Il cinema da leggere firmato dalla redazione di Movieplayer.it, il regalo last minute perfetto!

Avengers: Endgame, l'analisi delle scene eliminate su Disney+

Avengers: Endgame è arrivato su Disney+ con alcune scene eliminate del film Marvel in esclusiva: vediamo insieme di che cosa si tratta e se hanno fatto bene a tagliarle.

APPROFONDIMENTO di 17/11/2019
Avengers Endgame 1
Avengers: Endgame, un'immagine dal primo teaser trailer

Con oltre 10 milioni di iscritti nell'arco di 48 ore dal lancio negli Stati Uniti, in Canada e in Olanda, Disney+ si sta già imponendo come un colosso contro il quale le altre piattaforme streaming dovranno combattere con le unghie e con i denti. Il servizio ha infatti esordito con Avengers: Endgame nel catalogo. Sul film dei fratelli Russo che ha chiuso la Fase 3 del Marvel Cinematic Universe, e con essa la cosiddetta Infinity Saga, abbiamo speso fiumi di parole e sembrava che non ci fosse altro da aggiungere, finché Disney+ non ha svelato, in esclusiva, alcune scene eliminate dai registi in fase di montaggio.

Nelle prossime righe vi racconteremo quali sono e vi spiegheremo perché, secondo noi, Anthony e Joe Russo hanno fatto benissimo a rimuoverle dalla versione definitiva di Avengers: Endgame che abbiamo visto al cinema e in home-video. Inutile dire che questo articolo contiene enormi spoiler , perciò fermatevi qui se non avete ancora visto il film.
Per quanto riguarda Disney+ noi italiani dovremo aspettare il prossimo 31 marzo per sottoscrivere un abbonamento: l'offerta Disney comprende migliaia di produzioni, dai lungometraggi classici alle serie televisive, passando per i cartoni animati, i documentari, tutto ciò che è legato a Star Wars e, naturalmente, i film Marvel.

Vormir

Schermata 2018 12 07 Alle 161508
Avengers: Endgame, un'immagine dal primo teaser trailer

La prima scena eliminata ci riporta a Vormir, il misterioso pianeta che custodisce la gemma dell'Anima. In questa scena, Occhio di Falco (Jeremy Renner) e Vedova Nera (Scarlett Johansson) discutono su chi dei due si debba sacrificare per riscattare la potente gemma dell'Infinito. Clint sostiene che non ha più nulla da perdere, avendo visto scomparire tutta la sua famiglia nel Blip, ma Natasha gli ricorda che, se il loro piano dovesse funzionare, sua moglie e i suoi figli potrebbero tornare in vita. La conversazione è tuttavia interrotta dall'arrivo di Thanos e del suo esercito di Outrider. Occhio di Falco e Vedova Nera combattono con tutte le loro forze, ma le cose si mettono male e così il primo escogita un piano di attacco. Natasha sembra acconsentire, ma poi corre nella direzione opposta per sacrificarsi: nel tentativo, è anche ferita mortalmente da un colpo di blaster, e riesce per un soffio a gettarsi dalla rupe. Proprio mentre Thanos incombe su Clint, quest'ultimo viene trasportato altrove con la gemma dell'Anima.

Schermata 2019 03 14 Alle 140417
Avengers: Endgame - Natasha e Clint

Perché hanno fatto bene a eliminare questa scena? In realtà, lo scontro funziona ed è avvincente, ma anche ridondante in un film già ricco di combattimenti con le forze di Thanos. Inoltre Vedova Nera sarebbe morta comunque anche se non fosse riuscita a gettarsi dalla rupe, perciò il suo sacrificio assume contorni meno tragici. La soluzione ideata per la versione definitiva del film è invece molto più struggente. Nel film vero e proprio, i due Avenger non sono raggiunti da Thanos e lottano l'uno contro l'altra non tanto per la propria vita, quanto per la propria morte. Nel capovolgimento di un classico duello mortale, riflesso dell'amichevole scontro alla fine di Captain America: Civil War, Nat e Clint suggellano quel lungo rapporto di rispetto e di amicizia trapelato sin dai primissimi film. È uno scontro molto più intimo, tragico e introspettivo, che si conclude con la triste morte di Vedova Nera: nonostante tutti gli sforzi di Clint, Nat si lascia cadere dalla rupe in modo che il suo migliore amico e la sua "famiglia", gli Avengers, abbiano un'altra chance.

La battaglia finale

Avengers Endgame 12
Avengers: Endgame, Nebula in azione

Molto più grezza e incompleta, invece, la scena eliminata che si svolge durante lo battaglia finale tra gli Avengers al gran completo e le forze di Thanos. Si tratta di una versione alternativa della scena del furgoncino, illustrato tramite uno scarno bozzetto. Star-Lord (Chris Pratt) mostra a Rocket - invisibile - la Gamora (Zoe Saldana) alternativa, suggerendo che non è quella che Thanos ha sacrificato per la gemma dell'Anima, tant'è che Mantis (Pom Klementieff) la scambia per uno zombi. Captain America (Chris Evans) e gli altri decidono quindi di raggiungere il furgoncino di Hank Pym per gettare le gemme dell'Infinito nel Regno Quantico e liberarsene, ma il veicolo è circondato dagli Outrider. Mentre Cap escogita un piano di attacco, Iron Man (Robert Downey Jr.) prende di petto il Dottor Strange (Benedict Cumberbatch) e lo interroga sull'unica, fantomatica vittoria che aveva previsto in Avengers: Infinity War. La scena si conclude con la carica degli Avengers.

