Ad Astra, Shaun Farmageddon, Lucky, Tutto il mio folle amore, Sole, Heartbeats e i voti del mese DVD-Blu-ray

Nella nostra rubrica mensile Blu-ray-DVD le recensioni di: Ad Astra, Shaun, vita da pecora - Farmageddon Il Film, Lucky, Tutto il mio folle amore, Sole, Hearbeats - Il ritmo del mio cuore, Il colpo del cane, Il mio profilo migliore.

APPROFONDIMENTO di 27/02/2020
Ad Astra 4
Ad Astra: una scena con Brad Pitt

Nel mese di febbraio, oltre a vari grandi titoli homevideo che abbiamo già trattato singolarmente (vi segnaliamo i link delle recensioni di Joker, Scary Stories to tell in the dark, Gemini Man, Maleficent: Signora del male e La Famiglia Addams), sono usciti molti altri prodotti interessanti, a partire da Ad Astra, che apre la nostra rubrica mensile di recensioni. A seguire lo spassoso Shaun, vita da pecora - Armageddon Il film, per poi passare all'approdo in blu-ray del bellissimo Lucky. E poi ancora il film di Salvatore Tutto il mio folle amore, l'intenso Sole, il romantico Heartbeats - Il ritmo del mio cuore a ritmo di ballo, per chiudere con l'interessante Il colpo del cane e con Juliette Binoche in Il mio profilo migliore.

Ad Astra: la recensione del 4K e del Blu-ray

Ad Astra

IL FILM. Diretto da James Gray e con Brad Pitt protagonista, Ad Astra è un'avventura spaziale ma anche lo sviluppo di un problematico rapporto padre-figlio. Visto che il sistema solare è colpito da minacciosi picchi di energia che sembrano arrivare da una vecchia missione di 30 anni prima con Clifford McBride (Tommy Lee Jones) a bordo, a risolvere il problema viene inviato suo figlio, il pluridecorato Maggiore Roy McBride.

IL 4K E IL BLU-RAY. Girato con una notevole varietà di camere, il video ha una tendenza molto morbida e flou, con tonalità giallastra e un quadro corredato da una certa grana. Tutto riprodotto fedelmente in homevideo: il 4K UHD in particolare evidenzia non solo alcuni microdettagli, ma anche i riflessi in maniera efficace, con una grana molto presente ma naturale, anche se non costante in tutte le scene. Ma questo dipende dal girato che offre anche di alcune sfocature. La tavolozza cromatica ha tendenze arancio-giallastre ma è sempre fedele al girato. Il blu-ray offre qualche dettaglio in meno ma soprattutto una profondità cromatica inferiore, anche se resta sempre di ottima qualità.  

Ad Astra 7
Ad Astra: Brad Pitt durante una scena del film

GLI EXTRA. Negli extra, oltre a commento audio di James Gray e il trailer, troviamo scene eliminate con commento opzionale (3' e mezzo), Alle stelle (9'), ovvero un dietro le quinte con interviste, Un uomo chiamato Roy (9') dedicato a Brad Pitt e al personaggio interpretato. Si prosegue con L'equipaggio del Cepheus (9') sugli altri personaggi, L'arte di Ad Astra (11') sul curatissimo design del film, e Raggiungere le stelle (7') con cast e troupe che parlano dei viaggi nello spazio.  

Ad Astra 6
Ad Astra: Brad Pitt in una sequenza del film

DA NON PERDERE. Ma la cosa più impressionante dell'edizione è l'audio. Già il DTS 5.1 italiano è eccellente nel riprodurre tutti i numerosi effetti del lavoro spaziale o dei vari mezzi utilizzati, con un asse posteriore avvolgente e un sub molto muscolare. Ma il Dolby Atmos inglese del 4K (nel blu-ray c'è il DTS HD 7.1) è devastante, con un'energia poderosa nei bassi e uno sviluppo anche verticale del suono che nelle sequenze di volo è spettacolare.  

