Il cinema da leggere firmato dalla redazione di Movieplayer.it, il regalo last minute perfetto!

I 25 migliori film sulla violenza sulle donne

Film sulla violenza sulle donne: da Il colore viola a L'amore rubato, da Sotto accusa a Velluto blu, una selezione di pellicole, molte delle quali disponibili su Infinity, in cui il cinema ci parla di abuso sulle donne ma anche di riscatto.

CLASSIFICA di 25/11/2020
Mustang: un bel primo piano di Güneş Nezihe Şensoy
Mustang: un bel primo piano di Güneş Nezihe Şensoy

Quello sulla violenza sulle donne è, purtroppo, un tema sempre attuale. E non si parla solamente di femminicidio, che è solo la punta dell'iceberg dell'intera questione; esistono molte e differenti forme di violenza, da quelle fisiche a quelle domestiche, dalle discriminazioni di genere alle vessazioni psicologiche.
Proprio per questo, è necessario continuare a parlarne sempre di più; solo facendo venire a galla il problema e rendendo tutti più consapevoli riguardo a questo cancro che affligge la società, si potrà arrivare, pian piano, a eliminarlo definitivamente.

In occasione della Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, Infinity ha realizzato una collection all'interno del suo catalogo per raccontare alcune storie di donne, di abuso e di persecuzione ma anche di dignità e rivalsa. Prendendo spunto da alcuni film a tema che potete trovare sulla piattaforma streaming, abbiamo stilato per voi una lista di 25 film sulla violenza sulle donne.

1. Il colore viola (1985)

Whoopi Goldberg ne Il colore viola
Whoopi Goldberg ne Il colore viola

Non potevamo che iniziare la nostra lista di film sulla violenza sulle donne con Il colore viola, pellicola del 1985 per la regia di Steven Spielberg. Il film, ambientato negli Stati Uniti del sud negli anni '20, racconta il terribile calvario della giovane Celie (Whoopi Goldberg), adolescente di colore violentata prima dal padre e poi dal marito. L'incontro con due donne forti e indomite come Sofia (Oprah Winfrey) e Shug (Margaret Avery) renderanno Celie consapevole della possibilità di una vita senza abusi. Il colore viola è disponibile sulla piattaforma di Infinity.

Il Colore Viola
Una scena tratta dal film Il colore viola

2. Primo amore (2004)

Primo Amore 678X381
Una sequenza tratta dal film Primo amore

Pellicola di Matteo Garrone ispirata a un vero fatto di cronaca, Primo amore porta sul grande schermo la relazione malata tra Vittorio (Vitaliano Trevisan) e Sonia (Michela Cescon); lui, piccolo artigiano con l'ossessione per un modello femminile al limite dell'anoressia, lei disposta a perdere chili per compiacerlo, fino a finire in un vortice di schiavitù fisica e psichica. Per ribellarsi dai soprusi del compagno, Sonia dovrà compiere una scelta decisiva.

25 film italiani da vedere su Netflix

3. La sconosciuta (2006)

Una scena de 'La sconosciuta'
Una scena de 'La sconosciuta'

Scritto e diretto da Giuseppe Tornatore, La sconosciuta racconta la storia di Irena (Kseniya Rappoport), una ex prostituta ucraina che vive nella fittizia città veneta di Velarchi. Intenzionata ad essere assunta dagli Adacher, facoltosa famiglia che abita nel palazzo in cui lei lavora, Irena farà di tutto per raggiungere il suo obiettivo. Intanto, attraverso numerosi flashback, scopriamo il passato fatto di violenza e soprusi della ragazza, mentre il mistero che avvolge le sue reali intenzioni inizia lentamente a dipanarsi. La sconosciuta è presente nel catalogo della piattaforma streaming di Infinity.

