Il cinema da leggere firmato dalla redazione di Movieplayer.it, il regalo last minute perfetto!

WandaVision: i film Marvel da rivedere prima della serie

Ecco i film del Marvel Cinematic Universe che a nostro avviso sarebbero da rivedere prima della miniserie WandaVision.

APPROFONDIMENTO di 12/01/2021
Wvk7040 Trl Comp V003 Uhd R709
WandaVision: Elizabeth Olsen e Paul Bettany

Ci siamo: con il debutto di WandaVision, i cui primi due episodi debutteranno su Disney+ il 15 gennaio, inizia finalmente la Fase Quattro del Marvel Cinematic Universe, che nelle intenzioni originali dei diretti interessati doveva essere inaugurata la scorsa primavera con il film sulle avventure in solitario di Natasha Romanoff. Causa alcuni ritardi di lavorazione e distribuzione, sia al cinema che sulla piattaforma della Disney, l'avvio della Fase è invece stato affidato a Wanda Maximoff e alla Visione, due dei membri più importanti degli Avengers e parte integrante del franchise dal 2015. Per l'occasione, passiamo in rassegna i film che sarebbe utile rivedere - non per forza tutti subito prima del debutto della miniserie, dato che gli episodi saranno disponibili a cadenza settimanale - in vista della prima espansione catodica direttamente sotto l'egida del produttore Kevin Feige.

Iron Man (2008)

Robert Downey Jr. durante la sua trasformazione in Iron Man
Robert Downey Jr. durante la sua trasformazione in Iron Man

Rivederlo è sempre un piacere, e ogni scusa è buona, trattandosi del capostipite dell'intero MCU. Ma in questo caso il motivo, per quanto - probabilmente - non legato alla continuity, è filologico: Iron Man è infatti anche il primo film Marvel a cui ha partecipato Paul Bettany, prestando la voce all'intelligenza artificiale J.A.R.V.I.S., uno degli ingredienti della Visione nei lungometraggi successivi. E rivederlo è abbastanza divertente, alla luce di tutto ciò che è venuto dopo, se pensiamo a quello che lo stesso Bettany ha detto dell'esperienza: non sapeva esattamente di che progetto si trattasse, avendo accettato di farlo su richiesta del regista e amico Jon Favreau, e il suo contributo attivo si limitò in tale occasione a una singola sessione di registrazioni, durata due ore. Un inizio modesto che ha portato a evoluzioni mastodontiche.

Disney+, tutte le serie Marvel disponibili/in arrivo

Thor (2011)

Anthony Hopkins e Chris Hemsworth in una sequenza di Thor
Anthony Hopkins e Chris Hemsworth in una sequenza di Thor

Quarto film della Fase Uno, Thor, il debutto cinematografico del dio del tuono, è legato a WandaVision perché contiene anche l'esordio di uno dei comprimari della miniserie: Darcy Lewis, la stagista di Jane Foster. Fonte di humour nei due film in cui è apparsa finora (la sua pronuncia strana di "Mjolnir" è cult da dieci anni), mancava all'appello dal 2013, e può ora tornare con - si presume - un ruolo più importante, dato il numero di episodi a disposizione (e non è detto che la sua partecipazione finisca qui). Una scelta teoricamente saggia: dato che le avventure di Wanda e Visione promettono stramberie varie, le reazioni di Kat Dennings a tali eventi saranno più che benvenute.

Thor: Love and Thunder, Natalie Portman e la sua Lady Thor: tutto quello che c'è da sapere

Avengers: Age of Ultron (2015)

Paul Bettany è Vision in 'Avengers: Age of Ultron'
Paul Bettany è Vision in 'Avengers: Age of Ultron'

Dopo un cameo nel mid-credits di Captain America: The Winter Soldier, Wanda ha esordito per davvero, al fianco del gemello Pietro, in Avengers: Age of Ultron, secondo episodio delle avventure collettive degli eroi più potenti della Terra. Eroi messi a dura prova dalla temibile intelligenza artificiale Ultron, al cui fianco Wanda si dimostra una degna avversaria, prima di ravvedersi e passare dalla parte dei buoni. Tramite le macchinazioni del villain assistiamo anche alla nascita della Visione, entrato nel cuore degli spettatori praticamente subito, per la sua natura misteriosa (riesce a sollevare il martello di Thor, generando dibattiti sul suo essere "degno") e per averci regalato una delle battute più belle del franchise, quando Ultron, in punto di morte, contesta la fiducia che l'androide ha nell'umanità. La risposta di Visione? "Beh, in effetti sono nato ieri."