I VOTI. Video 4K: 8,5 - Video blu-ray: 8 - Audio italiano: 8 - Audio inglese 9,5 - Extra 7

Ad Astra 5
Ad Astra: una sequenza del film

Shaun, vita da pecora - Farmageddon Il film: la recensione del blu-ray

Shaun


IL FILM. Grande ritorno per l'iconico personaggio britannico simbolo dello studio Aardman, che ha fatto la storia con i suoi lavori in stop-motion. In Shaun, Vita da Pecora - Farmageddon Il Film, un simpatico extraterrestre si schianta proprio vicino alla fattoria di Mossy Bottom. Per Shaun sarà l'occasione di vivere un'incredibile avventura spaziale, ma c'è qualcuno che vorrebbe mettere le mani sull'alieno.

IL BLU-RAY. Grazie a Koch Media, Shaun, vita da pecora - Farmageddon Il film è disponibile anche in blu-ray con un'edizione tecnicamente eccellente, con un video ottimo e un audio in DTS HD 5.1 molto efficace, capace di dare spazialità, brio e sorprendente appoorto di bassi ed effetti alle movimentate vicende nella fattoria e nell'atterraggio dell'Ufo, ma anche riprodurre bene versi, grugniti e borbotti di animali e umani, nonché la colonna sonora. Quanto agli extra, troviamo due contributi per i bambini, Come disegnare Lu-La e (3') e Come disegnare Shaun (3'), mentre Il 25° Anniversario di Shaun è sulle origini del personaggio con Nick Park che racconta l'iter dalla prima apparizione in Wallace e Gromit, le serie tv e il grande schermo. Si prosegue con I video live action (3') curiosa featurette che rivela come si gira e si recita prima di passare all'animazione, e infine lo spot Lana super naturale! (1'). Da apprezzare la presenza nella confezione di una busta Activity Set, con un minipuzzle e alcuni cartoncini con dei giochi da fare.

Shaun Vita Da Pecora Farmageddon Il Film 8
Shaun, vita da pecora - Farmageddon Il Film: una scena del film


DA NON PERDERE. L'animazione in stop-motion è riprodotta in modo mirabile da un video preciso e ben dettagliato, nel quale le immagini scorrono fluide e sempre compatte, anche nei momenti più frenetici. Piccoli particolari e trame dei modelli spiccano sempre in maniera incisiva, sia nella vita della fattoria che per gli "ospiti" alieni, il tutto accompagnato da un croma brillante, colori vividi e una vasta gamma di sfumature.

I VOTI: Video 8,5 - Audio 8 - Extra 7

Shaun Vita Da Pecora Farmageddon Il Film 1
Shaun, vita da pecora - Farmageddon Il Film: una foto del film

Lucky: la recensione del blu-ray

Lucky

IL FILM. Lucky, il bellissimo gioiellino di John Carroll Lynch, presentato a Locarno 2017 e approdato in DVD a fine 2018, ora è disponibile anche in blu-ray grazie a CG Entertainment/Wanted. Nel film un immenso Harry Dean Stanton interpreta un novantenne solitario sul viale del tramonto e dai comportamenti rituali, che dopo una caduta prende coscienza della caducità della vita e della natura mortale di ogni individuo, affrontando un intimo viaggio spirituale. C'è anche un cameo di David Lynch.

IL BLU-RAY. La versione in alta definizione di Lucky splende per un ottimo video, ma purtroppo è scarna negli extra visto che è presente solamente il trailer. Quanto all'audio, presente con le tracce in DTS HD 5.1 italiana e originale, è di buon livello ma soffre un po' della vena intimistica del film con un'ambienza un po' timida (sotto questo aspetto un pizzico meglio la traccia inglese), ma i dialoghi sono puliti e vantano un buon timbro, mentre la colonna sonora suona calda e avvolgente.

DA NON PERDERE. Ma ovviamente è il video il reparto dove il blu-ray fa segnare un gigantesco passo avanti rispetto al DVD: il quadro infatti è compatto e nitidissimo, con un dettaglio molto incisivo sul volto scavato del protagonista, ma anche sui particolari dell'ambienza e dei locali. Appena un accenno di comprensibile pastosità sulle panoramiche lunghe del deserto, per il resto siamo davanti a un video da applausi, dotato tra l'altro di un contrasto davvero suggestivo e di un croma vibrante.

