25 film e documentari sull'ambiente da vedere

25 migliori film e documentari sull'ambiente da vedere: da The Day After Tomorrow a Waterworld e Chasing Ice, i problemi ecologici e le responsabilità dell'uomo.

APPROFONDIMENTO di 28/10/2019
Interstellar: Matthew McConaughey in una scena con la giovane Mackenzie Foy
Interstellar: Matthew McConaughey in una scena con la giovane Mackenzie Foy

I cambiamenti climatici e i disastri ambientali sono, purtroppo, tra gli argomenti di attualità più discussi e trattati nel panorama internazionale. Il mondo del cinema non fa eccezione: per questo abbiamo selezionato per voi alcuni tra i più bei film e documentari sull'ambiente.

Viviamo in un momento storico difficile, nel quale il nostro pianeta è seriamente messo in pericolo dall'azione passata e presente dell'uomo. Anche il cinema ci parla di climate change e lo fa portando sul grande schermo tematiche come quelle degli animali in via d'estinzione, dell'agricoltura intensiva, del surriscaldamento globale e dei materiali tossici. Per fornirvi un buono spunto di riflessione a riguardo, abbiamo stilato per voi una lista dei migliori 25 documentari e film sull'ambiente da vedere assolutamente.

1. The Day After Tomorrow

Una scena di The Day After Tomorrow - L'alba del giorno dopo
Una scena di The Day After Tomorrow - L'alba del giorno dopo

Uscito nelle sale nel 2004 per la regia di Roland Emmerich, The Day After Tomorrow può essere considerato un vero e proprio kolossal tra i film e documentari sull'ambiente. New York, gli avvertimenti del climatologo Jack Hall (Dennis Quaid) riguardo al preoccupante rallentamento della Corrente del Golfo vengono ignorati e la Terra cade vittima di tempeste devastanti, enormi tornado e una repentina era glaciale. Un disaster-movie dagli incredibili effetti speciali, capace di coinvolgere lo spettatore a 360° senza, però, perdersi per strada la tematica ambientalista.

Roland Emmerich: "The Day After Tomorrow, un film sul riscaldamento globale realizzato con l'inganno"

2. The Age of Stupid

Age Of Stupid
Una scena di The Age of Stupid

The Age of Stupid è una pellicola del 2009 di Franny Armstrong, un ibrido tra film, documentario e animazione. promosso da associazioni come WWF e Greenpeace. Nel 2055, in un pianeta Terra completamente devastato, un archivista (Pete Postlethwaite) vive da solo, custodendo l'intero sapere di un mondo che ormai non esiste più. La pellicola si concentra sulla tematica del surriscaldamento globale, fungendo da monito su quello che potrebbe essere il futuro nemmeno troppo lontano del nostro pianeta.

3. Waterworld

Kevin Costen in una scena di Waterworld
Kevin Costen in una scena di Waterworld

In un futuro apocalittico (siamo nel 2468) nel quale il pianeta è completamente sommerso dall'acqua, la società vive in uno stato di barbarie e i pirati spadroneggiano sul mare, controllando le riserve di petrolio e sigarette. In questo scenario, il mutante Mariner (Kevin Costner) vaga per mare alla ricerca dell'ultimo lembo di terra rimasto: la leggendaria Dryland. Waterworld, pellicola del 1995 diretta da Kevin Reynolds, ci offre, seppur in chiave fantastica, un'immagine altamente distopica di quello che potrebbe succedere se i ghiacciai e le calotte polari dovessero sciogliersi.

4. Principessa Mononoke

Una scena di Principessa Mononoke
Una scena di Principessa Mononoke

Se amate i film d'animazione giapponesi dello Studio Ghibli, conoscerete sicuramente Principessa Mononoke, pellicola del 1997 diretta da Hayao Miyazaki che racconta l'inevitabile contrasto tra uomo e natura. Il principe Ashitaka, in seguito allo scontro con un demone, viene contaminato da una maledizione che lo obbliga a mettersi in viaggio alla ricerca del Dio Bestia, l'unico in grado di guarirlo. Nel suo peregrinare, Ashitaka scopre una guerra in corso tra gli esseri umani e giganteschi animali della foresta guidati da una ragazza conosciuta come la Principessa Spettro. Un film d'animazione dove non ci sono buoni o cattivi e nel quale la regia rimane assolutamente super partes.

