Domiziano Cristopharo

Regista
Biografia

Cenni biografici di Domiziano Cristopharo


Regista e performer, si forma come artista visivo presso un istituto d'arte con specializzazione in decoro ecclesiastico, approfondendo il percorso all'Accademia delle Belle Arti di Roma: qui sviluppa la sua vena Dadaista realizzando collages, poesie merz e ready-made con una concettualità che sarà la base del suo approccio con il linguaggio cinematografico ("tutto è nuovo e tutto ridiventa nuovo").​​
​Si caratterizza per un gusto visivo retrò, una spiccata predisposizione per il nudo e le immagini shock ed "una regia fatta di ritmo interiore" non soggetto ai frenetici montaggi da videoclip così in voga al giorno d'oggi; nel suo immaginario il fantastico sconfina nel quotidiano ed il quotidiano è il vero orrore che tormenta l'uomo del 2000.​

Ha realizzato nel corso degli ultimi cinque anni, oltre sei film; il primo House of Flesh Mannequins - con Irena Hoffman e Giovanni Lombardo Radice - è un piccolo cult a livello internazionale: Premiato ai festival Tempo di Cultura (Roma - miglior progetto, Giovanni Lombardo Radice, miglior fotografia) e Venus (Berlino - Roberta Gemma) è stato anche presentato al PesarHorrorFest (Pesaro), Dark Carnival (Indiana), Santa Fe (New Mexico, selezione ufficiale).
Dopo aver vinto l'Independent Spirit Award al A Night of Horror International Film Festival di Sidney ed anche il Tenebria Film FestivalL per il migliore attore protagonista, il pubblico online vota su IndieHorror House of Flesh Mannequins come il miglior horror italiano dell'anno, al terzo posto dopo Lasciami entrare e The Day of the Death.

La sua seconda opera, The Museum of Wonders, vanta un cast eccezionale tra cui: Francesco Venditti, Valentina Mio, Maria Grazia Cucinotta, Giampiero Ingrassia, Elda Alvigini, Venantino Venantini, Maria Rosaria Omaggio, Giovanna Nocetti, Ruggero Deodato, Yvonne Sciò.
Il film riceve il premio Anoci 2010 alla regia, ed uno all'interpretazione di Maria Rosaria Omaggio, menzione speciale della giuria popolare al SIFF (festival internazionale del Salento), vince il Fantafestival nel 2010 dove viene premiato assieme ad artisti del calibro di Roger Corman e Giancarlo Giannini.

Entrambi i titoli sono distribuiti dalla label americana Elite che ha di recente distribuito anche il nuovo film creato da Cristopharo P.O.E. Poetry Of Eerie, che riunisce 15 registi internazionali alle prese con i racconti del noto autore horror, dove egli dirige anche un episodio.
Il secondo capitolo della saga P.O.E. (che stavolta sta per "Project Of Evil") riceve a Torino nell'edizione 2012 del To-Horror il premio speciale Anna Mondelli, ed è diretto stavolta solo da 7 registi, impegnati in una rilettura decisamente più "cruda" e sanguinosa di Poe.

​Il 26 ottobre 2012 Cristopharo ha aperto il festival del fantastico di Nizza con il suo Red Krokodil: in lizza per ben cinque categorie, riceve la menzione speciale ed il premio alla migliore sceneggiatura.

Attualmente in post produzione ci sono ben due film: SHOCK - My Abstraction of Death, dramma psycho-thriller in due episodi, in collaborazione con il regista emergente Alessandro Redaelli, che esplora il territorio della follia.
In contemporanea si sta chiudendo il doppiaggio del film Bloody Sin, con la pornostar Roberta Gemma affiancata da un cast straordinario: Maria Rosaria Omaggio, Ruggero Deodato, Venantino Venantini, Lorenzo Balducci, Elda Alvigini; Il film, ispirato al fumetto porno-horror degli anni '70 Oltretomba, è un curioso omaggio alle atmosfere Kitsch della pop art, ed è stato definito dalla critica francese glam horror.

Attualmente è impegnato assieme ad Adam Rehmeier (The Bunny Game) nella realizzazione del film The Night-Gaunts ispirato ai sogni di H. P. Lovecraft, con la partecipazione straordinaria di Ruggero Deodato, Yvonne Sciò, Paolo Stella, Carlo de Mejo, Frank Laloggia.
​​​