdato ora in homevideo grazie al DVD targato CG/Vision Distribution. Un prodotto tecnicamente eccellente soprattutto nel video, ma anche l'audio in dolby digital 5.1 è di ottima fattura: lo dimostrano le scene con tanta musica o quella dove la ragazza è al videogioco. In queste occasioni l'asse posteriore è vivo e pimpante e di buona intensità, contribuendo a un discreto coinvolgimento. Negli extra troviamo un backstage di quasi 8 minuti, con momenti delle riprese sul set e interventi di regista e cast.

Gli Indifferenti 8
Gli Indifferenti: una scena con Beatrice Grannò ed Edoardo Pesce

DA NON PERDERE. Quello che colpisce in modo particolare è comunque il video, davvero stupendo per il formato DVD. Forse grazie anche alla brevità del film, il quadro è di una compattezza esemplare, con buonissimo dettaglio generale e una tenuta solida su fondali e vegetazione. Perfino la scena del ballo con i colori intensissimi su rosso e blu, mostra un banding molto limitato, mentre il croma spara davvero in modo folgorante.

I VOTI. Video: 8,5 - Audio: 7,5 - Extra: 6

Gli Indifferenti 6
Gli Indifferenti: una scena con Edoardo Pesce e Valeria Bruni Tedeschi

Assandira: la recensione del DVD

Assandira

IL FILM. Presentato Fuori Concorso alla 77ᵃ Mostra del Cinema di Venezia, Assandira è un film diretto da Salvatore Mereu con Gavino Ledda e Anna König, e racconta una fosca e torbida storia all'interno della Sardegna. Tutto parte da un incendio che ha distrutto un agriturismo: a ripercorrere la storia di cosa è successo con un magistrato, è Costantino, che nelle fiamme ha perso il figlio, che aveva messo su una struttura di successo assieme alla moglie tedesca. Sarà una vicenda ricca di sorprese.

IL DVD. Assandira è arrivato in homevideo in DVD grazie a Koch Media e Lucky Red. Il video risente un po' delle sequenze buie e delle tante scene "sporche", ma va detto che anche in questi frangenti estremi il quadro si mantiene abbastanza compatto ed efficace, con solo qualche leggera pastosità e sgranatura in alcune sequenze. Buono anche il dettaglio, soprattutto sul volto scavato del protagonista. Negli extra 3 minuti di scene eliminate e il trailer.

Assandira 8
Assandira: una foto del film

DA NON PERDERE. L'audio presente in Dolby Digital 5.1 mostra i muscoli fin dalle sequenze iniziali con la pioggia battente, che chiama in causa tutti i diffusori e il sub, creando un suggestivo coinvolgimento per lo spettatore. Anche dopo, durante le feste nell'agriturismo o nell'incendio, l'audio è sempre vivace e attento all'ambienza. I tanti dialoghi in sardo stretto sono puntualmente accompagnati dai sottotitoli.

I VOTI. Video: 7,5 - Audio: 8 - Extra: 5,5

Assandira 4
Assandira: una scena

Guida romantica a posti perduti: la recensione del blu-ray

Guida

IL FILM. Una strana coppia per un insolito road movie: Jasmine Trinca e Clive Owen sono infatti i protagonisti di Guida romantica a posti perduti, diretto da Giorgia Farina e presentato come evento speciale alle Giornate degli Autori di Venezia77. L'inglese over cinquantenne Benno ha il vizio dell'alcool, Allegra è una giovane blogger di viaggi descritti senza muoversi da casa. Sono vicini di casa senza essersi mai conosciuti, fino al giorno in cui lui sbaglia pianerottolo e tutto cambia.

IL BLU-RAY. Approdo in homevideo anche in HD per Guida romantica a posti perduti, grazie al blu-ray targato Lucky Red-Koch Media, che sfodera un video di ottima qualità. L'audio è presente con le tracce DTS HD 5.1 italiana e originale, che in realtà è un misto di inglese, italiano e francese. Quest'ultima è preferibile per la naturalezza dei dialoghi, che invece nel doppiaggio italiano risultano un po' staccati. Per il resto l'audio ha un discreto impatto e una buona cura per l'ambienza, soprattutto nei viaggi e nei posti toccati dai protagonisti. Negli extra c'è solamente il trailer.

Guida Romantica Ai Posti Perduti 4
Guida romantica a posti perduti: una scena con Clive Owen

DA NON PERDERE. Come accennato, il video è la parte migliore dell'edizione grazie a un quadro sempre molto nitido e dettagliato, che beneficia dei numerosi esterni e comunque risulta compatto e definito anche negli interni. Anche le panoramiche sono efficaci, soprattutto quelle con i campi d'erba che risaltano grazie un croma viace e intenso. 

I VOTI. Video: 8 - Audio: 7 - Extra: 4

Guida Romantica Ai Posti Perduti 5
Guida romantica a posti perduti: Clive Owen con Jasmin Trinca in una scena del film

La piazza della mia città - Bologna e lo Stato sociale: la recensione del DVD

Piazza

IL FILM. Il concerto in Piazza Maggiore a Bologna del giugno 2018 de Lo Stato Sociale, la band che ha portato l'indie italiano sul palco di Sanremo, fa in pratica da sfondo e da colonna sonora per raccontare storia, aneddoti, curiosità e personaggi di una delle piazze più iconiche d'Italia e della città che si muove intorno. Nasce così il documentario La piazza della mia città - Bologna e Lo Stato Sociale, diretto da Paolo Santamaria, che oltre ai componenti della band vede gli interventi di tante star dello spettacolo, fra cui Gianni Morandi, Matilda De Angelis e Luca Carboni. 

