Filmografia

Filmografia di Domenico Diele


Una vita spericolata


2017 – Commedia
Recitazione (BB)

Roberto è colmo di debiti e fa il meccanico in un paese da cui stanno tutti andando via. La banca gli nega un prestito e il tutto si trasforma accidentalmente in una rapina. Roberto così fuggirà insieme all'amico di sempre BB, ex campione di rally, e a Soledad, tennager ancora molto famosa nonostante il periodo d'oro per lei sia passato. Tra molteplici disavventure e corse folli, la fuga sarà seguita appassionatamente dall'opinione pubblica e la loro vicenda diventerà un caso nazionale...

Di padre in figlia


2016 – Drammatico, Storico
? – Recitazione (Filippo Biasolin)
4.1 4.1

Serie drammatica che illustra i moti di emancipazione femminile dal 1958 al 1980 attraverso la storia di una famiglia veneta proprietaria di una distilleria. Il potere detenuto dal patriarca della famiglia viene conquistato poco a poco dalle tre figlie che anelano a conquistare la propria libertà e indipendenza.

1992


2015 – Drammatico
2015 – 2017 – Recitazione (Luca Pastore) – 18 episodi
3.2 3.2

Dramma politico e sociale ambientato durante i primi anni Novanta raccontato attraverso i punti di vista di sei persone comuni la cui vita si intreccia con il terremoto politico, civile e del costume innescato dalla maxi-inchiesta Mani Pulite.

C'era una volta Studio Uno


2017 – Drammatico
? – Recitazione (Lorenzo)

Miniserie drammatica dai toni nostalgici che illustra uno dei più celebri varietà degli anni '60, Studio Uno, creato da Giulio Sacerdote e Antonello Falqui. La serie punta lo sguardo dietro le quinte della trasmissione, trampolino di lancio di numerose stelle del firmamento artistico italiano, e lo fa attraverso i personaggi di tre ragazze, Gulia, Rita e Elena, tutte sui vent'anni che aspirano a diventare "qualcuno".

Indro. L'uomo che scriveva sull'acqua


2016 – Documentario
Recitazione (Indro Montanelli giovane)

Un viaggio alla scoperta di Indro Montanelli, uomo dalla personalità complessa, una delle voci più discusse ed autorevoli del giornalismo italiano, che ha sempre preferito la propria libertà e rifiutato qualunque compromesso con il potere. Montanelli ha raccontato instancabilmente il tormentato Novecento, dagli anni Trenta fino alla morte nel luglio 2001.