I 25 migliori film d'amore adolescenziali

Da sempre protagonisti al cinema, andiamo a illustrare i migliori film d'amore adolescenziali, romantici e sentimentali da vedere: da Romeo e Giulietta a Chiamami col tuo nome.

APPROFONDIMENTO di 23/04/2019
Chiamami con il tuo nome: Armie Hammer e Timothee Chalamet in una scena del film
Chiamami con il tuo nome: Armie Hammer e Timothee Chalamet in una scena del film

Passioni inarrestabili, esperienze indimenticabili, attimi emozionanti: sono alcune delle caratteristiche dell'amore adolescenziale, l'età nella quale tutto viene vissuto istintivamente. Nel nostro approfondimento precedente sui film sull'adolescenza, avevamo affrontato l'adolescenza in generale: adesso, andiamo a riscoprire come il cinema abbia raccontato l'amore che sboccia negli anni forse più difficili dell'esistenza, dove si cambia continuamente (e inevitabilmente) e gli eventi si susseguono rapidamente. Questo è ancor più vero se si pensa all'epoca contemporanea. Ma il nostro elenco dei migliori 25 film d'amore adolescenziali parte dai primi anni '60 per giungere ai giorni nostri: da Lolita di Stanley Kubrick e Romeo e Giulietta di Franco Zeffirelli, fino a Chiamami col tuo nome di Luca Guadagnino.

1. Amore senza fine (1980)

L'amore sbocciato tra la quindicenne Jade (Brooke Shields) e il diciassettenne David (Martin Hewitt) è ostacolato dalle rispettive famiglie. Ma è soprattutto il padre di lei a non accettare il ragazzo, anche per permettere alla figlia di proseguire l'adolescenza in tranquillità. La disperazione porta però David ad appiccare il fuoco alla casa di Jade: il folle gesto lo condannerà a cinque anni di manicomio. Uscito in anticipo, David andrà di nuovo alla ricerca dell'amata...

Amore senza fine, diretto da Franco Zeffirelli, venne candidato all'Oscar e al Golden Globe per la canzone Endless Love di Diana Ross e Lionel Ritchie ed è ricordato soprattutto per le tematiche controverse.

2. Bella in rosa (1984)

Bella in rosa: Molly Ringwald e Jon Cryer in una scena
Bella in rosa: Molly Ringwald e Jon Cryer in una scena

Scritto da John Hughes e diretto da Howard Deutch, Bella in rosa è un film cult adolescenziale d'amore degli anni '80, con tutte le tematiche classiche dell'amore giovanile e le sue sfaccettature.

Andie Walsh (Molly Ringwald) ha quasi 18 anni, studia e lavora part-time in un negozio di dischi. Va in giro con un'auto rosa e vive insieme al padre, lasciato dalla moglie. Attraverso una borsa di studio, entra in una scuola formata da ricchi figli di buona famiglia, e questo, purtroppo, comporterà derisioni ed esclusioni. Nonostante l'appoggio e l'amore, non ricambiato, che l'amico Duckie prova per lei, Andie si innamora proprio di uno di quei ricconi.

3. Chiamami col tuo nome (2017)

Chiamami col tuo nome: Timothée Chalamet in un momento del film
Chiamami col tuo nome: Timothée Chalamet in un momento del film

Estate 1983, Lombardia. Elio Perlman (Timothée Chalamet) è un diciassettenne che ama la musica, l'arte, la lettura, e trascorre ogni anno le vacanze nella sua tenuta di campagna insieme al padre (Michael Stuhlbarg), un professore universitario molto rinomato, la madre Annella (Amira Casar), e la domestica Mafalda (Vanda Capriolo). Un giorno, arriva un ragazzo americano prossimo alla laurea, l'affascinante Oliver (Armie Hammer), il quale rinnova la tradizione per la quale ogni estate Mr. Perlman ospiti per qualche tempo uno studente al fine di aiutarlo nel completamento del percorso universitario. Inizialmente Oliver è molto espansivo sia con la famiglia Perlman che con gli altri ragazzi di città, mentre Elio, che ne è attratto, fatica ad aprirsi, anche perché impegnato in una timida relazione con la bella Marzia (Esther Garrel), che prova per lui un sentimento che non nasconde affatto. Elio, come molti adolescenti, è però confuso, e tormentato dal fascino di Oliver - a sua volta sibillino nei confronti del giovane - e questo porterà inevitabilmente a un avvicinamento travolgente tra i due...

