Prossime Uscite

3 maggio 2018


Tully


2018 – Commedia

La madre di tre figli, di cui uno neonato, viene aiutata a sbrigare le faccende domestiche da una tata inviata come dono dal fratello. Da principio la donna è sospettosa, ma col tempo formerà un legame unico con la giovane tata di nome Tully.

Un posto tranquillo


2018 – Drammatico, Thriller, Horror

Una famiglia vive tra i boschi in modo pacifico, utilizzando per comunicare il linguaggio dei segni per evitare che qualcosa, sentendoli, possa iniziare a cacciarli. Un incidente domestico, però, metterà a rischio la loro serena esistenza.

Maria by Callas


2017 – Documentario

A 40 anni dalla morte, un film prezioso e unico che racconta la cantante d’opera più famosa di tutti i tempi: Maria Callas. Un documentario ricco di immagini inedite, fotografie, super8, registrazioni private, lettere e rari filmati d’archivio del dietro le quinte degli spettacoli, per la prima volta a colori. Il racconto di una vita memorabile ricostruito attraverso le parole della Callas e le storie intime dei protagonisti del suo tempo: Onassis, Marilyn Moonroe, Alain Delon, Yves Saint-Laurent, J.F. Kennedy, Luchino Visconti, Winston Churchill, Grace Kelly, Liz Taylor e molti altri.

10 maggio 2018


Rampage


2018 – Azione, Avventura, Fantascienza
0.0

Il capo di un'unità anti-bracconaggio in Ruanda ha come migliore amico George, un raro gorilla albino. Quando un gruppo di criminali infetta George, un alligatore e un lupo con un siero, i tre animali crescono a dismisura. Le loro dimensioni, la velocità, l'agilità e la tendenza a compiere aggressioni violente danno il via a una furia mortale che minaccia il mondo. L'agente anti-bracconaggio dovrà dare la caccia ai criminali per salvare i suoi amici animali.

Da'wah


2017 – Documentario

Attraverso la voce di quattro giovani studenti – Rafli, Masduqui, Yazid, Shofi – che sognano un giorno di poter finalmente divenire Ustād, guide religiose e predicatori dei precetti di Allah, viene ricostruita una giornata tipo in un collegio islamico poco prima del ritorno a casa per la pausa del Ramadan. Seguendoli sin dalle fasi del risveglio, il regista li ha osservati in silenzio dall’alba, quando è già tempo di pregare, durante le lezioni e sino al tardo pomeriggio, nei momenti di chiacchiere tra amici obbligatoriamente in arabo.