Spider-Man: No Way Home terza più grande apertura di sempre al box office USA, flop per Nightmare Alley

Con 253 milioni Spider-Man: No Way Home diventa la terza apertura di sempre al box office USA dopo i due capitolo della saga degli Avengers, solo tre milioni per Nightmare Alley di Guillermo del Toro.

NOTIZIA di 20/12/2021
Spidey2
Spider-Man: No Way Home, Tom Holland e Benedict Cumberbatch in una foto del film

Apertura col botto per Spider-Man: No Way Home. Il terzo capitolo della saga dell'Uomo Ragno di Tom Holland diventa la terza apertura di sempre al box office USA con 253 milioni di incassi raccolti in 4.336 sale e una media per sala stratosferica di 58.348 dollari. Solo i due capitoli di Avengers, Avengers: Infinity War e Avengers: Endgame, avevano fatto meglio. Come anticipa la nostra recensione di Spider-Man: No Way Home, il cinecomic si riallaccia ai fatti accaduti nel finale di Spider-Man: Far From Home in cui la vera identità di Spider-Man viene rivelata al mondo. Ora che tutti i cittadini di New York hanno scoperto chi si nasconde dietro la maschera del supereroe di quartiere, il giovane Peter Parker (Tom Holland) deve fare i conti con l'opinione pubblica e con la consapevolezza che non potrà mai più separare la propria vita privata da quella di eroe.

Spider-Man: No Way Home, l'Academy accusata di aver spoilerato il film online

Encanto 2
Encanto: un'immagine del film animato

Strapotere Disney al botteghino. In seconda posizione resiste il film d'animazione Encanto, a quota 81 milioni con i 6,5 incassati in questo weekend. Come svela la nostra recensione di Encanto, nel film si racconta la storia di una famiglia straordinaria, i Madrigal, che vive nascosta tra le montagne della Colombia, in una casa magica, in una città vivace, in un luogo meraviglioso e incantato chiamato Encanto. La magia di Encanto ha donato a ogni bambino della famiglia un potere unico, dalla superforza al potere di guarire. Tutti tranne Mirabel. Ma quando scopre che la magia che circonda Encanto è in pericolo, Mirabel decide che lei, l'unica Madrigal ordinaria, può essere l'ultima speranza della sua straordinaria famiglia.

10 doppiaggi memorabili nei film d'animazione Disney

Il musical di Steven Spielberg, West Side Story, scivola in terza posizione e incassa altri 3,4 milioni che lo portano a un totale di 18 milioni. Magro incasso a fronte di un budget di 100 milioni che potrebbe prevedere perdite per Disney e 20th Century Studios se non riusciranno a rifarsi durante le festività natalizie. Dalla sua, per il momento West Side Story ha le reazioni estatiche della critica americana che loda il remake di Steven Spielberg e la bravura del cast, lanciando la sua corsa agli Oscar.

West Side Story, Steven Spielberg ha rifiutato i sottotitoli per non dare potere all'inglese sullo spagnolo

Ghostbusters: Legacy è quarto con un incasso di 3,4 milioni di dollari che lo portano a superare i 117 milioni complessivi in quattro settimane. Superate le aspettative per il film di Jason Reitman, che continua a catturare l'attenzione del grande pubblico. Qui la nostra recensione di Ghostbuster: Legacy, che prosegue la saga raccontando la storia di una madre single e dei suoi figli che si trasferiscono nella casa del nonno scoprendo ben presto il suo legame con gli acchiappafantasmi.

Ghostbusters: un'inquietante teoria sul finale del primo film

Purtroppo si segnala un debutto davvero fiacco per La Fiera delle Illusioni - Nightmare Alley. Nonostante le elevate aspettative e il cast stellare capitanato da Bradley Cooper, Cate Blanchett e Rooney Mara, il nuovo film di Guillermo del Toro, in USA, incassa poco meno di 3 milioni da 2.145 sale e segna una media per sala di 1.379 dollari. Ci auguriamo che l'uscita globale prevista per gennaio lo aiuti a risollevarsi.