Scritto da James Ivory e tratto dal romanzo di André Aciman, Chiamami col tuo nome, per la regia di Luca Guadagnino, affronta, con la giusta misura e delicatezza, il tema della scoperta dell'amore e la declinazione in tutte le sue forme, attraverso un ragazzo molto giovane, intelligente ma inesperto (e non potrebbe essere altrimenti). Sia Oliver che lo stesso Elio sanno che il loro amore è destinato a durare il tempo di un'estate che scorre via veloce nella tranquillità della campagna lombarda (e non della riviera ligure, come nel romanzo di Aciman), dove la purezza delle acque nelle quali i protagonisti si immergono per rinfrescarsi è la stessa dei sentimenti che affiorano. Ma è un amore che resterà nel loro animo per sempre.

4. Città di carta (2015)

Città di carta: Cara Delevingne e Nat Wolff spiano i vicini
Città di carta: Cara Delevingne e Nat Wolff spiano i vicini

Tratto da un romanzo di John Green e diretto da Jake Schreier, Città di carta racconta la storia Quentin (Nat Wolff) e Margo (Cara Delevingne), amici dall'infanzia. Nell'adolescenza si ritrovano alla Jefferson Park High School: lui è gentile ma timido, lei è invece una delle più vivaci ed esuberanti del liceo. Quentin sente, adesso, di amare perdutamente Margo. Un giorno, però, la ragazza scompare, senza lasciare traccia. Quentin si lancia alla sua ricerca, attraverso indizi che lo possano guidare al meglio.

5. Colpa delle stelle (2014)

The Fault in Our Stars: un tenero momento tra Shailene Woodley e Ansel Elgort
The Fault in Our Stars: un tenero momento tra Shailene Woodley e Ansel Elgort

Hazel Grace Lancaster (Shailene Woodley) e Augustus Waters (Ansel Elgort) sono due adolescenti uniti dalla lotta alla malattia. Il loro incontro casuale farà nascere un amore che tenterà di andare oltre le gravi difficoltà.

Tratto da un romanzo di John Green, Colpa delle stelle ha ottenuto un successo internazionale e consacrato i due giovani protagonisti, in una storia drammatica e toccante la quale, come altre pellicole con le stesse tematiche, invita a riflettere sulla sofferenza e a credere nella speranza.

6. Cruel Intentions - Prima regola non innamorarsi (1999)

Il famoso bacio fra Selma Blair e Sarah M. Gellar in una scena del film 'Cruel Intentions'
Il famoso bacio fra Selma Blair e Sarah M. Gellar in una scena del film 'Cruel Intentions'

New York. Sebastian Valmont (Ryan Phillippe) è un ricco e giovane playboy il quale, un giorno, decide di cambiare "registro", dopo aver combinato un disastro ai danni di una ragazza. La sua sorellastra Kathryn Merteuil (Sarah Michelle Gellar), studentessa attenta, molto religiosa e ancora vergine, sta nel frattempo parlando con una donna d'alta borghesia, la signora Caldwell, con la quale concorda di diventare la guida della giovane figlia Cecile (Selma Blair). Ma Kathryn, in realtà, è una ragazza esattamente all'opposto di quel che appare. Uno specchietto per le allodole per mantenere la sua immagine pubblica. Propone così una sfida a Sebastian: fargli portare a letto Cecile per vendicarsi del suo ex (che si è innamorato della giovane), prima trasformando completamente quest'ultimo. Ma Sebastian ha una controproposta per Kathryn: se riuscirà a far capitolare Annette Hargrove (Reese Witherspoon), figlia del nuovo rettore del liceo, vorrà avere un rapporto proprio con la sorellastra, della quale è invaghito.

Ispirato dal romanzo di Choderlos de Laclos e scritto e diretto da Roger Kumble, Cruel Intentions a suo tempo fece scandalo, sia per alcune scene (fra cui il bacio saffico tra Sarah Michelle Gellar e Selma Blair) che per aver trattato la tematica adolescenziale, e dei sentimenti a essa collegati, con uno stile estremamente audace.