Avengers Endgame 6
Avengers: Endgame, una scena con Thanos, alias Josh Brolin

Perché hanno fatto bene a eliminare questa scena? Al di là di quanto appaia buffa e imbarazzante la sequenza, girata col green screen visibile, ancora senza effetti speciali o computer grafica, questa scena ha un grosso pregio: ci fa vedere gli Avengers interagire tutti insieme e formulare un piano di battaglia come fossero in un fumetto. Tuttavia non siamo in un albo a fumetti e i tempi cinematografici sono sensibilmente diversi da quelli della carta stampata. In poche parole, questa scena avrebbe ammazzato letteralmente il ritmo della battaglia finale, peraltro smorzandone troppo la tensione. Nello stesso lasso di tempo, nel montaggio definitivo, succedono molte più cose che tengono gli spettatori col fiato sospeso. Inoltre è una scena scritta non proprio benissimo, dai dialoghi didascalici e fin troppo stucchevoli: il product placement sfacciato di Scott Lang (Paul Rudd) quando sottolinea che il furgone è ancora tutto intero perché "è una Ford", la terribile battutina "easy peasy, lemon squeazy" di Hulk (Mark Ruffalo) e il confronto nel posto e nel momento sbagliato tra Tony Stark e Stephen Strange. C'è da dire che, nel film fatto e finito, l'avvistamento del furgone è un po' troppo repentino, ma la staffetta successiva col Guanto è uno dei momenti più memorabili della battaglia.

Avengers: Endgame, 5 cose che potreste non aver notato

Tony Stark nell'Aldilà

Avengers Endgame 19
Avengers: Endgame, Robert Downey Jr. alla deriva nello spazio

L'ultima scena eliminata di Avengers: Endgame su Tony Stark chiarisce una volta per tutte uno dei più grandi misteri di Avengers: Endgame, ovvero la parte che avrebbe dovuto avere Katherine Langford. La giovane attrice che ha interpretato Hannah Baker in Tredici era stata precettata per un ruolo minore, ma poi non è mai comparsa in nessuna scena del film. Si erano rincorse alcune voci, col passare dei mesi, ma ora sappiamo che la Langford avrebbe dovuto interpretare Morgan Stark, la figlia di Tony e Pepper Potts (Gwyneth Paltrow) in versione teenager.

La scena eliminata si svolge subito dopo che Iron Man indossa le gemme dell'Infinito e schiocca le dita nel momento clou del film: Tony riappare nella stessa dimensione in cui Thanos (Josh Brolin) aveva visto Gamora da bambina alla fine di Avengers: Infinity War. Qui, però, Tony incontra un'adolescente che riconosce quasi subito: è proprio Morgan. La ragazza gli rivela che, grazie al suo sacrificio, lei, sua madre e i loro amici hanno vissuto una vita felice e che, sebbene suo padre le sia mancato, è grata del tempo che hanno trascorso insieme. Tony e Morgan si abbracciano e quando la giovane dice a suo padre di volergli bene, lui le sussurra: "Ti voglio bene tremila".

Avengers Endgame 31
Avengers: Endgame, Robert Downey Jr. in una scena

Perché hanno fatto bene a eliminare questa scena? Va bene che Avengers: Endgame è un fumettone che prende vita sullo schermo, ma in un film di tre ore in cui si parla di viaggi nel tempo, realtà alternative e dimensioni parallele, aggiungere anche l'aldilà è sembrato piuttosto eccessivo persino ai fratelli Russo. La dimensione in cui si svolge questa scena non ha mai avuto un nome ufficiale nel film, tant'è che alla fine di Avengers: Infinity War molti hanno interpretato il dialogo tra Thanos e Gamora bambina come fosse un'allucinazione o una specie di riflessione introspettiva.

Avengers Endgame Morgan 3
Avengers: Endgame, una scena tagliata su Disney+

Tuttavia la scena è stata tagliata soprattutto per un'altra ragione, secondo noi ancora più valida. Sebbene sia la forza motrice che spinge Tony a rientrare in gioco, la piccola Morgan ha poche scene e un ruolo marginale all'interno della sceneggiatura, tant'è che molti la ricordano più che altro per la frase "Ti voglio bene tremila". Morgan da adulta non compare mai, se non in questa scena eliminata: Anthony e Joe Russo si sono resi conto che il dialogo tra Downey Jr. e la Langford mancava di pathos e sentimento, perché il film non ha instaurato alcun legame tra il protagonista, l'attrice e il pubblico. La scena sarebbe apparsa estremamente stucchevole, così si è deciso di tagliarla del tutto e di trasformare la sequenza successiva, in cui tutti gli Avengers si inchinano al cospetto del defunto Iron Man, nel memorabile funerale che chiude il film. Saggia decisione.

Avengers: Endgame, il funerale di Tony Stark è la scena più costosa della storia del cinema?