Toni Collette

Attrice
Biografia

Cenni biografici di Toni Collette


Si è fatta conoscere e apprezzare nel ruolo tenero e 'sciroccato' della cicciottella Muriel Heslop, l'abulica protagonista di Le nozze di Muriel, nelle soffici crinoline della timida Harriet Smith in Emma, e nei capelli cotonati della madre single de Il sesto senso. Tutte pellicole nelle quali Toni Collette non interpreta di certo la parte della bomba sexy, o nelle quali le viene regolarmente rubata la scena da una protagonista più glamour (vedi alla voce Gwyneth Paltrow in Emma) o da un giovane e precoce talento (Haley Joel Osment). In Her Shoes - Se fossi lei è il film del rilancio in grande stile per l'attrice australiana, perché malgrado Curtis Hanson le abbia affiancato la bionda esplosiva Cameron Diaz, è Toni ad arrivare dritta al cuore.

Tra le attrici emergenti più apprezzate dalla critica australiana, la Collette inizia a recitare a teatro, nel 1992, nella Sidney Company. Il debutto al cinema risale al 1991, con il film Spotswood, al quale seguono Le nozze di Muriel - suo primo grande successo - e poi il raffinato Emma, il divertente Clockwatchers - Impiegate a Tempo Determinato, The Boys, l'acclamato Velvet Goldmine e il thriller cult Il sesto senso. Proprio grazie a quest'ultimo film Toni ottiene la sua prima candidatura all'Oscar come miglior attrice non protagonista, ruolo che onorerà in numerosi altri film dal successo altalenante, dal remake action Shaft al thriller Ipotesi di reato, dall'autoriale The Hours al tenero About a Boy - Un ragazzo.

Adorabile finta drag-queen nel colorato Connie e Carla, Toni torna sul grande schermo nei panni un po' dimessi di una giovane donna alle prese con una sorella troppo ingombrante, la Diaz, nella commedia In Her Shoes - Se fossi lei.
Segue un altro film trasformatosi in un piccolo fenomeno, l'indipendente Little Miss Sunshine, delizioso ritratto di una famiglia decisamente anticonvenzionale, dove Toni riveste il ruolo di un'affettuosa quanto stravagante madre che sostiene la figlia in un baby concorso di bellezza.

Dopo arrivano ruoli meno solari, nei thriller Una voce nella notte (di nuovo una madre, ma questa volta alle prese con traumi infantili), e Symbiosis - Uniti per la morte, dove è una psicologa che indaga sull'omicidio di uno studente del college, nonché nell'impegnato Niente velo per Jasira, ancora alle prese con una storia di adolescenza difficile; ai quali si aggiungono parti secondarie nella commedia romantico-fantascientifica Un amore senza tempo e nell'horror vampirico per teenager Fright Night.

La Collette rinnova il suo successo grazie al piccolo schermo: dal 2008 è infatti la protagonista dell'affascinante e visionaria serie United States of Tara, ideata da Steven Spielberg, nella quale si cala nel difficile ruolo di una donna schizofrenica, affetta da sindrome della multi-personalità, che vive molteplici realtà immaginarie. Per la sua straordinaria versatilità nel calarsi in svariate identità differenti, l'attrice è stata meritatamente premiata con l'Emmy Award nel 2009 e con il Golden Globe nel 2010.

Animalista convinta e iscritta al PETA, Toni si è sposata con Dave Galafassi nel 2003, con il quale ha avuto due bambini, Sage Florence e Arlo Robert.