I migliori film sulla sfida uomo natura

5. Chasing Ice

Slider1 Chasing Ice Glacier
Una scena di Chasing Ice

Nel 2005 National Geographic commissiona a James Balog, fotografo ambientalista americano, un reportage per documentare gli effetti del surriscaldamento globale sui ghiacciai del Circolo Polare Artico. Nell'arco di tre anni, Balog cattura immagini in time-lapse mozzafiato che mostrano, tra l'altro, il più grande distaccamento di calotta polare che sia mai stato ripreso. Da questa spedizione, battezzata come The Extreme Ice Survey, nasce Chasing Ice, documentario sull'ambiente del 2012 diretto da Jeff Orlowski, capace di impressionare e di fare riflettere grazie alle sue riprese davvero sconvolgenti.

6. Into the Wild

Emile Hirsch in una sequenza del film Into the Wild
Emile Hirsch in una sequenza del film Into the Wild

Basato sul libro di Jon Krakauer, Nelle terre estreme, Into the Wild (2007) è un film di Sean Penn che racconta la vera storia di Christopher McCandless (Emile Hirsch), giovane laureato che decide di intraprendere un viaggio di due anni attraverso gli Stati Uniti, dalla Virginia Occidentale all'Alaska. Durante il suo lungo peregrinare in totale solitudine, Christopher farà degli incontri fondamentali ed imparerà ad affrontare le sconfinate terre dell'Alaska, rendendosi conto di quanto il contatto con la natura selvaggia e incontaminata possa essere fonte di gioia assoluta.

7. Punto di non ritorno - Before the flood

Punto di non ritorno: Leonardo DiCaprio in un'immagine del documentario
Punto di non ritorno: Leonardo DiCaprio in un'immagine del documentario

Punto di non ritorno - Before the flood è un documentario del 2016 che può vantare una produzione di eccellenza, Leonardo DiCaprio e Martin Scorsese, nonché la presenza di diverse personalità di spicco internazionale come Barack Obama, John Kerry e Papa Francesco. In questo documentario, Leonardo DiCaprio, protagonista oltre che produttore, si incontra con attivisti, scienziati e leader mondiali per discutere delle soluzioni da attuare per evitare una catastrofe ambientale.

8. Avatar

Jake e Neytiri in una scena del film Avatar
Jake e Neytiri in una scena del film Avatar

Film del 2009 scritto e diretto da James Cameron, Avatar è ambientato su Pandora, una luna del sistema stellare Alpha Centauri, con un ambiente molto simile a quello terrestre e la presenza di un minerale rarissimo ma fondamentale per la risoluzione della crisi energetica: l'Unobtainium. Nel 2154, a trent'anni dalla fondazione della prima colonia mineraria su Pandora, fa il suo arrivo sul pianeta Jake Sully (Sam Worthington), militare disabile destinato a diventare la guida del Programma Avatar; gli Avatar sono corpi modificati geneticamente per assomigliare agli indigeni Na'vi attraverso i quali, gli esseri umani, possono muoversi liberamente sul territorio alieno. La presenza invasiva dell'uomo, però, porterà presto ad accesi scontri tra le due razze dando vita a una guerra tra tecnologia e natura.

Avatar: tutto quello che sappiamo sui sequel

9. Biutiful cauntri

Un'immagine del documentario Biutiful Cauntri
Un'immagine del documentario Biutiful Cauntri

Continuiamo la nostra lista dei migliori film e documentari sull'ambiente con una produzione italiana: Biutiful cauntri. Questo documentario, diretto da Esmeralda Calabria, Andrea D'Ambrosio e Peppe Ruggiero, affronta la tematica della crisi dei rifiuti e dell'inquinamento in Campania. In una regione oppressa dalla camorra e dalla cosiddetta ecomafia, lo smaltimento illegale dei rifiuti e il dilagare di discariche abusive provocano ingenti danni ad allevamento e agricoltura, causando un lento e inesorabile avvelenamento della popolazione.

10. Captain Fantastic

Captain Fantastic: Viggo Mortensen suona la chitarra in una scena del film
Captain Fantastic: Viggo Mortensen suona la chitarra in una scena del film

Film del 2016 di Matt Ross, Captain Fantastic racconta di una famiglia che vive immersa nella natura fino a quando, un evento drammatico, costringe il padre Ben Cash (Viggo Mortensen) e i sei figli a mettere in discussione il proprio stile di vita. È possibile oggi attuare un rifiuto totale del consumismo senza automaticamente escludersi dalla società moderna? Questo è l'interrogativo che il regista ci pone, mettendo a confronto il pensiero libero e alternativo con quello unico e obbligato dettato dal consumo.

