Il gladiatore: Chris Hemsworth sarà il figlio di Russell Crowe nel sequel?

A quanto pare, Chris Hemsworth sognerebbe di affiancare il collega Russell Crowe in un eventuale sequel del cult di Ridley Scott Il gladiatore.

NOTIZIA di 07/04/2021

Da tempo si vocifera di un possibile sequel del successo economico e di critica di Ridley Scott Il gladiatore. Secondo nuovi rumor, Chris Hemsworth aspirerebbe a entrare a far parte del progetto nei panni del figlio del personaggio di Russell Crowe, il gladiatore Massimo Decimo Meridio.

A lanciare il rumor è il gossip magazine New Idea, ma è possibile che ad alimentare l'ipotesi siano le foto circolate di recente di una reunion sportiva tra Chris Hemsworth e Russell Crowe all'Olympic Park di Sydney, per assistere a un incontro di rugby.

"La moglie di Hemsworth, Elsa Pataky, ha scherzato spesso sul fatto che potrebbero tranquillamente passare per padre e figlio. E Russell crede che Chris sia l'unico che potrebbe passare tranquillamente per suo figlio in un sequel de Il gladiatore" avrebbe rivelato una fonte anonima al magazine.

Il Gladiatore, Luca Ward ricorda Glauco Onorato: "Una delle battute più belle del film è sua"

Un punto chiave della trama de Il gladiatore è il fatto che la moglie e il figlio di Massimo Decimo Meridio siano stati assassinati, motore della sua ricerca di vendetta contro Commodo. Da anni sarebbe in fase di sviluppo un sequel de Il gladiatore per cui sarebbero state prese in considerazione una grande varietà di proposte narrative . Secondo una di queste proposte, Massimo avrebbe avuto un figlio segreto da Lucilla (Connie Nielsen) il cui nome è Lucio e Chris Hemsworth potrebbe interessato proprio al ruolo di Lucio.

Naturalmente, per adesso tutte queste teorie sono prive di conferma e continuano a esistere solo nel regno delle ipotesi. Nel frattempo, Chris Hemsworth è impegnato sul set di Thor: Love and Thunder, che uscirà nei cinema nel 2022. Cosa riservi il suo futuro lavorativo lo scopriremo prossimamente.

Chris Hemsworth: "Se diventassi magro per un ruolo verrei definito un attore serio"