4. A letto con il nemico (1991)

Img 20200125 142005
Patrick Bergin e Julia Roberts in una scena del film A letto con il nemico

Laura (Julia Roberts) e Martin (Patrick Bergin) sono sposati e vivono in una casa vicino al mare conducendo, apparentemente, una vita felice. In realtà, nel corso del tempo, Martin ha rivelato il suo carattere ossessivo e violento tanto da spingere la donna a mettere in scena la propria morte per sfuggire al suo controllo. Ma l'inganno verrà presto svelato. A letto con il nemico, per la regia di Joseph Ruben, è una pellicola thriller che mette in luce le dinamiche più subdole e morbose di una relazione in apparenza perfetta.

5. Sotto accusa (1988)

Jodie Foster è Sarah Tobias in Sotto Accusa (1988)
Jodie Foster è Sarah Tobias in Sotto Accusa (1988)

Sotto accusa di Jonathan Kaplan è un film di denuncia rivolto ai giudizi, purtroppo molto frequenti, che identificano la vittima di violenze come complice del suo aguzzino, magari per un atteggiamento o per il modo di vestire. Il film racconta la storia vera di Sarah (Jodie Foster), una ragazza che viene violentata da tre uomini nel locale in cui lavora; nonostante la denuncia, i tre vengono accusati solamente di lesioni colpose. Grazie all'intervento della procuratrice Kathryn Murphy (Kelly McGillis), però, Sarah dimostrerà di non essere mai stata consenziente e riuscirà a portare i colpevoli in tribunale.

1
Jodie Foster è Sarah nel film Sotto accusa

6. Velluto blu (1986)

Velluto blu: il duetto tra Isabella Rossellini e Kyle MacLachlan
Velluto blu: il duetto tra Isabella Rossellini e Kyle MacLachlan

David Lynch firma questo noir del 1986 che rappresenta, per il regista, una svolta nella sua carriera, aprendo le porte alla simbologia tipica della sua produzione cinematografica e, ovviamente, della serie cult I segreti di Twin Peaks. Velluto blu (disponibile su Infinity) sembra, all'apparenza, la cartolina di un'impeccabile cittadina di provincia americana ma, dietro questa facciata di perfezione, si nasconde un terribile segreto: di chi è l'orecchio umano reciso che Jeffrey Beaumont (Kyle MacLachlan) trova nel giardino del padre? Nel corso della sua personale indagine, il ragazzo porterà a galla una realtà fatta di violenza sulle donne, sesso, traffico di droga e polizia corrotta.

7. La bestia nel cuore (2005)

Un'intensa espressione di Giovanna Mezzogiorno ne La bestia nel cuore
Un'intensa espressione di Giovanna Mezzogiorno ne La bestia nel cuore

Diretto da Cristina Comencini e con Giovanna Mezzogiorno, La bestia nel cuore racconta la storia di Sabina, una donna sposata, in attesa del primo figlio e che conduce una vita apparentemente serena. Improvvisamente, però, le riaffiorano alla mente i ricordi delle violenze subite dal padre durante l'infanzia, ricordi, fino ad allora, sepolti nella sua memoria. Sabina ha un solo modo per ricostruire tutta la verità e per andare oltre a quel tremendo incubo del passato: rintracciare suo fratello. Un film sulla violenza sulle donne nel contesto familiare molto intenso e toccante, per una produzione tutta italiana.

8. Libere disobbedienti innamorate (2016)

Coverlg Home
Una scena tratta dal film Libere disobbedienti innamorate

Libere disobbedienti innamorate (titolo originale In Between), vede protagoniste tre donne, tre spiriti liberi ancorati a una realtà che le obbliga a stare sempre un passo indietro agli uomini: quella della città di Tel Aviv, divisa tra tradizionalismo e tentativi di emancipazione. Laila, Salma e Nour, rispettivamente un avvocato, una barista omosessuale e una studentessa d'informatica, condividono un appartamento e, ogni giorno, devono combattere contro pregiudizi e maschilismo, solo per il fatto di essere donne.