11. Snowpiercer

Snowpiercer: Chris Evans, John Hurt e Jamie Bell in una scena del film
Snowpiercer: Chris Evans, John Hurt e Jamie Bell in una scena del film

In un mondo devastato da una nuova nuova era glaciale causata da un esperimento fallito, un gruppo di sopravvissuti viaggia su un treno in perenne movimento, lo Snowpiercer. All'interno del treno, si è ricreata una sorta di società umana, con tanto di divisione in classi sociali e le prevaricazioni dei militari sui più poveri. In questo clima di oppressione, Curtis (Chris Evans), Edgar (Jamie Bell) e l'anziano Gilliam (John Hurt) decidono di mettere in atto una rivolta, con l'intento di assassinare il creatore del treno, Wilford (Ed Harris). Snowpiercer (2013) rappresenta il debutto cinematografico in lingua inglese del regista coreano Bong Joon-ho.

12. Cowspiracy: The Sustainability Secret

Cowspiracy Film
Cowspiracy: The Sustainability Secret

Questo documentario del 2014 segue il percorso del regista ambientalista Kip Andersen nel tentativo di far luce sul reale impatto dell'industria animale, intensiva e biologica, sull'ecosistema. In particolare Cowspiracy: The Sustainability Secret evidenzia come, anche le principali associazioni ambientaliste, tendano a celare i danni creati dall'industria della carne, non incentivando ad attuare comportamenti a salvaguardia del pianeta. La conclusione alla quale arriva il regista è che, l'unico modo per salvare la Terra, sia quello di adottare un regime alimentare totalmente vegano.

13. I figli degli uomini

Clive Owen e Claire-Hope Ashitey in una scena de I figli degli uomin
Clive Owen e Claire-Hope Ashitey in una scena de I figli degli uomin

Siamo nel 2027 e il destino dell'umanità corre verso un'inevitabile estinzione; da 18 anni, infatti, la natalità è pari allo zero e la popolazione piange la tragica morte di Baby Diego, l'ultima persona nata sul pianeta. In una Londra rovinata da continue guerriglie urbane tra schieramenti nazionalisti e gruppi di immigrati, Theo (Clive Owen) e Julian (Julianne Moore) si ritrovano a dover proteggere la vita dell'unica donna miracolosamente rimasta incinta. I figli degli uomini è un film distopico del 2006 diretto da Alfonso Cuarón che mette lo spettatore davanti a uno scenario futuro anche troppo possibile.

14. Un mondo in pericolo

More Than Honey: una scena tratta dal documentario di Markus Imhoof
More Than Honey: una scena tratta dal documentario di Markus Imhoof

In questo documentario svizzero diretto da Markus Imhoof, scienziati e apicoltori discutono a proposito del preoccupante calo della popolazione di api nel mondo. Un mondo in pericolo rappresenta un vero e proprio grido d'allarme ma anche un meraviglioso ritratto di quella che è la perfetta organizzazione sociale di questi animali la cui sopravvivenza si rivela fondamentale per la vita sulla terra; un terzo di ciò che mangiamo, infatti, non esisterebbe senza il loro meticoloso lavoro. Un documentario allo stesso tempo inquietante e spettacolare che, grazie a una splendida fotografia, vi mostrerà retroscena sconosciuti del mondo delle api.

15. Erin Brockovich - Forte come la verità

Una scena di Erin Brockovich
Una scena di Erin Brockovich

Tratto da una storia vera, questa pellicola del 2000 diretta da Steven Soderbergh racconta la vittoria di una eroina moderna contro un colosso industriale che mette in pericolo la salute dei cittadini. Erin Brockovich (Julia Roberts) è una giovane donna appariscente e, a tratti, volgare, madre di tre figli e con due matrimoni alle spalle. Dopo essere riuscita a farsi assumere come aiutante in uno studio legale, inizia a seguire una pratica immobiliare che porta alla luce una tremenda verità: uno stabilimento del Pacific Gas & Electric ha immesso una sostanza altamente cancerogena nelle acque di un'ignara cittadina. Con caparbietà e coraggio, la donna riuscirà a ottenere giustizia, garantendo agli abitanti un ingente risarcimento.