I VOTI: Video 8,5 - Audio 7 - Extra 4

Lucky: David Lynch ed Harry Dean Stanton
Lucky: David Lynch ed Harry Dean Stanton

Tutto il mio folle amore: la recensione del blu-ray

Tuttofolle

IL FILM. Commovente e rigenerante road movie tratto da una storia vera e diretto da Gabriele Salvatores, Tutto il mio folle amore vede protagonista un adolescente autistico (Giulio Pranno) che vive con sua madre (Valeria Golino) e il compagno di lei che lo ha adottato (Diego Abatantuono). Ma quando il padre biologico (Claudio Santamaria), un cantante conosciuto come il Modugno della Dalmazia che fa il giro per locali e feste e che lo aveva ignorato fin dalla nascita, spunterà per rivedere il figlio e portarlo con sé in un tour di concerti, sarà l'inizio di una bella avventura.

IL BLU-RAY. La Eagle porta in homevideo Tutto il mio folle amore con un'edizione combo che contiene il blu-ray e il DVD. Notevole il video in alta definizione, che beneficia dei tanti esterni luminosi e sfodera sempre un quadro non solo compatto e ben dettagliato su tutti gli elementi del piano, ma anche caratterizzato da un croma piacevole e naturale. Buona anche la tenuta nelle scene scure. Ottimo l'audio, mentre purtroppo non è presente la minima traccia di extra.

DA NON PERDERE. Grazie alla presenza nel blu-ray di una traccia in DTS HD 5.1, il film brilla anche sul versante audio. C'è sempre infatti una profondità sonora che non trascura nessun effetto ambientale, posizionandolo con cura nello spazio, mentre i dialoghi sono chiari e dal buon timbro. Superba anche la riproduzione nei momenti musicali, che hanno una resa calda e avvolgente grazie al supporto di tutti i diffusori e al buon impatto del sub.

I VOTI. Video: 8 - Audio: 8 - Extra: 2

Tutto Il Mio Folle Amore 6
Tutto il mio folle amore: Valeria Golino insieme a Diego Abatantuono in una scena

Sole: la recensione del DVD

Sole

IL FILM. Presentato a Venezia 2019 nella sezione orizzonti e vincitore del Premio Fedic e del premio Nuovoimaie, Sole vede protagonista un ragazzo che, dedito a piccoli furti e a giornate passate alle slot machine, finge di essere il padre della bimba che la polacca Lena porta in grembo e che la ragazza vuole vendere. Entrambi infatti per questo riceveranno dei soldi dagli zii del ragazzo, che così avranno un velocissimo affidamento della bambina. La nascita prematura della neonata, farà crescere però nei ragazzi la voglia di famiglia.

IL DVD. Sole è disponibile in homevideo grazie al DVD targato Cg Entertainment/Officine Ubu, un prodotto tecnicamente valido, grazie soprattutto un buonissimo video. L'audio in dolby digital 5.1 risente ovviamente del carattere molto tranquillo sul piano sonoro del film, ma fa la sua parte con dialoghi puliti e un'ambienza discreta, oltre a un certo impatto a livello di bassi nei pochi momenti con musica. Negli extra troviamo il trailer, una galleria fotografica (5') e soprattutto le interviste a regista e protagonisti (8').

DA NON PERDERE. Come si diceva, una nota di riguardo va al video, che al netto di alcuni fisiologici problemi del formato, come alcune sgranature sui fondali, offre un quadro sorprendentemente compatto, nonostante gli ambienti angusti e spesso spenti della vicenda. Anche il dettaglio è di tutto rilievo, soprattutto nei primi piani, ma le immagini colpiscono per la loro solidità e per una grana leggera che però sembra sempre naturale.

I VOTI. Video: 7,5 - Audio: 6,5 - Extra: 6,5

Sole 1Jpg Dgc6Axb
Sole: una scena del film

Heartbeats - Il ritmo del mio cuore: la recensione del blu-ray

Heartbeatsritmo

IL FILM. Kelli, all'insaputa dei genitori che credono si concentri negli studi di giurisprudenza, coltiva in segreto la sua grande passione per la danza. Loro la scoprono e decidono di portarla con sé in India dove sono invitati a un matrimonio. Kelli ci va controvoglia, ma lì scoprirà l'amore e una nuova strada per la sua passione. Questa la vicenda di Heartbeats - Il ritmo del mio cuore, film del 2017 di Duane Adler arrivato ora in homevideo.