9. Amber - Per non dimenticare (2006)

Background
Amber - Per non dimenticare: una scena del film

Quando sua figlia Amber, una bambina di soli 9 anni, viene rapita, violentata e brutalmente assassinata, Donna Whitson (Elisabeth Röhm) inizia una battaglia per la creazione di un sistema di allarme nazionale utilizzato nei casi di rapimento di minori. La pellicola, intitolata Amber - Per non dimenticare e diretta da Keoni Waxman è ispirata alla vera storia dell'omicidio della scout Amber Hagerman, avvenuto in Texas nel 1996, e all'istituzione dell'Amber Alert, creato prima per individuare i responsabili della morte della piccola e poi per essere di supporto nella ricerca di altri bambini scomparsi. Il film è disponibile sulla piattaforma streaming di Infinity.

10. Uomini che odiano le donne - La trilogia (2009)

Noomi Rapace in una sequenza del film Uomini che odiano le donne
Noomi Rapace in una sequenza del film Uomini che odiano le donne

Basati sulla celebre trilogia di romanzi dello scrittore svedese Stieg Larsson, i tre film della serie Uomini che odiano le donne hanno come protagonisti la brillante hacker Lisbeth Salander (Noomi Rapace) e il giornalista Mikael Blomkvist (Michael Nyqvist). Pur trattandosi di polizieschi, Uomini che odiano le donne e i successivi La ragazza che giocava con il fuoco e La regina dei castelli di carta, portano sullo schermo tematiche forti come quella degli abusi sulle donne e della prostituzione.

11. L'amore rubato (2016)

L'amore rubato: Gabriella Pession in una scena del film
L'amore rubato: Gabriella Pession in una scena del film

La regista Irish Braschi porta al cinema l'omonima raccolta di racconti di Dacia Maraini, una sorta di collage di storie tutte al femminile e con un unico comun denominatore: la violenza. Marina (Stefania Rocca), vittima di abusi domestici, Francesca (Elisabetta Mirra), preda della violenza del branco, Angela (Elena Sofia Ricci), corteggiata da un amante geloso, Alessandra (Chiara Mastalli), molestata dal datore di lavoro e Anna (Gabriella Pession), intrappolata in una relazione morbosa, sono le cinque protagoniste femminili che si raccontano in questo intimo e potente film sulla violenza sulle donne.

12. North Country - Storia di Josey (2005)

Frances McDormand e Charlize Theron in North Country
Frances McDormand e Charlize Theron in North Country

Basato su fatti realmente avvenuti, North Country - Storia di Josey (di Niki Caro) mostra le terribili ripercussioni che le violenze subite possono avere sulla vita di una persona. A causa dell'aggressivita del marito, Josey (Charlize Theron) fa ritorno, con i figli, nella sua cittadina di origine. Qui, decide di lavorare in miniera ma, nuovamente, dovrà fare i conti con umiliazioni e soprusi, questa volta da parte di alcuni responsabili. Potete trovare North Country - Storia di Josey all'interno del catalogo di Infinity

13. Thelma & Louise (1991)

Brad Pitt e Geena Davis in una scena di Thelma & Louise
Brad Pitt e Geena Davis in una scena di Thelma & Louise

Anche in una delle più celebri pellicole di Ridley Scott, Thelma & Louise, viene trattato il tema della violenza sulle donne. Thelma (Geena Davis) e Louise (Susan Sarandon) sono due casalinghe frustrate che decidono di prendersi una pausa dalle proprie vite e dai loro mariti opprimenti. All'inizio del viaggio, però, Thelma subisce un tentativo di stupro e Louise, per difendere l'amica, finisce per uccidere l'uomo con un colpo di pistola. Da quel momento inizierà la loro fuga verso la libertà e verso un finale, purtroppo, tragico.

Thelma e Louise: un'immagine del film
Thelma e Louise: un'immagine del film

14. La sposa bambina (2014)

La sposa bambina: Reham Mohammed in un momento del film
La sposa bambina: Reham Mohammed in un momento del film

Anche il matrimonio combinato con ragazzine minorenni è abuso; La sposa bambina (per la regia di Khadija Al-Salami) è uno dei pochi film che tratta questa tanto delicata quanto ignobile tematica. Siamo nello Yemen e la piccola Nojoom di dieci anni viene data in sposa a un uomo più vecchio di lei di vent'anni, in cambio di una piccola somma di denaro; il marito, nonostante la promessa di non avere rapporti con la bambina prima della pubertà, non mantiene la parola data e la violenta. Comincia, così, la battaglia di Nojoom per ottenere il divorzio dal marito in un tribunale locale.

