Venezia 2018: da Ryan Gosling a Lady Gaga, le star che saranno al Festival

Da Emma Stone e Ryan Gosling a Lady Gaga e Guillermo Del Toro, scopriamo chi saranno tutte le star e gli ospiti di questa edizione della Mostra del Cinema di Venezia 2018.

Festival Di Venezia

L'attesa per l'apertura ufficiale della settantacinquesima edizione della Mostra d'Arte Cinematografica di Venezia 2018 sta per concludersi e dal 29 agosto all'8 settembre il lungomare del Lido sarà preso d'assalto da giornalisti, appassionati di cinema e fan alla ricerca di un autografo o di uno scatto insieme alla propria star preferita.
La lista degli ospiti della kermesse, protagonisti del mondo del cinema (e anche della televisione) in arrivo in laguna è veramente lunga e, in alcuni casi, ricca di sorprese grazie agli eventi e alle premiazioni collaterali.

La parata di stelle prenderà il via con Damien Chazelle e Ryan Gosling, pronti a presentare First Man che rappresenta la loro nuova collaborazione dopo il successo di La La Land, per concludersi con la proiezione di Driven diretto da Nick Hamm in cui recitano Jason Sudeikis, Lee Pace e Judy Greer. In mezzo una vera parata di premi Oscar e stelle che comprende Emma Stone, Lady Gaga, Bradley Cooper, Jeff Goldblum, Alfonso Cuarón, Joel e Ethan Coen, Mike Leigh, Vanessa Redgrave, Olivier Assayas, Oscar Isaac, Alessandro Borghi, Joaquin Phoenix, Luca Guadagnino con le sue protagoniste di Suspiria, l'ex Doctor Who Matt Smith, Willem Dafoe, Natalie Portman, Dakota Fanning in inedita versione regista, Alessandro Gassmann, Micaela Ramazzotti, Luca Marinelli e Benedict Cumberbatch, a Venezia come brand ambassador.

Leggi anche: Venezia 2018: la nostra guida ai 20 film più attesi della Mostra

Da Emma Stone a Lady Gaga e Joaquin Phoenix, le star di Hollywood in Mostra

Oscar 2017: Emma Stone sul red carpet dell'evento

Dopo la conquista di numerosi Oscar ottenuti negli ultimi anni dai film presentati alla Mostra, i grandi studios sembrano aver riallacciato ottimi rapporti con l'evento veneziano e gli undici giorni di grande cinema permetteranno ai fan italiani di vedere sul red carpet e in sala alcuni dei nomi più amati degli ultimi anni.

Mercoledì 29 agosto saranno Damien Chazelle e la star canadese Ryan Gosling, quasi sicuramente accompagnati dalla protagonista di The Crown Claire Foy, ad aprire ufficialmente il festival con il lungometraggio biografico dedicato all'astronauta Neil Armstrong. Non è nemmeno da escludere una mini reunion veneziana di La La Land per la gioia dei fotografi: il giorno successivo Emma Stone sarà protagonista con La favorita, diretto da Yorgos Lanthimos, e sfilerà sul red carpet insieme a Olivia Colman e Nicholas Hoult. La giornata di giovedì 30 si preannuncia molto interessante anche grazie alla presenza di Jeff Goldblum e di Tye Sheridan, recentemente nelle sale con Ready Player One, che parteciperanno all'anteprima di The Mountain, e del regista Alfonso Cuarón che presenta il suo progetto Roma, già definito il film più personale che abbia mai realizzato.

Leggi anche: Emma Stone, che occhi grandi che hai: una carriera da favola e da Oscar

A Star Is Born Lady Gaga Bradley Cooper

Solo 24 ore dopo il Lido verrà quasi sicuramente preso d'assedio dai little monsters di Lady Gaga, pronti ad accoglierla con calore nell'inusuale veste di attrice grazie al remake di A Star Is Born, diretta dall'attore Bradley Cooper, evento preceduto dal passaggio sul tappeto rosso di Olivier Assayas che propone in concorso Non Fiction, interpretato dai francesi Guillaume Canet e Juliette Binoche. I fan della popstar potrebbero poi rimanere accanto alle transenne per applaudire al passaggio dei fratelli Coen e del cast stellare del western a episodi The Ballad of Buster Scruggs.
Il primo giorno di settembre segna invece l'attesa anteprima mondiale di Suspiria: Luca Guadagnino, Dakota Johnson e Tilda Swinton sono le presenze già confermate per la proiezione da brividi in Sala Grande. Poche ore dopo al Lido calcherà la passerella un'altra conoscenza di Guadagnino che lo ha voluto in A Bigger Splash: Matthias Schoenaerts in laguna con Close Enemies.