Cruel Intentions, 20 anni fa quel bacio tra Sarah Michelle Gellar e Selma Blair

7. 10 cose che odio di te (1999)

10 cose che odio di te, una scena con Heath Ledger e Julia Stiles
10 cose che odio di te, una scena con Heath Ledger e Julia Stiles

Le giovani Bianca (Larisa Oleynik) e Katarina (Julia Stiles) hanno un problema: il padre impedisce loro di uscire con i loro coetanei. Kat, la maggiore delle due, sembra farsene una ragione, ma Bianca ha un carattere profondamente differente. E, quando conosce e si innamora, ricambiata, di Cameron James (Joseph Gordon-Levitt) non sembra trovare una via d'uscita, poiché il padre ha imposto che debba essere prima Kat a trovare un ragazzo. Così, con un pretesto, ad aiutare Cameron potrebbe essere Patrick (Heath Ledger), che avrà il compito di far innamorare Kat...

Brillante commedia diretta da Gil Junger e ispirata a La bisbetica domata di Shakespeare, 10 cose che odio di te può vantare un cast di giovani talenti come Gordon-Levitt e il compianto Ledger, qui alle primissime armi, oltre alla frizzante Stiles, la quale si confermerà in altre successive commedie romantiche.

8. I passi dell'amore - A Walk To Remember (2002)

Altro film d'amore adolescenziale da vedere: tratto dal romanzo di Nicholas Sparks e diretto da Adam Shankman, I passi dell'amore ha come protagonista Landon Carter (Shane West), scatenato liceale del North Carolina. Vive con la madre divorziata e ha un pessimo rapporto con il padre, andato via di casa. Ha successo anche al liceo e con le ragazze ma, un giorno, dopo uno scherzo andato male, il preside lo obbliga a partecipare ogni fine settimana alle lezioni dei ragazzi con problematiche, ed a fare parte della recita scolastica. Qui conosce Jamie Elizabeth Sullivan (Mandy Moore), figlia del Reverendo del luogo. Una ragazza delicata e che cura vari interessi, e per questo è stata spesso oggetto di ilarità da parte di Landon e dei suoi superficiali amici. Ma la vicinanza li farà innamorare e farà soprattutto rinsavire Landon, anche se le cose non saranno così semplici.

9. Il tempo delle mele (1980)

Vic Berreton (Sophie Marceau) è una studentessa parigina appena tredicenne. Ad una festa conosce Mathieu (Alexandre Sterling), che diverrà subito il suo primo grande amore. Ma Vic deve anche affrontare la crisi del rapporto fra i genitori, François (Claude Brasseur) e Françoise (Brigitte Fossey), i quali si sono vicendevolmente traditi, e imparare a gestire le delusioni tipiche dell'adolescenza.

Scritto e diretto da Claude Pinoteau, Il tempo delle mele fece conoscere la bellezza e il talento della giovane Marceau e raccontò una generazione giovanile francese molto differente rispetto a quella della Contestazione. Da ricordare la canzone Reality di Richard Sanderson.

10. L'altra metà dell'amore (2001)

Diretto da Léa Pool e scritto da Judith Thompson, L'altra metà dell'amore racconta la storia di Mary (Mischa Barton), che ha quindici anni e, dopo il nuovo matrimonio del padre, viene inviata in un collegio femminile in Canada. Qui conosce Paulie (Piper Perabo) e Victoria "Tori" (Jessica Paré). Con il passare del tempo, nasce un'amicizia che lega le tre sul filo del rapporto di ciascuna con la propria madre: quella di Mary l'ha lasciata troppo presto; Paulie è stata abbandonata dalla sua, e vorrebbe conoscerla; Victoria, invece, la odia, e prova anche profondo disprezzo. Paulie e Tori, nel frattempo, vivono un'appassionata storia d'amore, che non sarà facile portare avanti.

11. L'arte di cavarsela (2012)

Emma Roberts e Freddie Highmore nel film L'arte di cavarsela (The Art of Getting By)
Emma Roberts e Freddie Highmore nel film L'arte di cavarsela (The Art of Getting By)

George (Freddie Highmore) ha un carattere introverso che lo porta spesso a isolarsi. Anche a scuola sembra disinteressarsi delle piccole cose per pensare a quelle più importanti, a parte la sua passione per il disegno. Quando, per caso, per difendere Sally (Emma Roberts), una compagna di scuola bella e di ricca famiglia che sembra affascinata dal comportamento di George - così diverso e indipendente dagli altri - il ragazzo inizia a cambiare, poco alla volta si innamora di Sally. La quale inizia a introdurre George nella mondana vita di New York...