IL BLU-RAY. Grazie a Koch Media, adesso Heartbeats - Il ritmo del mio cuore è arrivato direct to video anche in alta definizione, con un blu-ray caratterizzato da un video buono ma dal dettaglio molto morbido. La fotografia molto calda con le tipiche ambientazioni indiane, fornisce infatti un quadro pulito, compatto e nitido, con tonalità cromatiche accese dal rossastro all'arancione, fattori che non consentono un dettaglio molto incisivo. Ottimo il reparot audio, mentre negli extra è presente solamente il trailer originale.

DA NON PERDERE. Le tracce audio DTS HD 5.1 sia per l'italiano che per l'originale, sono davvero di ottima qualità e consentono un perfetto coinvolgimento, soprattutto nell'aspetto portante del film, ovvero le musiche e i balli. Questi momenti sono davvero avvolgenti con un asse posteriore robusto, dettagliato e potente, che ben si abbina a una corposa fascia di bassi. Buona comunque anche l'ambienza generale e la resa dei dialoghi.

I VOTI. Video: 7 - Audio: 8,5 - Extra: 4

Heart Scena
Heartbeats - Il ritmo del mio cuore: una scena del film

Il colpo del cane: la recensione del DVD

Colpo Cane

IL FILM. Tra storie separate che si intrecciano, narrate dai diversi punti di vista, Il colpo del cane è un film mai banale e prevedibile. Fulvio Risuleo che ha scritto e diretto questa commedia tinta di giallo, colpisce dunque nel segno con la vicenda di due ragazze che al primo giorno da dogsitter, si vedono rubare un prezioso bulldog francese da un presunto veterinario (Edoardo Pesce) che le inganna con uno stratagemma. In realtà, l'uomo è arrivato a quel punto alla fine di una vicenda davvero bizzarra.

IL DVD. Il colpo del cane è disponibile in homevideo grazie al DVD targato CG Entertainment/Vision. Il video è soddisfacente e presenta un quadro quasi sempre compatto, che soffre solamente su alcuni fondali ostici con lievi sgranature, ma per il resto se la cava egregiamente anche nelle scene movimentate, anche se il dettaglio rimane sempre piuttosto morbido. Molto convincente l'audio, mentre gli extra presentano un interessante backstage di 16 minuti con interventi di regista e cast e momenti delle riprese sul set.

DA NON PERDERE. L'audio dolby digital 5.1 è sorprendente per l'esuberanza che riesce a mettere in una vicenda con pochi momenti movimentati. Ma l'inseguimento in auto, la colonna sonora e i rumori ambientali, sono sempre ben riprodotti grazie a un asse posteriore molto attivo e preciso nel sottolineare ogni effetto, che regala vivacità e spazialità alla vicenda, anche grazie alla presenza di un discreto sub. Unico appunto talvolta musica ed effetti sacrificiano leggermente i dialoghi.

I VOTI. Video: 7 - Audio: 7,5 - Extra: 6,5

Il Colpo Del Cane 2
Il colpo del cane: Silvia D'Amico e Daphen Scoccia in una scena del film

Il mio profilo migliore: la recensione del DVD

Profilo

IL FILM. Gli amori al tempo dei social, la vita virtuale che influenza quella reale, le relazioni tra persone di età molto diversa: c'è tanta carne al fuoco in Il mio profilo migliore, film di Safy Nebbou nel quale un'incantevole Juliette Binoche interpreta una 50enne divorziata con figli che dopo la rottura con un amante più giovane, crea un falso profilo Facebook fingendosi giovane e inizia una relazione a distanza proprio con l'amico del suo ex amante.


IL DVD. Il mio profilo migliore è arrivato in homevideo con un DVD Mustang/I Wonder tecnicamente discreto, ma completamente privo di extra. Il video pur con qualche problema se la cava in maniera soddisfacente, mentre l'audio Dolby digital 5.1 accompagna una vicenda molto intima e senza picchi sonori, con dialoghi puliti e un'ambienta di fondo piuttosto timida, ma anche a causa delle tematiche del film. 


DA NON PERDERE. Il video gode di un buonissimo dettaglio sui primi e medi piani, anche se resta penalizzato da sgranature e cenni di aliasing su panoramiche e fondali, abbastanza fisiologici comunque per il formato. Piacevole il croma naturale ma soprattutto buona la tenuta nelle scene più scure, nelle quali il quadro non perde mai compattezza.

I VOTI: Video 7 - Audio 6,5 - Extra 2

Il Mio Profilo Migliore 6
Il mio profilo migliore: Juliette Binoche in un'immagine