16. Ice on Fire

Ice On Fire 1
Ice on Fire: una sequenza del documentario

Ultima collaborazione tra la regista Leila Conners Petersen e l'attore ambientalista Leonardo DiCaprio, Ice on Fire (2019) si focalizza principalmente sulle possibili soluzioni per limitare, almeno in parte, i disastrosi effetti del surriscaldamento globale. Un documentario che, oltre a mostrare al pubblico la gravità della situazione attuale, pone l'accento sui mezzi in nostro possesso per attuare un'inversione di rotta. Se state cercando un valido spunto di riflessione per concretizzare un cambiamento nella vostra vita, questo può essere il documentario sull'ambiente giusto per voi.

17. Qualcosa di straordinario

Drew Barrymore in una scena di Qualcosa di straordinario insieme a Tim Blake Nelson
Drew Barrymore in una scena di Qualcosa di straordinario insieme a Tim Blake Nelson

Una storia che ha dell'incredibile e, invece, è assolutamente vera: questo porta sullo schermo Qualcosa di straordinario, film del 2012 diretto da Ken Kwapis. È il 1989 quando il reporter televisivo Adam Carlson (John Krasinski) scopre tre balene grigie della California, due adulte e un cucciolo, intrappolate in un buco tra i ghiacci dell'Alaska. La notizia fa il giro del mondo mentre il giornalista e la sua ex compagna, l'attivista ecologica Rachel Kramer (Drew Barrymore) cercano di organizzare una squadra di soccorso per salvare le balene. Incredibilmente, gli aiuti arrivano massicci, anche da gruppi ostili tra loro: attivisti, cacciatori Inuit, compagnie petrolifere e lo stesso presidente degli Stati Uniti Ronald Reagan.

18. A Plastic Ocean

Plastic Ocean
Una scena di A Plastic Ocean

Inizialmente intenzionato a girare un documentario sulla balenottera azzurra in Sri Lanka, il giornalista australiano Craig Leeson si è dovuto ricredere quando, una volta giunto sul posto, si è ritrovato a navigare in un mare di plastica. Nasce così A Plastic Ocean (2016), un reportage che indaga sul devastante impatto della plastica sugli oceani e sui suoi abitanti. Un lavoro sostenuto dalle ricerche scientifiche portate avanti da ricercatori di tutto il mondo, con una parte dedicata al progetto Plastic Busters dell'Università di Siena. Un vero e proprio monito contro l'abuso di questo materiale così inquinante.

19. Wall-E

Wall*E alle prese con il cubo di Rubik in un'immagine tratta dal film Wall-E
Wall*E alle prese con il cubo di Rubik in un'immagine tratta dal film Wall-E

Il modo migliore per sensibilizzare la famiglia sui temi ecologici è sicuramente guardare tutti insieme un bel film d'animazione sull'ambiente come Wall-E. Lungometraggio di animazione Pixar del 2008, Wall-E racconta la toccante storia d'amore tra un robottino terrestre e un'automa ad alta tecnologia proveniente dallo spazio.

Su un pianeta Terra ormai disabitato a causa dell'eccessivo inquinamento, il robot Wall-E svolge con dedizione quello che è il suo lavoro da ormai settecento anni: accumulare e compattare i rifiuti. A spezzare la sua secolare solitudine, arriverà, dal cielo, un robot sonda di sesso femminile, EVE, con la quale Wall-E vivrà un'avventura incredibile, capace di cambiare le sorti dell'umanità.

20. The Cove - La baia dove muoiono i delfini

Una suggestiva immagine del documentario The Cove
Una suggestiva immagine del documentario The Cove

Documentario statunitense del 2009 diretto dal fotografo Louie Psihoyos, The Cove - La baia dove muoiono i delfini nasce con l'obiettivo di denunciare l'annuale pesca di delfini che, ogni anno, avviene sulle coste del parco nazionale di Taiji, in Giappone. Una caccia che frutta, in soli sei mesi, oltre 23 mila cetacei, destinati a finire nei parchi acquatici di tutto il mondo o sulle tavole giapponesi. Sono immagini forti ed emozionanti quelle mostrate da The Cove, immortalate segretamente per cinque anni e, per questo, successivamente censurate dal governo di Tokyo.