Gli appassionati di serie tv devono poi segnarsi in calendario la data di domenica 2 settembre: Matt Smith, Hannah Murray de Il trono di spade e Chace Crawford di Gossip Girl sono solo alcuni nomi della numerosa delegazione in arrivo a Venezia per promuovere Charlie Says, con cui la regista Mary Harron si avvicina alla storia di Charles Manson.
Nella giornata in programma anche The Sisters Brothers, già indicato come uno dei possibili contendenti agli Oscar, firmato da Jacques Audiard con protagonisti Joaquin Phoenix, John C. Reilly, Jake Gyllenhaal (la cui presenza al Lido è in forse) e Riz Ahmed alle prese con un mondo fatto di violenza e morte. Saranno invece la star francese Bérénice Bejo ed Edgar Ramirez ad accompagnare il regista Pablo Trapero alla proiezione di La quietud.

The Sisters Brothers Joaquin Phoenix

La seconda settimana di proiezioni prenderà invece il via con Willem Dafoe in versione Vincent van Gogh per il regista Julian Schnabel e il suo At Eternity's Gate e i fan della saga di Guerre stellari saranno felici dopo la conferma della presenza sul tappeto rosso di Oscar Isaac, interprete di Poe Dameron, e Mads Mikkelsen che ha avuto il ruolo di Galen Erso in Rogue One: A Star Wars Story. Non ancora confermata, invece la presenza di Mel Gibson e Vince Vaughn, poliziotti dai metodi violenti in Dragged Across Concrete di S. Craig Zahler, titolo che chiuderà la giornata delle proiezioni in Sala Grande.

Leggi anche: Venezia 2018: il programma della Mostra, da Suspiria ai Coen

Vox Lux Natalie Portman

Il premio Oscar Natalie Portman sarà poi la stella più brillante di martedì 4 settembre grazie all'atteso Vox Lux, diretto dal regista Brady Corbet, in cui interpreta una cantante di successo.
Gli ultimi giorni della Mostra sono infine caratterizzati dall'attenzione per il cinema asiatico con maestri del calibro di Shinya Tsukamoto e Zhang Yimou, mentre dalla Francia arriveranno Gaspard Ulliel e Adele Haenel per One Nation, One King, dall'Australia la regista Jennifer Kent accompagnata dai protagonisti di The Nightingale, lungometraggio ambientato nel 1825 in Tasmania, Aisling Franciosi e Sam Claflin, e dal Regno Unito il film di chiusura Driven con cui si racconta la storia di John DeLorean grazie alle interpretazioni di Jason Sudeikis, Lee Pace, Corey Stoll e Judy Greer.

Da Alessandro Borghi a Luca Marinelli, gli attori italiani in arrivo a Venezia

Suburra: Alessandro Borghi durante l'evento Netflix a Roma

Il cinema italiano cercherà di tenere testa all'invasione hollywoodiana nelle due settimane di festival fin dalle prime ore. Alessandro Borghi e Jasmine Trinca sono infatti pronti a conquistare la critica e il pubblico con Sulla mia pelle, controverso progetto che racconta le ultime ore di vita di Stefano Cucchi.
Nei giorni successivi spazio a Gipi che presenterà nella sezione Sconfini il suo film Il ragazzo più felice del mondo, a Saverio Costanzo che ha adattato per il piccolo schermo il romanzo L'amica geniale scritto dalla misteriosa autrice Elena Ferrante, e alla versione cinematografica de La profezia dell'armadillo nel cui cast ci sono Simone Liberati, Valerio Aprea, Pietro Castellitto e Laura Morante. Orizzonti darà spazio anche a Un giorno all'improvviso con star Anna Foglietta nel ruolo di una madre dolce, ma problematica, che spera di ricostruire la propria famiglia.
Il regista Mario Martone proverà invece a riportare in Italia il Leone d'oro con il suo Capri - Revolution, ambientato nell'Italia del 1914.
Sarà poi proiettato fuori concorso Una storia senza nome con cui il regista Roberto Andò prova a raccontare il mondo del cinema attraverso la storia della segretaria di un produttore cinematografico che scrive in incognito per uno sceneggiatore di successo e decide di sfruttare il racconto che le viene fatto da un poliziotto in pensione. Nel cast ci saranno Micaela Ramazzotti, Renato Carpentieri, Laura Morante e Alessandro Gassmann.
Il cinema italiano è inoltre protagonista nell'ambito delle Giornate degli autori grazie alle anteprime di Ricordi? - diretto da Valerio Mieli e con protagonisti Luca Marinelli, Linda Caridi, Giovanni Anzaldo e Camilla Diana - e Il bene mio di Pippo Mezzapesa, con protagonista Sergio Rubini.

Leggi anche: Castellitto e Alessandro Borghi a Cannes: "Con Fortunata torniamo a parlare di periferia come Pasolini"

Premiazioni ed eventi, tra gli ospiti anche Cumberbatch, Cronenberg... e Verdone!