Scritto e diretto da Gavin Wiesen, L'arte di cavarsela è una pellicola che mette in scena personaggi interessanti, un buono sviluppo narrativo e racconta una società apparentemente perfetta ma afflitta da varie problematiche, forse tipiche del benessere.

12. La vita di Adele (2013)

La vie d'Adele: le protagoniste Léa Seydoux e Adèle Exarchopoulos in una scena
La vie d'Adele: le protagoniste Léa Seydoux e Adèle Exarchopoulos in una scena

Adèle (Adèle Exarchopoulos) è una quindicenne piena di vita e desideri. La storia con Thomas non racconta un vero sentimento, a differenza dell'amore esplosivo e travolgente che vivrà con Emma (Léa Seydoux), una ragazza dai capelli blu che conosce in un locale e con la quale attraversa l'adolescenza. Adèle vuole diventare una maestra e ricambiare ai piccoli quello che ha imparato; Emma vuole invece consacrarsi come artista e pittrice. Ma le loro strade potrebbero dividersi, con il passare del tempo e con nuove conoscenze ed esperienze ad attendere entrambe.

Diretto da Abdellatif Kechiche e tratto dal romanzo a fumetti Il blu è un colore caldo di Julie Maroh, La vita di Adele è stato premiato con la Palma d'oro a Cannes nel 2013 e ha ottenuto tantissimi altri riconoscimenti di critica e pubblico. Pur nello stile controverso e nella regia molto discussa di Kechiche (comprese lunghissime sequenze erotiche che fecero scalpore), il film rappresenta un manifesto di libertà e amore senza pregiudizi, per vivere l'adolescenza seguendo l'istinto e le passioni.

Quando lei ama lei: le 5 tappe dell'amore saffico sullo schermo

13. Lolita (1962)

Lolita: una scena del film
Lolita: una scena del film

l professore Humbert (James Mason) si innamora di un'adolescente parecchio emancipata, l'affascinante Dolores, detta Lolita (Sue Lyon). Pur di averla per sé, nonostante la differenza d'età, Humbert ne sposa la madre, la vedova Charlotte (Shelley Winters) ma progettandone l'assassinio, per poter poi vivere la morbosa passione per la ragazza. Quando la donna, per cause fortuite, morirà comunque, Humbert pensa di poter facilmente possedere Lolita la quale, desiderosa di realizzare le proprie ambizioni, cercherà invece di svincolarsi da lui, anche con l'aiuto di un uomo molto ambiguo (Peter Sellers).

Dal romanzo di Vladimir Vladimirovič Nabokov, che scrisse anche la sceneggiatura dell'adattamento, Lolita fu il sesto lungometraggio di Stanley Kubrick, il quale trattò ulteriormente il lavoro dello scrittore, traendo l'essenziale per la trasposizione cinematografica. Nonostante il libro avesse ricevuto una non facile accoglienza per i temi narrati, scandalosi per l'epoca, Kubrick riuscì a portare a termine la realizzazione di un'opera che si inserisce nella carriera strabiliante del regista, delineando personaggi straordinariamente controversi. Lolita ha avuto anche un successivo adattamento cinematografico nel 1997, per la regia di Adrian Lyne e con un cast composto da Jeremy Irons, Melanie Griffith e Dominique Swain.

14. Malèna (2000)

Monica Bellucci in una scena del film Malèna
Monica Bellucci in una scena del film Malèna

Sicilia, durante la Seconda Guerra Mondiale. Il tredicenne Renato Amoroso (Giuseppe Sulfaro) è perdutamente innamorato di Maddalena Scordia, detta Malèna (Monica Bellucci), una giovane donna, la più bella e corteggiata del paese - e per questo invidiata - che è rimasta a vivere da sola dopo che il marito è partito per il fronte. Renato, troppo giovane per realizzare il suo sogno, segue Malèna ovunque, fino in casa, spiandola anche nei momenti più intimi, e in qualche modo la "protegge", nonostante le insidie di uomini che vorrebbero possedere la donna, adesso indifesa. Malèna viene coinvolta nei pettegolezzi e in uno scandalo per adulterio, e la notizia dell'uccisione in guerra del consorte la costringerà a precipitare ancora più in basso, davanti agli occhi sgomenti di Renato, che continua a coltivare il suo sincero sentimento...