IL DVD. Grazie al DVD Mustang-I Wonder, La piazza della mia città - Bologna e lo Stato Sociale arriva in homevideo. Il video è di ottimo livello per il formato: oltre a un buon dettaglio generale, è davvero apprezzabile la brillante compattezza riscontrata anche nelle tante panoramiche della città, della piazza e della folla nel concerto, sequenze che vantano una bella solidità e presentano poche sbavature. L'audio in dolby digital multicanale, oltre a dialoghi efficaci e una discreta ambienza, presenta un buon supporto dei surround, capaci di catturare soprattutto gli applausi della folla nella piazza e i vari momenti del concerto, anche se manca un po' di grinta nei bassi. 

La Piazza Della Mia Citta Bologna  E Lo Stato Sociale 4
La piazza della mia città - Bologna e Lo Stato Sociale: una foto dal set

DA NON PERDERE. Negli extra, oltre a un Behind the scenes di 6 minuti con il commento del regista Paolo Santamaria e vari momenti sul set, contiene soprattutto alcune esibizioni live integrali e inedite che appaiono nel film: due sono del concerto in piazza Maggiore, le altre sono più intime e tutte realizzate appositamente per il documentario: in tutto una quarantina di minuti molto piacevoli. 

I VOTI. Video: 8 - Audio: 7,5 - Extra: 7

La Piazza Della Mia Citta Bologna  E Lo Stato Sociale 2
La piazza della mia città - Bologna e Lo Stato Sociale: un'immagine del film

La volta buona: la recensione del DVD

La Volta Buona

IL FILM. Un procuratore sportivo squattrinato con il vizio del gioco e ormai disilluso, riceve una telefonata di un amico da Montevideo: lì c'è Pablito, giovanissimo calciatore da far venire in Italia per farci tanti soldi. Il ragazzino in effetti ci sa fare, ma ha anche un fisico penalizzante che gli procurerà parecchi problemi per mettersi in mostra nelle squadre italiane. È la storia di La volta buona, film di Vincenzo Marra con un ottimo Massimo Ghini e con Max Tortora.

IL DVD. Approdo in homevideo per La volta buona con il DVD Mustang-Altre Storie, prodotto tecnicamente discreto ma povero di extra, visto che c'è solamente il trailer. Molto buono il video, mentre l'audio in dolby digital 5.1 non ha molte occasioni per mettersi in mostra, ma anche durante le partite o le poche scene più movimentate l'asse posteriore sembra un po' pigro a sottolineare gli effetti sonori.

La Volta Buona 4
La volta buona: una scena del film

DA NON PERDERE. Il video è di qualità soddisfacente, capace di contenere bene i limiti del formato nelle panoramiche, con pochi aliasing e sgranature, mentre la resa negli altri frangenti è sicuramente efficace, anche per il dettaglio. Particolarmente incisivi alcuni primi piani sofferti del procuratore ma anche nei momenti delle partitelle la definizione si mantiene più che discreta.

I VOTI. Video: 7,5 - Audio: 6,5 - Extra: 4

La Volta Buona 6
La volta buona: una scena con Massimo Ghini

Nonostante la nebbia: la recensione del DVD

Nebbia

IL FILM. Mentre torna a casa sotto la pioggia, un uomo vede un bambino infreddolito e lo porta a casa dove abita con la moglie: si tratta di un rifugiato che nel viaggio su un barcone verso l'Italia ha perso i genitori. Dopo alcuni dubbi, la coppia decide di tenere il bambino, anche perché la moglie trova conforto e rivede in lui il figlio morto, tragedia che l'aveva gettata in depressione. Questo il plot di Nonostante la nebbia, intenso e attualissimo film sull'accoglienza di Goran Paskaljevic, con Donatella Finocchiaro e Giorgio Tirabassi.

IL DVD. Nonostante la nebbia è disponibile in homevideo grazie al DVD CG/102 Distribution, prodotto scarno negli extra (c'è solo il trailer) ma valido sul piano tecnico, soprattutto sul fronte video. Anche l'audio in dolby digital 5.1 fa comunque la sua parte, perché oltre ai dialoghi perfetti e alla puntuale entrata dei sottotitoli quando parla il ragazzino, c'è una buona ambienza nelle poche occasioni che servono, come un temporale oppure la musica del piano.

Nons1
Nonostante la nebbia: una scena con Ali Mousa Sarhan

DA NON PERDERE. Il video è davvero notevole per qualità, a partire fin dalle prime scene: sappiamo quanto la nebbia può essere letale per il formato DVD, eppure il banding è molto limitato e il quadro rimane compatto. Buono il dettaglio anche lungo il film, a parte qualche lieve aliasing sui fondali, mentre il croma è brillante con colori intensi e vivaci.

I VOTI. Video: 8 - Audio: 7 - Extra: 4

Nons2
Nonostante la nebbia: una scena con Donatella FInocchiaro, Ali Mousa Sarhan e Giorgio Tirabassi