Il giustiziere della notte

2017, Azione

AC/DC, quando il cinema è rock: 5 sequenze... da urlo

Siamo saltati dalla sedia quando abbiamo sentito Back In Black irrompere nella narrazione de Il giustiziere della notte . E abbiamo fatto lo stesso ogni volta che abbiamo sentito gli AC/DC in un film. Ecco qui cinque momenti rock'n'roll.

Il giustiziere della notte: Bruce Willis in una scena del film

Back in black, I hit the sack. I've been too long I'm glad to be back. Alzi la mano chi non salta sulla sedia sentendo queste parole. Anzi, questo urlo. Non dovessero dirvi niente, provate a sentire quell'incredibile riff. Non possiamo riprodurlo a parole, ma il riff di Back In Black degli AC/DC è la quintessenza del rock, e identifica immediatamente questa musica. Insieme a Whole Lotta Love dei Led Zeppelin, Satisfaction dei Rolling Stones e Smoke On The Water dei Deep Purple, l'intro di Back In Black è qualcosa che connota immediatamente un mondo, un modo di essere, uno status. In tre parole: rock'n'roll. E sì, siamo saltati dalla sedia quando abbiamo sentito Back In Black irrompere nella narrazione de Il giustiziere della notte (molto più di quanto fino a quel momento ci avessero fatto sobbalzare le immagini, a dire il vero...). E abbiamo fatto lo stesso ogni volta che abbiamo sentito gli AC/DC in un film. Ecco qui questi cinque momenti rock'n'roll.

Leggi anche: Il giustiziere della notte: il film di Eli Roth è pericoloso?

1. Back In Black - Iron Man

Come un pezzo potente sparato all'inizio di un concerto, Iron Man parte in quarta proprio con Back In Black. La canzone si sente alla prima scena del film, quando Tony Stark si trova in Afghanistan per vendere armi. La scelta degli AC/DC, in una tracklist che include anche Iron Man dei Black Sabbath, è molto più di una colonna sonora, di una scelta per fare colpo e catturare il pubblico. È la scelta di un posizionamento. Fare un film hard rock, heavy metal, che è sì metallo pesante come quello dell'armatura, ma significa anche un film fatto di ritmo, un racconto al tempo stesso scanzonato e profondo. Erano gli anni in cui i punti di riferimento nei cinecomic erano lo Spider-man horror pop di Raimi e il Batman realistico e dark di Nolan. Iron Man ha segnato la terza via.

Leggi anche: La Marvel e i finali nascosti: tutte le scene dopo i titoli di coda!

2. Shoot To Thrill - Iron Man 2

Robert Downey Jr in iron Man 2

La strada segnata è continuata anche nel secondo capitolo del franchise, Iron Man 2. Evidentemente il binomio è così riuscito che gli AC/DC firmano l'intera colonna sonora del film (ed è così perfetto che, in Iron Man 3, vedere Robert Downey Jr. ma non sentire la band australiana ci ha messo un po' di tristezza...). Il film si apre con Shoot To Thrill (tratta, come la title-track, proprio dall'album Back In Black del 1980), e si chiude con Highway To Hell, altro grande classico. La sequenza sulle note di Shoot To Thrill vede Iron Man volare e poi planare nel mezzo del palco della Stark Expo, tra fuochi d'artificio e ballerine. Ancora una volta ribadisce la natura rock del franchise di Iron Man. Ma ricorda anche quello che, in alcuni casi, è poi diventato il rock: uno spettacolo di fuoco e fiamme, un vero e proprio show spettacolare ed enfatico. Vedere per credere quello che era lo show di una band coeva degli AC/DC, i Kiss.

Leggi anche: Perché Iron Man, anzi Tony Stark, è il cuore del Marvel Cinematic Universe

3. It' s A Long Way To The Top (If You Wanna Rock'n'Roll) - School Of Rock

Jack Black in una scena di School of Rock

Richard Linklater, grande intenditore di musica rock, la sceglie per il suo School of Rock. E fa centro. Nel film si parla di un insegnante che - con qualche stratagemma - si sostituisce a un supplente, ma nella vita sa fare solo rock, e insegna quello. Scuola di musica e scuola di vita ("il rock è combattere il potente"...). La colonna sonora è una summa del rock più puro e gli AC/DC ci stanno di diritto. La canzone scelta è perfetta per il messaggio (la strada verso la vetta è lunga, se vuoi fare rock'n'roll), e per quell'incedere in crescendo che permette l'ingresso di tutti gli strumenti. È anche la canzone del trionfo live che chiude il film ("è un bis, vogliono che suoniamo un'altra canzone", esclama Jack Black), e che racconta come continuerà la vita nella scuola. Jack Black ha riunito su un palco tutto il cast per suonarla di nuovo, dieci anni dopo il film...

Leggi anche: Dalla Trilogia a Boyhood: il ritmo della vita nel cinema di Richard Linklater

4. Back In Black - Il giustiziere della notte

Il giustiziere della notte: Bruce Willis in un momento del film

Eli Roth usa ancora una volta il classico degli AC/DC come tipica "assault song". È il pezzo che segna la svolta del film, la trasformazione di Bruce Willis da pacifico cittadino a giustiziere. L'inconfondibile riff di Angus Young qui serve a dare ritmo alla sequenza, che scorre veloce e, in split screen, mostra in parallelo le due vite del protagonista: medico di giorno, killer di notte. Bisturi e pinze si alternano a pistole e caricatori, e in un momento le pallottole che estrae in un'operazione sono abbinate a quelle che inserisce in un'arma da fuoco. Il ritmo e la carica che trasmette Back In Black (che torna anche nei titoli di coda) sono perfetti.

Leggi anche: Il giustiziere della notte, Eli Roth difende il film: "Come Get Out permette di parlare di temi importanti"

5. Big Gun - Last Action Hero

images/2018/03/16/the-last-action-hero-di-03.jpg

Ma l'uso degli AC/DC nel cinema d'azione non è appannaggio degli anni 2000. Se li ricordiamo nella colonna sonora di Brivido, i nostri fanno una grande figura anche in Last action hero - L'ultimo grande eroe, uno dei ruoli più ironici di Arnold Schwarzenegger, qui alla seconda fase della sua carriera, dove provava a fare cose diverse e più leggere dopo i ruoli iconici di Conan, Terminator, Commando e Predator. Anche qui gli AC/DC sono perfetti per il mood del film. Stavolta non si tratta di un grande classico, ma di Big Gun, una canzone che Angus Young, Malcolm Young e Brian Johnson hanno scritto appositamente per il film. Big Gun appare nella scena di un inseguimento in auto, quella in cui il cinema entra nella vita del protagonista, e lo fa entrare nel film. Ancora una volta, gli AC/DC sono una scelta perfetta. Lunga vita al rock'n'roll.

Leggi anche:

AC/DC, quando il cinema è rock: 5 sequenze... da...
Cinecittà World
Cinecittà World

Mostra i vecchi commenti

Il giustiziere della notte: il film di Eli Roth è pericoloso?
Perché Iron Man, anzi Tony Stark, è il cuore del Marvel Cinematic Universe