Men In Black International in testa al box office USA più povero del franchise

Men In Black International debutta in testa al box office USA, ma non brilla e segna l'apertura peggiore per il franchise sci-fi action.

NOTIZIA di 17/06/2019
Men 2
Men in Black International: Tessa Thompson e Chris Hemsworth in una foto del film

Men In Black International guida la classifica del box office USA, ma segna gli incassi più bassi del franchise. Il quarto capitolo della saga action fantascientifica apre con un incasso di 28,5 milioni da 4.224 sale, con una media per sala di 6.747 dollari, apertura più bassa in assoluto per il franchise che aveva debuttato nel 1997 con il primo Men in Black, incassando 51 milioni. Men in Black 2 ha aperto con 52 milioni nel 2002 e Men in Black 3 ha segnato un'apertura di 54,59 milioni nel 2012. Se si sommano gli incassi internazionali, Men In Black International arriva a 102,2 milioni totali.

Da "Men in Black" a "Tango e Cash": 10 coppie da film folli e incompatibili

Scivola al secondo posto Pets 2 - Vita da animali, sequel animato prodotto da Illumination Entertainment che racconta le nuove avventure dei simpatici cuccioli capitanati da Max impegnati in una nuova avventura che li vedrà percorrere ancora una volta le strade della città combinandone di tutti i colori, come potete leggere nella nostra recensione di Pets 2 - Vita da animali. Supercast vocale per Pets 2 - Vita da animali che incassa altri 23,8 milioni arrivando a un totale di 92 milioni.

Stabile in terza posizione il film Disney Aladdin che raccoglie altri 16,7 milioni, per un totale di 263,4 milioni. Rivisitazione in chiave live action del classico d'animazione del 1992, il film è diretto da Guy Ritchie e vede Mena Massoud nel ruolo dell'affascinante furfante Aladdin, Naomi Scott nel ruolo della bellissima e indipendente principessa Jasmine e Will Smith nei panni dell'incredibile Genio con il potere di esaudire tre desideri per chiunque entri in possesso della sua lampada magica (qui potete leggere la recensione di Aladdin.

Aladdin, Alan Menken: "Will Smith ha reso più belle le mie canzoni"

Prosegue l'emorragia di incassi di X-Men: Dark Phoenix, che si è distinto - in negativo - come peggior debutto al box office della saga degli X-Men. Le avventure di Jean Grey e la sua trasformazione nella villain Fenice Nera non convincono il pubblico e neppure la critica, come sottolinea la nostra recensione di X-Men: Dark Phoenix, il film incassa perciò 9 milioni che lo portano a un totale di 51,7 milioni, più rosei gli incassi internazionali che portano la pellicola a un totale di 204,3 milioni.

X-Men: Dark Phoenix: Sophie Turner e Famke Janssen, due Jean Grey a confronto

In quinta posizione resiste Rocketman, che racconta la vita del divo del pop Elton John (Taron Egerton) fin dall'infanzia, in cui si distingue come prodigio della musica fino a entrare nella prestigiosa Royal Academy of Music, seguendone poi l'ascesa come superstar e la partnership con il musicista e compositore Bernie Taupin (Jamie Bell). Nel cast anche Richard Madden che interpreterà lo storico manager e amante di Elton John, John Reid, mentre Bryce Dallas Howard sarà la madre del cantante. Il film incassa altri 8,8 milioni superando i 66 milioni complessivi, qui potete leggere la nostra recensione di Rocketman.