15. Mustang (2015)

Mustang: una scena del film di Deniz Gamze Ergüven
Mustang: una scena del film di Deniz Gamze Ergüven

In un villaggio turco, cinque sorelle orfane vivono con lo zio e con la nonna. Le ragazze, però, vengono accusate di aver tenuto un comportamento troppo disinibito con un gruppo di coetanei, provocando uno scandalo tra vicini e familiari; per questo, le cinque vengono rinchiuse dentro casa e viene proibito loro di svolgere qualsiasi attività. Quando, però, inizieranno a venir date in spose a degli sconosciuti, due delle sorelle più giovani escogiteranno un piano per fuggire. Mustang, uscito al cinema nel 2015, è un film di Deniz Gamze Ergüven.

I 25 migliori film sentimentali d'amore da vedere

16. Magdalene (2002)

Tmsisters 032 L Rgb
Una scena tratta dal film Magdalene

La violenza sulle donne non è sempre e solo perpetrata da parte degli uomini ma può venire anche da altre donne; è quello che accade in Magdalene, pellicola del 2002 per la regia di Peter Mullan. Nell'Irlanda cattolica degli anni '60, molte ragazze proletarie giudicate vergognose a causa dei loro atteggiamenti disinibiti, vengono portate in un convitto religioso per essere rieducate dalle suore. Qui, però, subiranno terribili violenze psicologiche e insistenti attenzioni da parte del prete.

17. Monster (2003)

CHarlize Theron in Monster
CHarlize Theron in Monster

Costretta a prostituirsi dall'età di 13 anni, Aileen Wuornos (il cui ruolo è valso a Charlize Theron l'Oscar alla Miglior Attrice) incontra e si innamora di Selby, una ragazza cacciata di casa a causa della sua omosessualità. Nonostante abbia trovato l'amore, l'orribile passato di Aileen torna presto a galla e la donna inizierà a compiere svariati omicidi tra i suoi clienti. Monster, di Patty Jenkins, porta sul grande schermo la vera storia di Aileen Wuornos, condannata e poi giustiziata in Florida nel 2002.

Charlize Theron e Christina Ricci in una scena di Monster
Charlize Theron e Christina Ricci in una scena di Monster

18. Enough - Via dall'incubo (2002)

Via Dallincubo 1280X720
Jennifer Lopez in una scena del film Enough - Via dall'incubo

In Enough - Via dall'incubo Jennifer Lopez interpreta Slim, una giovane cameriera che si illude di aver trovato l'uomo della sua vita in Mitch (Billy Campbell) dopo che quest'ultimo ha preso le sue difese durante un tentativo di violenza. Dalla loro unione nasce una bambina ma Slim ben presto di accorge che Mitch non è certo la persona che credeva: è, infatti, un uomo violento, fedifrago e geloso cronico.

19. L'uomo invisibile (2020)

Luomo Invisibile 17
L'uomo invisibile: Elisabeth Moss in una sequenza del film

Reboot della pellicola omonima del 1933, L'uomo invisibile è un film sulla violenza sulle donne del 2020, scritto e diretto da Leigh Whannell. Intrappolata in una relazione violenta dal ricco e dispotico marito Adrian Griffin, Cecilia Kass (Elisabeth Moss) decide di fuggire, trovando rifugio da un amico d'infanzia nonché detective della polizia. Una volta perduta la sua vittima, Adrian si suicida, lasciando cinque milioni di dollari di eredità. I soldi sarebbero destinati alla moglie, a patto che questa non venga dichiarata mentalmente disturbata. Cecilia comprenderà il perché di questa clausola quando inizierà a essere perseguitata da una serie di strani incidenti.