Sherlock: un primo piano di Benedict Cumberbatch

Tra gli eventi collaterali da non perdere ci sono, senza dubbio, le conversazioni di Miu Miu Women's Tales che permetteranno a protagoniste del mondo dello spettacolo come Dakota Fanning, Kristine Froseth, Stacy Martin, Sadie Sink, Gugu Mbatha-Raw, Bel Powley e Haifaa Al-Mansour di parlare della propria esperienza e dei cambiamenti in atto nell'industria dello spettacolo.
Assolutamente imperdibile per ogni appassionato di cinema la masterclass con il regista David Cronenberg che si svolgerà mercoledì 5 settembre, mentre Vanessa Redgrave, che come il regista riceverà il Leone d'oro alla Carriera, presenterà in anteprima The Aspern Papers, ambientato nella Venezia del diciannovesimo secolo.
Tra gli ospiti internazionali non si può dimenticare nemmeno la presenza alla cerimonia di premiazione della sedicesima edizione del Premio Kinéo - Diamanti al cinema di Annabel Scholey, star della serie I Medici, dell'attrice tedesca Liv Lisa Fries, di Carlo Verdone e Paola Cortellesi.
Attesa a Venezia anche Salma Hayek che sarà la protagonista di Yugen, un'opera d'arte multimediale realizzata da Martha Fiennes e che verrà presentata in anteprima il primo settembre alla Scuola Grande di san Rocco e poi resterà visibile al pubblico fino al 3 presso il Teatrino di Palazzo Grassi.
Joanne Froggatt, tra le protagoniste Downton Abbey, e Paz Vega saranno invece le star premiate in questa edizione con il Filming Italy Award. Inaspettata, infine, la presenza di Benedict Cumberbatch che arriverà al Lido come testimonial di Jaeger-LeCoultre, uno degli sponsor storici della Mostra.

Leggi anche: Benedict Cumberbatch! 10 motivi per cui lo amiamo

Un po' di Marvel e tanto Guillermo Del Toro in giuria

Venezia 2017: un sorridente Guillermo del Toro al photocall di The Shape of Water

Durante le due settimane di grande cinema chi si troverà al Lido potrebbe imbattersi in uno dei membri delle giurie che dovranno decidere i premi ufficiali e quelli delle sezioni collaterali.
Ad assegnare il Leone d'oro sarà il gruppo guidato da Guillermo del Toro, reduce della conquista del premio con il suo La forma dell'acqua - The Shape of Water, e composto da Trine Dyrholm, Nicole Garcia, Paolo Genovese, Sylvia Chang, Malgorzata Szumowska, dalle star Christoph Waltz e Naomi Watts e dal regista del film Marvel Thor: Ragnarok, il neozelandese Taika Waititi.
Tra i giurati della sezione orizzonti ci saranno anche il regista Michael Almereyda e Andrea Pallaoro, mentre tra quelli del Premio Venezia Opera Prima "Luigi del Laurentiis" l'attrice Carolina Crescentini e il filmmaker Ramin Bahrani.
Sbarcheranno a Venezia in versione giurate anche Violante Placido e Paola Turci, impegnate a stabilire i premi della sesta edizione dei Soundtrack Star Awards.

Leggi anche: La forma del cinema di Guillermo del Toro tra storia, poesia e deformità

Gli assenti illustri, da James Franco a Jude Law e l'incerto Gyllenhaal

The Lobster: un bel primo piano di Rachel Weisz davanti ai fotografi

Poche le assenze già annunciate, tuttavia tra i nomi che salteranno l'appuntamento veneziano ci sono delle potenziali presenze prestigiose. L'attrice Rachel Weisz, in attesa del suo secondo figlio, quasi sicuramente rinuncerà al prestigioso red carpet. Niente passerella sul lungomare per Jude Law che, secondo quanto dichiarato via Twitter dal direttore della Mostra Alberto Barbera, è impegnato su un set cinematografico, e per James Franco, anche se le motivazioni della sua mancata visita al festival che lo ha visto più volte protagonista non è stata rivelata.
Delusione anche per i cinefili che seguono con ammirazione il lavoro di Terrence Malick: la versione estesa di The Tree of Life verrà proiettata in una sala priva di membri del cast.
Non sembra invece essere stato risolto il dubbio sull'eventuale arrivo di Jake Gyllenhaal al Lido: i tanti fan che hanno chiesto conferme sono ancora in sospeso e nemmeno Barbera ha saputo dire se la star arriverà a Venezia.
Non resta quindi che attendere per scoprire se l'attore entrerà a far parte della lunga lista di ospiti dell'evento cinematografico, da sempre in grado di coniugare arte e glamour.

Venezia 2018: da Ryan Gosling a Lady Gaga, le...
Cinecittà World
Cinecittà World

Mostra i vecchi commenti

Venezia 2018
News Film & Serie Foto Video
Venezia 2018: la nostra guida ai 20 film più attesi della Mostra
Venezia 2018: il programma della Mostra, da Suspiria ai Coen