Pamela Anderson

Attrice
Biografia

Cenni biografici di Pamela Anderson


Le forme generose contenute a stento dal costumino rosso, i lunghi capelli biondi al vento e la falcata atletica: quando Pamela Anderson appare per la prima volta sulla spiaggia californiana di Baywatch, per i maschietti davanti al piccolo schermo è amore a prima vista. Era il 1992 e la sexy bagnina Casey Jean "C.J." Parker interpretata dalla sensuale attrice canadese avrebbe riempito i sogni dei fan per molte altre stagioni.
Scoperta da un talent scout tra gli spettatori di una partita del British Columbia Lions football game a Vancouver, Pamela inizia a prestare il suo volto a diverse campagne pubblicitarie. Nel 1984 ottiene una piccola parte nel film China Blue di Ken Russell, e nel frattempo le sue foto sexy iniziano a fare il giro del globo.

Più famosa per i ripetuti interventi di chirurgia estetica (non si contano le protesi al seno sostituite e reimpiantate) e per i copiosi tira e molla sentimentali con gli ex (il marito Tommy Lee, che le ha dato due figli e dal quale ha divorziato nel 1998; il modello Marcus Schenkenberg; Kid Rock con il quale ha vissuto una intensa stagione d'amore salvo poi tornare sui suoi passi), che per il suo talento interpretativo, Pam resterà per sempre nei cuori dei fan come la bagnina più sexy della storia del piccolo schermo. Anche perché ogni suo tentativo sul grande schermo ha ricevuto delle sonore bocciature di critica e pubblico: dal fumettistico Barb Wire, di David Hogan a Scary Movie 3. Decisamente meglio è andata nel travolgente Borat - Studio culturale sull'America a beneficio della gloriosa nazione del Kazakistan, dove la bionda attrice ha accettato di interpretare una pseudo parodia del personaggio che l'ha resa celebre. Nel 2007 ha diviso il set con una altra bionda esplosiva, Denise Richards, nella commedia Blonde and Blonder. Negli anni successivi, oltre che per alcune partecipazioni televisive - in serial e non, tra cui anche al Grande Fratello indiano - ha fatto parlare di sè anche per la sua attività di portavoce delle associazioni animaliste, oltre che per alcune trovate trovate pubblicitarie.