I 25 film da vedere del 2020

20. Tonya (2017)

I, Tonya: Sebastian Stan e Margot Robbie in un momento del film
I, Tonya: Sebastian Stan e Margot Robbie in un momento del film

Biopic per la regia di Craig Gillespie, Tonya porta sullo schermo la vita è gli scandali della pattinatrice sul ghiaccio Tonya Harding, interpretata da Margot Robbie. Il film si concentra in particolare sull'episodio dell'assalto di Tonya alla rivale Nancy Kerrigan (Caitlin Carver) e sul background della pattinatrice americana: dalla madre autoritaria ai fidanzati violenti.

Tonya: Margot Robbie in un'immagine tratta dal film
Tonya: Margot Robbie in un'immagine tratta dal film

21. Una madre lo sa (2016)

Una Madre Lo Sa Attori
Una madre lo sa: un'immagine del film

Jill Yates (Lindsay Hartley) ha una vita perfetta: lavora come avvocatessa in un prestigioso studio legale, vive in una bella casa, ha un compagno che la ama e una figlia, Emily (Paloma Kwiatkowski), che frequenta l'università. Quando, però, si trova ad affrontare la terribile notizia del doppio suicidio di Emily e del fidanzato Gary (Jedidiah Goodacre), la donna non crede alle conclusioni della polizia, conoscendo il carattere violento e aggressivo del ragazzo della figlia. Una madre lo sa è una pellicola del 2016 per la regia di Paul Shapiro che potete trovare sulla piattaforma di Infinity .

22. Io ci sono (2016)

1479739971836 Io Ci Sono 2048X1152
Cristiana Capotondi è Lucia Annibali nel film-tv Io ci sono

Film per la televisione diretto da Luciano Manuzzi e con protagonista l'attrice Cristiana Capotondi, Io ci sono racconta la tragica e coraggiosa storia vera dell'avvocato pesarese Lucia Annibali. Narrata attraverso l'utilizzo di vari flash-back, la trama prende il via dal momento in cui la donna, aggredita con l'acido dall'ex fidanzato, viene soccorsa sul pianerottolo di casa.

23. Foxfire - Ragazze Cattive (2012)

Le protagoniste di Foxfire - Ragazze cattive, il dramma diretto da Laurent Cantet
Le protagoniste di Foxfire - Ragazze cattive, il dramma diretto da Laurent Cantet

Ambientato nello stato di New York nel 1955, Foxfire - Ragazze cattive segue le vicissitudini di un gruppo di cinque giovanissime ragazze che abitano in un contesto sociale fatto di povertà e intolleranza. In questo background di provincia e violenza radicata, le adolescenti mettono in piedi una banda segreta in perenne lotta contro i soprusi pubblici e privati degli uomini.

24. Bordertown (2006)

Jennifer Lopez e Maya Zapata  in una scena del film Bordertown
Jennifer Lopez e Maya Zapata in una scena del film Bordertown

Tra i film che trattano il tema sulla violenza sulle donne vogliamo menzionare Bordertown, pellicola del 2006 per la regia di Gregory Nava e con Jennifer Lopez, Maya Zapata, Antonio Banderas e Martin Sheen. La narrazione segue le vicende della giornalista del Chicago Sentinental Lauren Fredericks (Jennifer Lopez), inviata dal suo capo a Juarez, in Messico, per indagare su una serie di omicidi aventi come vittime una serie di donne operaie delle maquiladoras. Qui, Lauren entrerà in contatto con Eva (Maya Zapata), una giovane lavoratrice che denuncia di essere stata violentata e strangolata da due uomini. Potete trovare Bordertown all'interno del catalogo Infinity.

25. Giglio infranto (1919)

1 Mw6Hysl1B3Fj7Wo6Pl454G
Una scena tratta dal film del 1919 Giglio infranto

Concludiamo la nostra lista dei film sulla violenza sulle donne con la prima pellicola del genere: Giglio infranto (1919). Ambientato in un povero sobborgo di Londra e diretto da D.W. Griffith, uno dei padri del cinema americano, il film racconta la storia di una ragazzina continuamente maltrattata dal padre alcolizzato. Una pellicola che sorprende per il forte impatto emotivo, nonostante la semplicità narrativa dell'epoca.