Scritto e diretto da Giuseppe Tornatore, Malèna fu la consacrazione per Monica Bellucci quale icona di bellezza nel Mondo e ottenne due candidature agli Oscar e altrettante ai Golden Globe (tra cui quelle per la colonna sonora di Ennio Morricone. Pur restando lontano dalla perfezione stilistica di Nuovo Cinema Paradiso e de La leggenda del pianista sull'Oceano, l'inconfondibile regia di Peppuccio compensa i difetti di scrittura di un film comunque molto particolare, come l'amore del giovane protagonista per una donna così vicina ma anche così lontana.

15. Moonrise Kingdom - Una fuga d'amore (2012)

I due giovani protagonisti di Moonrise Kingdom Jared Gilman e Kara Hayward in una scena del film
I due giovani protagonisti di Moonrise Kingdom Jared Gilman e Kara Hayward in una scena del film

New England, 1965. Sull'immaginifica isola di New Pensance, il capo scout Khaki Randy Ward (Edward Norton) è impegnato ad istruire le sue giovani reclute, e tutto sembra procedere come sempre, nonostante sia prevista una tempesta per i giorni successivi. Ma è ancora più preoccupante quello che accade mentre nessuno poteva sospettarlo: il dodicenne scout Sam Shakusky (Jared Gilman) è fuggito dal campo. Orfano, mal visto dai compagni e probabilmente non troppo sostenuto dallo stesso Ward (che pure è un tipo molto accorto e comprensivo), Sam è però molto esperto e avanti nell'addestramento. Dato l'allarme, ci si accorge nella comunità che insieme al ragazzo è sparita anche la giovane Suzy Bishop (Kara Hayward), che vive con i due fratellini e i rigidi genitori Walt (Bill Murray) e Laura (Frances McDormand). Mentre il capitano Sharp (Bruce Willis). Mentre il capitano Sharp (Bruce Willis) dà il via alle ricerche, nonostante le rimostranze dei Bishop e l'inserimento dei servizi sociali nel caso di Sam, presto si capirà che i due ragazzi avevano organizzato tutto, per vivere il loro amore sbocciato un anno prima - quando si erano conosciuti a uno spettacolo - e accresciuto tramite le lettere che si erano scambiati in segreto. E la fuga, da un ambiente a loro ostile, potrebbe essere l'unica maniera per vivere in pace. Dotati di pochi ma essenziali oggetti, Suzy e Sam si inoltrano nell'isola per vivere la loro avventura...

Scritto e diretto Wes Anderson (che ha collaborato con Roman Coppola per la sceneggiatura), Moonrise Kingdom non è solamente uno dei film d'amore adolescenziali da vedere ma anche senza dubbio una delle opere più ricercate dell'autore statunitense che conferma, ancora una volta, come egli sia tra le figure di maggior rilievo del panorama internazionale. Ogni suo film vanta degli aspetti particolari, uno stile molto riconoscibile che rappresenta la cifra altissima di questo regista, il quale non smette mai di stupire. Qui ha raccontato, con una delicatezza innata, una storia d'amore tra due ragazzi che stanno diventando adolescenti e che, eppure, sembra abbiano già capito cosa significhi provare dei sentimenti puri e forti l'uno verso l'altra, dimostrando anche una maturità superiore a quella che la loro età potrebbe presupporre.

16. Nick & Norah - Tutto accadde in una notte (2008)

Kat Dennings e Michael Cera in una scena del film Nick and Norah's Infinite Playlist
Kat Dennings e Michael Cera in una scena del film Nick and Norah's Infinite Playlist

Nick O'Leary (Michael Cera[/PEOPLE]) è un adolescente in piena crisi, dopo che la sua ragazza, Tris, lo ha lasciato. I suoi amici Thom e Dev, componenti del gruppo musicale del quale fa parte anche Nick, cercano di stimolarlo. Nel frattempo, Norah Silverberg (Kat Dennings), una studentessa che frequenta lo stesso college di Tris, trova nella spazzatura i CD che Nick invia alla sua ex ragazza per riconquistarla, e se ne appropria per ascoltarli. Quando arriva la notte del concerto che la band di Nick dovrà tenere in un locale di New York, e al quale anche Norah parteciperà, le loro vite potrebbero incrociarsi...

Una selezionata playlist e il racconto di una notte che potrebbe cambiare tutto in Nick & Norah: tutto accadde in una notte, un interessante film diretto da Peter Sollett.

