Donato Carrisi
Martina Franca, Taranto, Italia
45 anni, 25 Marzo 1973

Donato Carrisi è nato a Martina Franca (TA) il 25 marzo 1973. Si è laureato in giurisprudenza, con una tesi su Luigi Chiatti, "il Mostro di Foligno". Ne è seguita poi la specializzazione in criminologia e scienza del comportamento. Ha iniziato la sua attività di scrittore con il Teatro, a 19 anni. La prima commedia, Molly, Morthy e Morgan, per ... leggi tutto

  • 5 Film
  • 2 Serie
  • 1 Foto
  • 1 Premi
  • 7 Articoli
  • 1 Video
  • Pulisci
  • 2019 Regia, Sceneggiatura, Soggetto

    L'uomo del labirinto

    Thriller

    La trama non è ancora disponibile.

  • 22 Marzo 2018

    David di Donatello 2018: Spielberg, la DeLorean sul red carpet e la vittoria dei Manetti Bros.

    David di Donatello 2018: Spielberg, la DeLorean sul red carpet e la vittoria dei Manetti Bros.

    Resoconto video della 62esima edizione dei David di Donatello, che ha visto vincere Ammore e Malavita dei Mantetti Bros. come miglior film e arrivare un ospite d'eccezione, Steven Spielberg, che ha ritirato il premio alla carriera.

  • 31 Dicembre 2017

    Foto dal set di La ragazza nella nebbia (2017) (1)

  • 30 Ottobre 2017

    Donato Carrisi e La ragazza nella nebbia: "Tutti possiamo diventare dei mostri"

    Donato Carrisi e La ragazza nella nebbia: "Tutti possiamo diventare dei mostri"

    Lo scrittore debutta dietro la macchina da presa portando sul grande schermo il suo romanzo La ragazza nella nebbia, indagine sulla sparizione di un'adolescente che si trasforma in un caso mediatico. Nel cast Toni Servillo, Alessio Boni, Jean Reno, Galatea Ranzi e Lorenzo Richelmy. Dal 26 ottobre al cinema.

  • 29 Ottobre 2017

    Alessio Boni, Lorenzo Richelmy e La ragazza nella nebbia: “Gli italiani non vogliono sentire la verità"

     Alessio Boni, Lorenzo Richelmy e La ragazza nella nebbia: “Gli italiani non vogliono sentire la verità"

    Alessio Boni e Lorenzo Richelmy sono tra i protagonisti di La ragazza nella nebbia, film d'esordio dello scrittore Donato Carrisi tratto dal suo romanzo omonimo. Tra verità e spettacolo, la scomparsa di una ragazzina diventa occasione per mettere il mostro in prima pagina e scoprire che è molto più familiare di quanto non pensiamo. Dal 26 ottobre al cinema.

  • 28 Ottobre 2017

    La ragazza nella nebbia: intervista a Donato Carrisi e Galatea Ranzi

    La ragazza nella nebbia: intervista a Donato Carrisi e Galatea Ranzi
  • 26 Ottobre 2017

    La ragazza nella nebbia: Alle origini del male

    La ragazza nella nebbia: Alle origini del male

    Dieci anni dopo l'esordio letterario con Il suggeritore, Donato Carrisi firma il proprio debutto alla regia adattando un suo romanzo. Un classico thriller che sa giocare bene con le regole del genere anche sul grande schermo. Preapertura alla Festa del Cinema di Roma.

  • 26 Ottobre 2017 Regia, Sceneggiatura, Soggetto (Romanzo)

    La ragazza nella nebbia

    3.9 3.9
    Thriller

    Il detective Vogel si ritrova con la macchina in un fosso nei pressi di un paesino nelle Alpi. Quando riprende coscienza non ha idea di cosa gli sia successo, del perché si trovi lì e del motivo per cui la sua camicia ...

  • ? Sceneggiatura

    Squadra antimafia

    3.0 3.0
    Crime

    Seguito ideale della trilogia iniziata con "Il capo dei capi" e "L'ultimo padrino", la crime series è dedicata al mondo potente, oscuro e tentacolare della mafia. La vicenda segue le gesta di una squadra speciale, la Duomo, che si occupa di crimini ...

  • Mila pensava che ognuno di noi ha una strada. Una strada che porta a casa, alle persone più care, a ciò cui siamo maggiormente legati. Di solito la strada è sempre quella, la s'impara da piccoli, e ognuno la segue per tutta la vita.
    Ma capita che quel cammino si spezzi. A volte ricomincia da un'altra parte. O, dopo aver disegnato un percorso tortuoso, ritorna al punto in cui si era spezzato. Oppure rimane come sospeso. A volte, però, si perde nel buio.

    (da Il Suggeritore - Capitolo 3, pag.30)

  • Qualche psichiatra vi definisce sussurratori, per la vostra capacità d'incidere 
sulle personalità più deboli. 
Io preferisco chiamarvi lupi... 
I lupi agiscono in branco. Ogni branco ha un capo, e spesso gli altri lupi cacciano per lui.

    (Il Suggeritore, Capitolo 44 pag. 447)

  • 'Questi individui sono difficili da scoprire. Da fuori appaiono del tutto normali, uomini comuni. Ma scavando sotto la superficie di normalità, ecco che appare il loro 'io interiore'. Quello che molti di loro chiamano 'la bestia'.
    Gorka l'ha alimentata coi suoi sogni, l'ha nutrita dei suoi desideri. A volte ha dovuto fare i conti con lei. Forse l'ha anche combattuta per un certo periodo della sua vita. Alla fine, però, è sceso a patti. Ha capito che c'era solo un modo per farla tacere: accontentarla.
    Altrimenti lei lo avrebbe divorato dal di dentro.

    (da Il Suggeritore - Capitolo 35, pag. 385)

  • 'Li chiamiamo mostri perché li sentiamo lontani da noi, perché li vogliamo 'diversi', diceva Goran nei suoi seminari. 'Invece ci assomigliano in tutto e per tutto. Ma noi preferiamo rimuovere l'idea che un nostro simile sia capace di tanto. E questo per assolvere in parte la nostra natura. Gli antropologi la definiscono 'spersonalizzazione del reo' e costituisce spesso il maggior ostacolo all'identificazione di un serial killer. Perchè un uomo ha dei punti deboli e può essere catturato. Un mostro no.'

    (da Il Suggeritore - Capitolo 3, pag. 27)

  • Il dolore non esiste.
    Come tutta la gamma delle emozioni umane d'altronde. È solo
    questione di chimica. L'amore è questione solo di endorfine.
    Con una siringa di Pentothal posso toglierti ogni esigenza affettiva.
    Siamo solo macchine di carne.
    (da Il Suggeritore)

  • Perché è dal buio che vengo. Ed è al buio che ogni tanto devo ritornare.
    (da Il Suggeritore)

  • Il male a volte ci inganna assumendo la forma più semplice delle cose.

  • Dio è silenzioso, il Diavolo sussurra...
    (da Il Suggeritore)

  • 1 Dicembre 2009 Sceneggiatura

    Moana

    2.7 2.7
    Drammatico

    La storia di Moana Pozzi, la pornostar italiana la cui popolarità superò i confini del cinema a luci rosse, e scomparve in circostanze misteriose nel 1994.

  • Mostra altro