1917 scalza Me contro Te dalla vetta del box office italiano del weekend

1917 scalza dalla vetta del box office italiano gli youtuber di Me contro Te il film - La vendetta del signor S: la Prima Guerra Mondiale raccontata da Sam Mendes conquista il primo posto.

NOTIZIA di 27/01/2020
1917 Benedict Cumberbatch
Benedict Cumberbatch nel film 1917, di Sam Mendes

1917, il war movie di Sam Mendes favorito agli Oscar, scalza Me contro Te Il Film - La vendetta del signor S dalla vetta del box office italiano con un debutto da 2.155 milioni di euro raccolti in 531 sale e una media per sala di oltre 4.000 euro. Il nuovo film di Sam Mendes, ambientato durante la Prima Guerra Mondiale - qui potete vedere la video recensione di 1917 - ha fatto parlare di sé principalmente per l'apparato tecnico, nella fattispecie l'illusione che il tutto sia raccontato attraverso un lungo piano-sequenza, ma tra le 9 candidature ottenute agli Oscar, oltre a quelle delle categorie tecniche, 1917 vanta anche quelle nelle categorie principali, tra cui Miglior film, miglior regista e miglior sceneggiatura.

1917 e Dunkirk: la guerra secondo Sam Mendes e Christopher Nolan

Me contro Te Il Film - La Vendetta del Signor S, sorpresa al botteghino, incassa 1,7 milioni e vola a oltre 8,4 milioni di euro complessivi confermandosi un incredibile fenomeno commerciale.

In terza posizione troviamo un altro importante debutto italiano, Figli, ultimo lavoro di Mattia Torre, che apre con un incasso di 1.4277 milioni da 451 sale, e una media per sala di 3.164 euro. Qui potete leggere la nostra recensione di Figli, che vede Paola Cortellesi e Valerio Mastandrea nei panni di Sara e Nicola, sposati e con una figlia, che vivono una vita felice e tranquilla, ma quando scoprono che Sara è di nuovo incinta questo manda all'aria i loro equilibri.

Figli, Valerio Mastandrea: "Mattia Torre era un ottimista. In questo film c'è tanto della sua vita"

Stabile in quarta posizione, Piccole Donne di Greta Gerwig, che incassa altri 889.000 euro, per un totale di 4.883 milioni di euro. Qui trovate la nostra recensione di Piccole donne, candidato a sei premi Oscar.

Piccole donne: ai Golden Globe 2020 Greta Gerwig ha mangiato tutte le zuppe dei vicini di tavolo

Buoni anche gli incassi di Jojo Rabbit, la satira politica di Taika Waititi anch'essa candidata a sei premi Oscar. Qui potete leggere la nostra recensione di Jojo Rabbit, che incassa altri 889.000 euro approdando a un totale di 1.975.000 euro.