Avengers: Age of Ultron, 10 scene che ne fanno il film Marvel definitivo

Captain America: Civil War (2016)

Captain America: Civil War: Visione nel trailer 2 del film
Captain America: Civil War: Visione nel trailer 2 del film

Inauguratore della Fase Tre, Captain America: Civil War è il film che ha messo in scena lo scioglimento degli Avengers, con due fazioni contrapposte a causa degli Accordi di Sokovia. Su fronti opposti anche Wanda e Visione, in particolare in una sequenza dove lei usa i propri poteri, ancora non ben definiti, per alterare la massa di lui e immobilizzarlo provvisoriamente. Inoltre è qui che assistiamo, per la prima volta, al feeling creatosi tra i due eroi, che sarà una componente fondamentale e tragica della loro apparizione successiva.

Captain America: Civil War - i 10 momenti migliori del film Marvel

Avengers: Infinity War (2018)

Avengers: Infinity War - Thanos contro Visione in un'immagine del primo trailer
Avengers: Infinity War - Thanos contro Visione in un'immagine del primo trailer

Ritroviamo i due personaggi in Avengers: Infinity War, due anni dopo lo scioglimento del team: lui è parte della formazione ridotta che opera solo con l'autorizzazione dell'ONU, mentre lei è ufficialmente latitante. In quell'arco di tempo il loro rapporto si è trasformato in una vera e propria storia d'amore, con incontri clandestini in vari luoghi (e Visione in incognito, consentendo a Bettany di recitare senza trucco per una volta). È anche - per ora - il tragico capolinea della loro relazione, con pochi momenti tra i più strazianti di tutto il franchise quando Wanda deve assistere due volte alla morte dell'amato (la prima per mano sua, la seconda a causa di Thanos che utilizza le Gemme dell'Infinito per salvarlo in modo da recuperare l'ultima che gli serve per uccidere metà delle forme di vita nell'universo).

Paul Bettany su Infinity War: "Con Elizabeth non abbiamo mai litigato, nemmeno quando le ho dato una testata"

Ant-Man and the Wasp (2018)

Ant-Man and the Wasp: Paul Rudd in una scena del film
Ant-Man and the Wasp: Paul Rudd in una scena del film

Un interludio più leggero dopo le azioni di Thanos, Ant-Man and the Wasp ha un legame indiretto con le nuove avventure seriali di Wanda e Visione: il film su ciò che è accaduto a Scott Lang tra gli Accordi e la Decimazione contiene il debutto di Jimmy Woo, agente federale interpretato da Randall Park. Nei fumetti è legato a diversi gruppi implicati in eventi paranormali, ed è anche stato agente dello S.H.I.E.L.D., ed è quindi possibile che il suo ritorno in scena serva anche a porre le basi per un ritorno vero e proprio dell'agenzia (riabilitata sul piccolo schermo ma assente al cinema dal 2014), o per il debutto degli Agenti di Atlas.

Ant-Man and the Wasp: quali conseguenze per il Marvel Cinematic Universe?

Captain Marvel (2019)

Captain Marvel 5
Captain Marvel: Brie Larson e Lashana Lynch in una scena

Tra i personaggi secondari che siamo ansiosi di vedere nella serie c'è la versione adulta di Monica Rambeau, già apparsa bambina in Captain Marvel, ambientato nel 1995. In tale sede era l'adorabile spalla di Carol Danvers, capace di aiutare la "zia" a riconnettersi con l'umanità che aveva perso a causa delle manipolazioni dei Kree, e ora avremo la possibilità di vederla in azione in un contesto contemporaneo. Sarà già dotata di poteri come Carol, o Wanda avrà a che fare con l'eventuale evoluzione del personaggio? La risposta, forse, nelle settimane a venire, in attesa di rivedere Monica al cinema in Captain Marvel 2.

Captain Marvel: il futuro (e passato) cosmico del Marvel Cinematic Universe

Avengers: Endgame (2019)

Marvel Paul Bettany Elizabeth Olsen
Avengers: Infinity War, Paul Bettany ed Elizabeth Olsen

Primo film dedicato al team senza Bettany, il quale ha recentemente ammesso di aver provato un po' di invidia nei confronti dei colleghi convocati per la battaglia finale e la sequenza dei portali. Ma Avengers: Endgame è anche il primo lungometraggio del franchise a mostrarci quanto possa essere temibile Wanda Maximoff al massimo della potenza, quando lei, travolta dalla rabbia per la perdita del compagno, riesce quasi a uccidere Thanos completamente da sola. E come ben sanno i lettori dei fumetti le sue capacità possono estendersi fino all'alterazione della realtà stessa. Sarà così nella miniserie? Per ora l'unica garanzia è una scritta che mancava all'appello alla fine del film: "Wanda Maximoff and Vision Will Return".