Avatar: tutto quello che sappiamo sui sequel

Avatar 2 e i sequel della saga: in occasione dell'arrivo di Avatar su Infinity, ecco cosa sappiamo dei prossimi capitoli.

APPROFONDIMENTO di 19/04/2019
Neytiri e Jake Sully con i tratti di un Na'vi chiamato: Avatar, in una scena del film Avatar
Neytiri e Jake Sully con i tratti di un Na'vi chiamato: Avatar, in una scena del film Avatar

Dall'uscita di Avatar, che con oltre 2 miliardi di dollari guadagnati in tutto il mondo superò nel 2009 ogni record di incassi al botteghino, sono passati ormai dieci anni, e i fan di James Cameron sono ancora in attesa del tanto desiderato sequel, inizialmente previsto per il 2014 (ma poi rimandato per ben quattro volte). Ma che cosa sappiamo di Avatar 2? Innanzitutto Cameron non ha previsto per Avatar un solo sequel ma addirittura quattro, cosa che spiega il tantissimo tempo speso in fase di progettazione.

I film poi, che verranno ancora una volta realizzati in 3D, richiedono inoltre tantissimo lavoro per quanto riguarda la post-produzione, al fine di raggiungere e superare i livelli di perfezione tecnica e d'impatto visivo che tanto ci sbalordirono nel primo. Quanto tempo dovremo ancora aspettare per solcare i cieli di Pandora? Ritroveremo Jake Sully e Neytiri? Quali saranno le loro prossime avventure?
In occasione dell'arrivo di Avatar su InfinityTV proveremo a fare il punto della situazione rispondendo a tutte queste domande, augurandoci che l'uscita del prossimo capitolo della saga, e dei tre film seguenti, sia davvero imminente.

Avatar 2 (e i sequel) tra i prossimi blockbuster di Natale

Neytiri, la cui fisionomia del viso è stata presa dall'attrice Zoe Saldana in un momento del film Avatar
Neytiri, la cui fisionomia del viso è stata presa dall'attrice Zoe Saldana in un momento del film Avatar

Come dicevamo l'uscita di Avatar 2 è stata rimandata per ben quattro volte, le ultime notizie a nostra disposizione confermano però che James Cameron ha terminato di girare Avatar 2 (insieme anche al terzo film della saga) e il suo arrivo in sala è previsto per dicembre 2020. Secondo l'intento dell'autore e regista, che sta provando a produrre i film contemporaneamente, i sequel usciranno sempre a Natale, collocando l'uscita di Avatar 3 a dicembre 2021, mentre il quarto ed il quinto capitolo dovrebbero, se tutto va secondo i piani, arrivare al cinema alla fine del 2024 e del 2025. I titoli ufficiali dei sequel (che noi continueremo a chiamare Avatar 2, 3...) ancora non sono stati annunciati, ma BBC News ha però dichiarato che tra quelli papabili ci potrebbero essere Avatar: The Way of Water, Avatar: The Seed Bearer, Avatar: The Tulkun Rider e Avatar: The Quest for Eywa. Seppur non confermandone nessuno, Cameron si è poi lasciato scappare che questi sono tra quelli che sta considerando di usare.

Volti noti nel cast confermato

Una foto di Sigourney Weaver durante le riprese del film Avatar
Una foto di Sigourney Weaver durante le riprese del film Avatar

Se in senso generale le informazioni su questi film sono molto poche per il quanto riguarda il cast possiamo fortunatamente darvi qualche notizia in più. Se Sam Worthington e Zoe Saldana torneranno nei ruoli di Jake Sully e della nativa di Pandora Neytiri, quello che stupisce di più però è che rivedremo anche i personaggi di Sigourney Weaver e di Stephen Lang, che sarà nuovamente l'antagonista principale, entrambi deceduti durante il primo film. Un'altra notizia inaspettata riguarda poi la partecipazione ad Avatar 2 di Kate Winslet, che reciterà in un film di Cameron più di vent'anni dopo Titanic. Dei vecchi personaggi rivedremo CCH Pounder nei panni di Mo'at, la madre di Neytiri, e Matt Gerald come Lyle Wainflett. Entrano infine a far parte del cast anche Oona Chaplin (Il Trono di Spade), Cliff Curtis (Fear of the Walking Dead) e Edie Falco (I soprano) che interpreterà il Generale Ardmore.

Avatar 2 nell'oceano di Pandora

La trama di Avatar 2: dai cieli agli abissi di Pandora

Una sequenza di Avatar con Neytiri, la donna guerriera del clan dei Na'vi
Una sequenza di Avatar con Neytiri, la donna guerriera del clan dei Na'vi

La trama di Avatar 2, di cui inutile dirlo si sa ancora pochissimo, dovrebbe focalizzarsi sulla famiglia creata da Jake e Neytiri, ora diventati rispettivamente capo e leader spirituale del clan degli Omaticaya e con almeno una figlia di 8 anni. I protagonisti principali del primo sequel dovrebbero essere i figli della coppia che si avventureranno in luoghi da noi ancora inesplorati di Pandora, in particolare nei suoi vasti oceani. Questa notizia sarebbe confermata da una dal fatto che molti degli attori hanno dovuto imparare a muoversi e a "recitare" sott'acqua ma anche dal possibile titolo di questo secondo capitolo della saga (Avatar: The Way of Water). Secondo il produttore Jon Landau, al centro dei quattro film, in cui si esploreranno ambienti diversi di Pandora, troveremo sempre la famiglia Sully: tutti i sequel porteranno avanti la loro storia, creando un'epica saga, ma funzioneranno anche come stand-alone autoconclusivi.

Un Na'vi in groppa al Thanador in una sequenza del film Avatar
Un Na'vi in groppa al Thanador in una sequenza del film Avatar

Il miglior 3D di sempre

Il primo Avatar è stato senza dubbio rivoluzionario dal punto di vista tecnologico, anche e soprattutto per aver sfruttato il 3D al massimo delle sue potenzialità (girando direttamente in 3D e non riconvertendo in fase di Post-produzione). Per quanto riguarda i quattro sequel di Avatar Cameron ha dichiarato che i film saranno nel miglior 3D che sia possibile realizzare, questo anche grazie alla collaborazione con Dolby Cinema che ha messo a disposizione tecnologie innovative come quella della proiezione HDR (High Dynamic Range), che permette una definizione molto maggiore rispetto a quella che tendenzialmente raggiungono i film di questo tipo. Infine, un'altra delle difficilissime sfide affrontate per Avatar 2, che come dicevamo esplorerà gli abissi di Pandora, è stata utilizzare in maniera efficace la tecnica della performance capture nelle scene ambientate sott'acqua.

James Cameron: da Alita ad Avatar, le sue imprese "titaniche"