Io sono nessuno e le altre persone comuni che diventano eroi

Con l'arrivo del film Io sono nessuno in sala riscopriamo altri 10 personaggi del cinema action che da persone comuni sono diventati eroi.

CLASSIFICA di 02/07/2021
Io Sono Nessuno 5
Io sono nessuno: Bob Odenkirk in una sequenza del film

Lo sappiamo dai versi tramandati da Omero nell'Odissea: a volte, dietro la maschera di un signor Nessuno, si trova il migliore degli eroi. Una tradizione che continua a fare breccia nelle storie di finzione e che non è mancata nemmeno sugli schermi cinematografici nel corso degli anni. Forse proprio a causa di una semplice e sempre piacevole immedesimazione che permette a noi spettatori di poter sognare, come nella migliore tradizione, di diventare qualcuno. In sala è arrivato Io sono nessuno, il nuovo film del regista russo Il'ja Najšuller, già autore dell'adrenalinico Hardcore!, che racconta per l'appunto la storia di un ordinario e comune padre di famiglia interpretato da Bob Odenkirk (il Saul di Breaking Bad) che, dopo un insulto di troppo e una frustrazione non sopita, decide di vendicarsi di un gruppo di malviventi. È la nascita di un nuovo eroe che riserverà parecchie sorprese e una buona dose d'azione. Per l'occasione abbiamo deciso di riscoprire altre persone comuni che sono diventate eroi del grande schermo.

1 - Rocky (Rocky, 1976)

Sylvester Stallone in Rocky
Sylvester Stallone in Rocky

Non si poteva che iniziare da lui, forse il più grande tra gli uomini comuni che smettono di essere dei "signor Nessuno". Rocky, interpretato da Sylvester Stallone e protagonista dell'omonima saga cinematografica, è ormai uno dei personaggi che meglio hanno sposato la poetica del suo interprete. La storia di un pugile italo-americano che non riesce a diventare qualcuno, costretto a vivere alla giornata in un monolocale è anche la storia del suo riscatto. Arriverà a sfidare l'imbattuto campione dei pesi massimi Apollo Creed (Carl Weathers) in un incontro appassionante. Se il primo film della saga esaltava anche la sconfitta sul ring come vittoria personale, con i sequel Rocky diventa un vero e proprio eroe riconosciuto senza più limiti (basti rivedere Rocky IV per notare il cambiamento).

2 - Ellen Ripley (Alien, 1979)

Alien Sigourney Weaver
Alien: Sigourney Weaver in un'immagine del cult di Ridley Scott

Ellen Ripley sarebbe un semplice tenente, in missione sull'astronave Nostromo. Eppure, il personaggio interpretato da Sigourney Weaver e protagonista dell'intera saga di Alien si dimostrerà una delle migliori eroine del cinema d'azione. Un gran cambiamento rispetto alla sceneggiatura dove il personaggio fu concepito come maschile. Fu proprio Ridley Scott a voler cambiare il genere e dare la luce a una delle più importanti eroine del cinema statunitense. È lei che, nel primo film, scopre il segnale di allerta ed è quella che, a dispetto dei componenti più muscolosi della squadra, riesce a sopravvivere alla minaccia aliena. Grazie al sequel Aliens - Scontro finale il personaggio entrò definitivamente nell'immaginario collettivo e la Weaver venne persino candidata all'Oscar.

Alien, i 40 anni del film: quando l'orrore arriva dallo spazio

3 - Ash J. Williams (La casa, 1981)

Bruce Campbell ne La casa
Bruce Campbell ne La casa

C'è un ragazzo qualunque che, nel giro di soli tre film, si trasforma da timido e pavido mingherlino a eroe muscoloso sprezzante del pericolo. Si tratta di Ash J. Williams, il protagonista della trilogia de La casa diretta da Sam Raimi. Interpretato da Bruce Campbell, Ash nel primo film è l'ultimo sopravvissuto, ma più per destino che per veri e propri pregi: pronto a scappare, costantemente colpito e impossibilitato ad aiutare i suoi amici mentre vengono sterminati dai demoni del Necronomicon. Ma a partire dal secondo film, Ash si trasforma diventando un vero e proprio eroe, fino a diventare un predestinato capace di salvare il mondo... a suo modo!

4 - Sarah Connor (Terminator, 1984)

Linda Hamilton in Terminator
Linda Hamilton in Terminator

Un'altra eroina che viene consacrata dalla scrittura di James Cameron. Sarah Connor nel primo Terminator sembra ripercorrere l'archetipo della damigella in pericolo, ma già nelle scene finali del film (e con la sua presentazione nel sequel, Terminator 2 - il giorno del giudizio) viene mostrata la sua evoluzione. Da semplice come cameriera di un fast food, Sarah Connor diventa una macchina da guerra, dura, forte, con una psicologia tridimensionale e un carattere deciso. Più dei robot che si scontrano nei film, è lei che mantiene l'attenzione verso la saga, non cercando di compiacere lo spettatore con la sensualità, ma dimostrando la propria natura emancipata. Insieme a Ripley, è una delle eroine più amate del cinema.