17. Piuma (2016)

Piuma: Luigi Fedele e Blu Yoshimi in un'immagine tratta dal film
Piuma: Luigi Fedele e Blu Yoshimi in un'immagine tratta dal film

Cate (Blu Yoshimi) e Ferro (Luigi Fedele) sono due fidanzati adolescenti di Roma. Vicini agli esami di maturità ma con il compito di dover affrontare una gravidanza inattesa, in questo periodo dovranno mettere in discussione tutte le loro certezze, mettendo in subbuglio le famiglie e ridiscutendo quali siano le cose che contano nella vita, diventando, forse, anche più responsabili.

Diretto da Roan Johnson e in concorso alla 73^ Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia, Piuma affronta, con la giusta leggerezza, tematiche attualissime. E che riguardano non soltanto i giovani, ma pure chi sta loro accanto.

18. Romeo e Giulietta (1968)

Verona, Cinquecento. La città è sconvolta dalla faida infinita tra le famiglie Montecchi e Capuleti. Nonostante tutto, in occasione di una festa in maschera, il giovanissimo Romeo Montecchi (Leonard Whiting) si innamora dell'altrettanto giovane Giulietta Capuleti (Olivia Hussey). I loro sentimenti vengono benedetti da un matrimonio segreto: ma l'odio che divide le persone che li circondano li porterà verso un tragico destino.

Il capolavoro teatrale di William Shakespeare, composto tra il 1594 e il 1596, ha conosciuto numerosissime trasposizioni cinematografiche, ma quella firmata da Franco Zeffirelli nel 1968 è probabilmente la più accurata e sfarzosa. Agli Oscar furono due le statuette ottenute da Romeo e Giulietta: per la fotografia di Pasqualino De Santis e per i costumi di Danilo Donati, su quattro candidature complessive (anche miglior film e miglior regia). La storia d'amore più tormentata di sempre tra il sedicenne Romeo e la quattordicenne Giulietta è l'amore adolescenziale per antonomasia.

19. Save the last dance (2001)

Una scena di Save the Last Dance
Una scena di Save the Last Dance

La giovane Sara (Julia Stiles) si trasferisce dal padre a Chicago. Vorrebbe diventare una ballerina della Julliard School, ma, per ora, ha abbandonato il suo sogno per iniziare a frequentare la scuola del suo nuovo quartiere. Lì conosce Chenille (Kerry Washington), una ragazza madre, e suo fratello Derek (Sean Patrick Thomas), un ballerino di hip hop che vorrebbe iscriversi all'università e diventare un medico. Tra Sara e Derek esplode l'amore a passi di ballo, ma la loro relazione subisce le invidie di altre persone, proprio mentre Sara ha deciso di riprovare l'ingresso alla Julliard.

Save the Last Dance, per la regia di Thomas Carter, fu un grande successo dei primi anni 2000, superando le barriere sociali attraverso il ballo e con delle sequenze spettacolari.

20. Sixteen Candles - Un compleanno da ricordare (1984)

Sixteen Candles una immagine del film di John Hughes
Sixteen Candles una immagine del film di John Hughes

Samantha "Sam" Baker (Molly Ringwald) compie sedici anni nell'indifferenza generale della sua famiglia, poiché sono tutti impegnati per i preparativi del matrimonio della sorella maggiore Ginny. Sam è anche innamorata di Jake Ryan, il quale non la conosce nemmeno; in compenso, si fa per dire, l'unico ragazzo che la tormenta è il poco entusiasmante Ted. Grazie proprio a quest'ultimo, però, Sam viene finalmente notata da Jake il quale, a sua volta, sembra essere stanco della relazione con la sua ragazza, Caroline...

Un altro classico firmato John Hughes, Un compleanno da ricordare - Sixteen Candles fu l'opera prima del regista e sceneggiatore statunitense.

21. Tadpole - Un giovane seduttore a New York (2000)

Aaron Stanford con Sigourney Weaver in Tadpole - Un giovane seduttore a New York
Aaron Stanford con Sigourney Weaver in Tadpole - Un giovane seduttore a New York

Premiato per la Miglior Regia al Sundance Film Festival nel 2002, Tadpole - Un giovane seduttore a New York ha come protagonista Oscar Grubman (Aaron Stanford), vivace ragazzi di appena quindici anni. È appassionato di classici, ammira Voltaire, adora il francese e, soprattutto... le donne più mature di lui. Fra le quali la sua matrigna Eve (Sigourney Weaver), che non tarderà a sedurre dopo il Ringraziamento, anche se arriverà prima all'amica di lei, Diane.

