Ron Howard

Regista, Produttore, Attore
Biografia

Cenni biografici di Ron Howard


Ronald William Howard nasce a Duncan in Oklahoma il giorno 1 Marzo 1954.
All'età di 4 anni si trasferisce a Hollywood con i genitori, entrambi attori e da questo periodo in poi, nel cuore di Ron nascerà un'incredibile e intensa passione per il cinema.
Comincia precocemente a dominare palcoscenici teatrali e studi televisivi come presentatore e intrattenitore comico, provando inoltre a scrivere testi, copioni e le prime bozze di sceneggiature.
Dopo il debutto sul grande schermo con Una fidanzata per papà (1963) e American Graffiti, in cui Ronny fu esplicitamente richiesto da George Lucas, ottiene il ruolo di co-protagonista nella famosissima serie televisiva Happy Days durata ben 10 anni in cui interpreta il grottesco e goffo personaggio di Richi Cunningham.
Nel 1984 Howard decide finalmente quale deve essere la sua vera posizione, ovvero dietro la cinepresa, dirigendo il suo primo film dal titolo Splash, una sirena a Manhattan.

Nell'85 e nell'89, Ron accumula sempre più esperienza con due pellicole molto importanti: Cocoon, l'energia dell'universo e Parenti, amici e tanti guai.
Nel 1991, Howard si conferma un regista al quanto impegnato, con Fuoco Assassino, primo kolossal diretto dallo statunitense.
Nel 1992 dirige Cuori ribelli, con Tom Cruise e Nicole Kidman e nel 1994 Cronisti d'assalto con Julia Roberts.
Nel 1995 arriva Apollo 13 vincitore di due premi Oscar, interpretato da attori ben noti quali Kevin Bacon, Tom Hanks, Ed Harris, Gary Sinise e Bill Paxton.
Nel 1996 si riconferma con Ransom - Il riscatto con Mel Gibson e Rene Russo.

Nel 2000 ci racconta la meravigliosa favola di Il Grinch con Jim Carrey, nel 2001 dirige A Beautiful Mind con Russell Crowe, che gli vale il premio Oscar per la miglior regia e nel 2003 ci emoziona con il western The Missing con Tommy Lee Jones e Cate Blanchett.
Nel 2005 lo vediamo un'altra volta insieme a Crowe al fianco di Renèe Zellweger in Cinderella man - Una ragione per lottare (2005) e nel 2006 si supera con il controverso e contestatissimo Il Codice Da Vinci (record mondiale di incassi) oggetto di molteplici polemiche; con un cast d'eccezione: Tom Hanks, Audrey Tautou, Ian McKellen, Paul Bettany, Jean Reno e Alfred Molina; trasposizione cinematografica adattata dal celebre best-seller di Dan Brown.
Ron ha una figlia, Bryce Dallas Howard, che è stata interprete di pellicole come The Village e Lady in the Water di M. Night Shyamalan, Manderlay di Lars Von Trier e Spider-Man 3 di Sam Raimi.