21. La foresta di smeraldo

Emerald Forest
Una scena de La foresta di smeraldo

La foresta di smeraldo è un film del 1985 che potremmo considerare tristemente attuale vista la sua ambientazione nella foresta amazzonica. Mentre l'ingegnere americano Bill Markham (Powers Boothe) visita il cantiere di un'enorme diga in costruzione nel cuore del Brasile, una tribù indigena rapisce suo figlio Tommy. Dopo dieci anni di ricerche infruttuose, Bill ritrova finalmente Tommy (Charley Boorman), ragazzo ormai diciottenne che vive felice nella foresta insieme a una comunità di autoctoni. L'avventura che padre e figlio si ritroveranno a vivere fianco a fianco porterà Bill a riconsiderare la propria idea sulla costruzione della grande diga.

22. Una scomoda verità 2

Una scomoda verità 2: Al Gore in un'immagine del documentario
Una scomoda verità 2: Al Gore in un'immagine del documentario

Undici anni dopo l'uscita di Una scomoda verità, Al Gore torna con un sequel per affrontare di nuovo un argomento che gli sta molto a cuore: il surriscaldamento globale, le sue conseguenze e le soluzioni da mettere in atto. Una scomoda verità 2, documentario del 2017, segue l'ex Vicepresidente degli Stati Uniti durante le sue conferenze internazionali nelle quali porta le prove scientifiche di come molte delle crisi internazionali siano fortemente legate ai cambiamenti climatici.

23. Re della terra selvaggia

Beasts of the Southern Wild: la piccola Quvenzhané Wallis nella prima immagine del film diretto da Benh Zeitlin
Beasts of the Southern Wild: la piccola Quvenzhané Wallis nella prima immagine del film diretto da Benh Zeitlin

In Re della terra selvaggia, film del 2012 di Benh Zeitlin, la piccola Hushpuppy (Quvenzhané Wallis) di soli sei anni vive con il padre Wink (Dwight Henry) in un zona della Louisiana conosciuta come "La vasca" a causa dei numerosi allagamenti. Le temperature in aumento e il conseguente scioglimento dei ghiacciai provocano l'imminente avanzata di forti tempeste; in attesa dell'uragano, Wink scopre di essere gravemente malato e decide di preparare la figlia a sopravvivere senza di lui per diventare Re della terra selvaggia.

24. Un posto sicuro

Un posto sicuro: Marco D'Amore e Giorgio Colangeli in una scena del film
Un posto sicuro: Marco D'Amore e Giorgio Colangeli in una scena del film

Siamo nel 2011, a Casale Monferrato, in Piemonte. Luca (Marco D'Amore) come lavoro fa il pagliaccio alle feste mentre Eduardo (Giorgio Colangeli), suo padre, era operaio all'Eternit; i due non hanno più alcun rapporto da anni. Un giorno Luca scopre che il padre è sul punto di morte per aver contratto un tumore a causa della prolungata esposizione alle fibre di amianto. Inizia così una battaglia per ottenere giustizia che farà riavvicinare padre e figlio e che regalerà a Luca un senso in una vita ormai senza sogni. Un posto sicuro (2015) è l'esordio cinematografico del regista Francesco Ghiaccio.

25. Interstellar

Interstellar: Matthew McConaughey in una scena del film con Anne Hathaway e David Oyelowo
Interstellar: Matthew McConaughey in una scena del film con Anne Hathaway e David Oyelowo

Concludiamo questo elenco dei migliori film e documentari sull'ambiente con Interstellar, diretto nel 2014 da Christopher Nolan, che mostra un pianeta Terra ormai inospitale a causa dei sempre più frequenti disastri ambientali che mettono in ginocchio l'agricoltura. In questo scenario di devastazione, l'ex astronauta Cooper (Matthew McConaughey) scopre che è comparso un buco nero vicino a Saturno in grado di condurre verso differenti galassie e quindi verso nuovi potenziali pianeti da colonizzare. Inizia, così, un viaggio estremo per tentare di salvare l'umanità dall'estinzione. Interstellar offre un potentissimo ritratto di una Terra devastata, capace di sollecitare il pubblico a prendere coscienza dell'importante problema ecologico che dilaga intorno a noi.

Interstellar e il cinema di Nolan: in viaggio tra il sogno, la memoria e le stelle