22. The Spectacular Now (2013)

The Spectacular Now: Miles Teller e Shailene Woodley davanti a un videogame
The Spectacular Now: Miles Teller e Shailene Woodley davanti a un videogame

Sutter Keely (Miles Teller) è sicuro di sé, vive senza pensare al domani ed è il protagonista della vita mondana fra i suoi amici. Quando la fidanzata Cassidy (Brie Larson) lo lascia, si risveglia ubriaco con accanto Aimee Finicky (Shailene Woodley). Lei è del tutto diversa da Sutter: legge libri di fantascienza ed è anche single. Si innamorano e condividono i loro problemi familiari, ma le difficoltà che soprattutto Sutter non riesce a superare metteranno in grave crisi il loro rapporto.

Con un cast straordinario (del quale fanno parte anche Kyle Chandler, Jennifer Jason Leigh e Mary Elizabeth Winstead), The Spectacular Now è un film adolescenziale d'amore imperfetto ma appassionante, diretto da James Ponsdolt.

23. Tuo, Simon (2018)

Tuo, Simon: Nick Robinson e Tony Hale in una scena del film
Tuo, Simon: Nick Robinson e Tony Hale in una scena del film

Simon Spier (Nick Robinson) ha una vita regolare, una bella famiglia e tanti amici, ma custodisce un segreto molto importante, poiché nessuno sa che è gay. Simon non trova il coraggio di confessarlo ai suoi familiari, ma una corrispondenza via mail con un compagno di scuola anonimo, che si cela dietro il nome Blue, sembra dargli qualcosa in più. Si avvicina così il momento nel quale la verità dovrà venire alla luce, per iniziativa di Simon o perché sarà inevitabile, anche per il contributo dei suoi amici.

Diretto da Greg Berlanti, Tuo, Simon è stato uno dei successi della scorsa stagione cinematografica: divertente, brillante, importante.

24. Twilight (2008)

Robert Pattinson e Kristen Stewart in una sequenza di Twilight
Robert Pattinson e Kristen Stewart in una sequenza di Twilight

Bella Swan (Kristen Stewart) si trasferisce, insieme al padre, da Phoenix alla grigia cittadina di Forks, nello Stato di Washington, dopo che i genitori si sono lasciati. Bella ha presto le attenzioni di molti compagni di scuola, ma a destare la sua curiosità sono i fratelli Cullen, affascinanti ma misteriosi. Bella è attratta dal più giovane, Edward (Robert Pattinson). L'amicizia tra i due diverrà presto un'attrazione inarrestabile. Quando Edward, in una maniera straordinaria, salva Bella da un grave pericolo, la ragazza ha la certezza che Edward sia dotato di poteri soprannaturali - forza e rapidità - e, anche a causa di un'antica leggenda diffusa in città, avrà presto la sua confessione: è infatti un vampiro che attendeva da tempo la ragazza, e questo la coinvolgerà in qualcosa più grande di lei.

Non potevamo non inserire Twilight in questa lista dei migliori film d'amore adolescenziali: è il primo capitolo di una saga cinematografica, tratta dai romanzi di Stephenie Meyer, che ha incassato oltre tre miliardi di Dollari ai botteghini di tutto il mondo e ha creato un brand che ha coinvolto e continua a interessare il pubblico.

Twilight Robert Pattinson Kristen Stewart
Twilight: Robert Pattinson e Kristen Stewart in una scena del film

25. Your Name. (2016)

Your name. - Un momento del film d'animazione
Your name. - Un momento del film d'animazione

Mitsuha, una ragazza che vive a Itomori, sogna di essere un ragazzo di Tokyo. Invece Taki, un ragazzo di città, sogna di essere una ragazza che vive in un paese di montagna. Ma, quando lo scambio di esistenze diverrà realtà, comprenderanno che la ricerca di ciò che erano sarà ardua, dopo una serie di vicissitudini incredibili ma alle quali l'amore potrebbe porre un punto, una fine.

Lo stesso punto incluso nel titolo di un film d'animazione giapponese molto particolare, scritto e diretto da Makoto Shinkai. Your Name.. ha ottenuto un importante successo di critica e pubblico nel panorama mondiale.