5 - Jack Burton (Grosso guaio a Chinatown, 1986)

Kurt Russell in una scena di GROSSO GUAIO A CHINATOWN
Kurt Russell in una scena di GROSSO GUAIO A CHINATOWN

Non chiedetelo a lui, ma Jack Burton, in Grosso guaio a Chinatown diretto da John Carpenter, è solo un semplice camionista. Certo, sa giocare a carte, è sbruffone quanto basta e ha una sana dose di muscoli. Eppure, per tutta la durata del film, benché si autoproclami un grande eroe, questo comune individuo sembra non cambiare di una virgola il corso degli eventi. Se non nel finale, dove, per una semplice questione di riflessi, il nostro rozzo camionista interpretato da Kurt Russell riuscirà a uccidere in pochi secondi il feroce e pericoloso Lo Pan. Un riscatto che aspettavamo, visto che il nostro Jack Burton è un eroe sin troppo normale rispetto al suo amico Wang Chi. Un capovolgimento voluto dal regista che rende il protagonista maldestro, ma di sicuro indimenticabile.

Grosso guaio a Chinatown (e al boxoffice): perché il flop di Carpenter ci fece innamorare del cinema

6 - Annie Porter (Speed, 1994)

Sandra Bullock in Speed
Sandra Bullock in Speed

Non poteva esserci un personaggio migliore di Annie Porter nella nostra lista di donne comuni che diventano eroine. Anche controvoglia. Perché la co-protagonista di Speed, diretto da Jan de Bont, più di Keanu Reeves, è la vera e propria salvatrice del film. Una semplice passeggera di un autobus che, a causa di un attacco terroristico, si ritrova a doverlo guidare, senza patente, senza mai scendere sotto gli 80 chilometri orari pena l'esplosione del mezzo. In questo film adrenalinico, un vero e proprio cult degli anni Novanta, Sandra Bullock riesce a portare sullo schermo uno dei personaggi più amanti, tanto da ritornare in solitaria (e senza Keanu Reeves) nel sequel Speed 2 - Senza limiti del 1997.

7 - Helen Tasker (True Lies, 1994)

Jamie Lee Curtis nella scena dello strip nel film True Lies
Jamie Lee Curtis nella scena dello strip nel film True Lies

Eroina per caso, quella interpretata da Jamie Lee Curtis in True Lies, e non poteva essere altrimenti quando sei sposata con una spia col corpo di Arnold Schwarzenegger. Inconsapevole della vera professione del marito, Helen Tasker sta vedendo naufragare il matrimonio. Il marito cercherà di riallacciare il rapporto grazie a una finta missione, se non che l'entrata in scena di un gruppo di terroristi costringerà la coppia a salvarsi la pelle per davvero. È qui che Helen mostra determinazione e talento nel saper affrontare le insidie rivoluzionando la sua vita. Piccola curiosità: Jamie Lee Curtis ha voluto girare la celebre scena del salvataggio in elicottero senza controfigure.

8 - Harry Stamper (Armageddon - Giudizio Finale, 1998)

Bruce Willis in una sequenza di Armageddon (1998)
Bruce Willis in una sequenza di Armageddon (1998)

Quando sei Bruce Willis non ti aspetti esattamente l'uomo comune. Eppure in Armageddon, Harry Stamper è solamente un esperto di trivellazione petrolifera che, controvoglia, si trova scelto dal direttore della NASA per una missione pericolosa: andare nello spazio, atterrare su un asteroide che sta per schiantarsi contro la Terra, trivellarlo e farlo esplodere. Padre di una giovane ragazza, innamorata di un ragazzo della sua squadra, Harry farà di tutto per salvare lei e tutto il mondo. Uno dei migliori film di Michael Bay.

9 - Frank Barnes (Unstoppable - Fuori controllo, 2010)

Denzel Washington con Chris Pine nel film Unstoppable
Denzel Washington con Chris Pine nel film Unstoppable

Una corsa contro il tempo per evitare una tragedia immane quella raccontata in Unstoppable - Fuori controllo, l'ultimo adrenalinico film diretto dal compianto Tony Scott. Un treno che trasporta gasolio e altre sostanze infiammabili e tossiche sta correndo ad alta velocità senza nessun controllo lungo i binari. Il macchinista Frank Barnes, interpretato da Denzel Washington, dovrà fare tutto il possibile (anche a costo di andare contro gli ordini della compagnia) per cercare di evitare un disastro di proporzioni enormi. Ed è così che un semplice uomo, pronto ad affrontare una normale giornata di lavoro, diventa un eroe.

10 - The Driver (Drive, 2011)

Ryan Gosling è il protagonista del film Drive
Ryan Gosling è il protagonista del film Drive

Talmente comune e anonimo da non avere nemmeno un nome vero e proprio. Chiudiamo la nostra lista di persone comuni che diventano eroi con il protagonista del film capolavoro di Nicolas Winding Refn. In Drive Ryan Gosling è semplicemente un pilota d'auto che lavorava come stuntman prima di riciclarsi come meccanico e come autista per alcuni rapinatori. Silenzioso, imperscrutabile e preciso, questo pilota troverà la forza di riscattarsi quando conoscerà la sua vicina di casa Irene. Entrato in mezzo ad affari criminali, il protagonista cercherà di salvare la vita della persona che ama e, forse, cambiare la propria quotidianità.