15 migliori film sullo sport che ogni sportivo dovrebbe vedere

Migliori film sullo sport: 15 pellicole che esplorano il mondo del basket, del pugilato, del football, della Formula 1 (e molto altro), raccontandoci i successi, i sacrifici e i suoi protagonisti.

CLASSIFICA di 10/04/2021
Hilary Swank è Maggie Fitzgerald in una scena di Million Dollar Baby
Hilary Swank è Maggie Fitzgerald in una scena di Million Dollar Baby

Football, automobilismo, surf, boxe: lo sport è il protagonista indiscusso di moltissime pellicole che hanno fatto la storia del cinema internazionale. Spesso basati sulle gesta di atleti realmente esistiti, questi film utilizzano la disciplina sportiva come metafora di vita, evidenziando come l'impegno e la sofferenza dei grandi sportivi, quasi sempre coincidano con un riscatto personale dell'individuo.

Sono tanti gli insegnamenti che possiamo trarre da questo particolare genere cinematografico, dal valore del sacrificio, allo spirito di squadra, fino anche alla capacità di riuscire a gioire tanto dei propri successi, quanto di quelli degli altri. Per questo, abbiamo deciso di stilare una lista dei migliori film sullo sport, quelli che ogni sportivo (e non) dovrebbe vedere.

1. The Blind Side (2009)

Immagine 1024X614
Sandra Bullock e Quinton Aaron in una scena del film The Blind Side

Iniziamo la nostra lista dei migliori film sullo sport con una pellicola che è valsa a Sandra Bullock il premio Oscar alla miglior attrice protagonista per l'interpretazione di Leigh Anne Tuohy: The Blind Side. Il film, diretto da John Lee Hancock e basato sull'omonimo romanzo di Michael Lewis, racconta la vera storia di Michael Oher (qui interpretato da Quinton Aaron), celebre giocatore di football americano. The Blind Side ripercorre la sua vita, dall'adolescenza problematica all'adozione da parte della benestante famiglia Tuohy, fino all'ascesa come campione nei Baltimore Ravens.

2. Million Dollar Baby (2004)

Clint Eastwood con Hilary Swank in una scena di Million Dollar Baby
Clint Eastwood con Hilary Swank in una scena di Million Dollar Baby

Diretto, prodotto e interpretato da Clint Eastwood, che qui recita al fianco di Hilary Swank e Morgan Freeman, Million Dollar Baby è ambientato nel duro mondo della boxe. Il film mostra la trentenne Maggie Fitzgerald (Swank) irrompere nella vita e nella palestra dell'anziano e burbero manager di pugilato Frankie Dunn (Eastwood), con la pretesa di essere allenata da lui. Dopo un'iniziale reticenza, l'uomo si lascia convincere dall'incredibile determinazione della ragazza, che si dimostra, fin da subito, molto promettente. Una pellicola acclamata dalla critica che si è aggiudicata ben quattro premi Oscar: miglior film e miglior regia a Eastwood, miglior attrice alla Swank e miglior attore non protagonista a Freeman.

Da Gran Torino a I Ponti di Madison County: i migliori film di Clint Eastwood

3. Ogni maledetta domenica (1999)

Ogni Maledetta Domenica
Ogni maledetta domenica: una scena del film

Ogni maledetta domenica di Oliver Stone vede Al Pacino nei panni di Tony D'Amato, un coach di football americano vecchio stile molto apprezzato nell'ambiente ma che non gode più della fiducia della dirigenza, in particolare della nuova boss Christina Pagniacci (Cameron Diaz), che vorrebbe mandarlo via. Ma non è facile liberarsi di Tony, amatissimo dalla sua squadra nonché l'unico in grado di tener sotto controllo le frequenti crisi dei giocatori. Una pellicola che mette in luce gli aspetti più duri e violenti di questo sport, trasformando il campo da gioco in un vero e proprio campo di battaglia.

4. Tonya (2017)

I, Tonya: Margot Robbie in una scena del film
I, Tonya: Margot Robbie in una scena del film

Margot Robbie è al centro di un'incredibile prova attoriale in questo biopic intitolato Tonya e incentrato sulla controversa vita di Tonya Harding, pattinatrice su ghiaccio al centro di uno dei più grossi scandali sportivi della storia degli Stati Uniti. La trama, che alterna segmenti di interviste ai veri protagonisti della vicenda e ricostruzioni dei fatti, racconta l'ascesa e la caduta di un'atleta poco amata dai giudici ma dal grande talento: la Harding, infatti, fu la seconda donna che ebbe il coraggio di eseguire un triplo axel in una competizione ufficiale. Il film, diretto da Craig Gillespie, ha ottenuto tre candidature ai premi Oscar, aggiudicandosi quello per la miglior attrice non protagonista, grazie all'interpretazione di Allison Janney

Tonya: il controcanto del Sogno Americano nella più nera delle commedie

5. Invictus - L'invincibile (2009)

Morgan Freeman e Matt Damon in una scena del film Invictus
Morgan Freeman e Matt Damon in una scena del film Invictus

Adattamento del romanzo Ama il tuo nemico di John Carlin, a sua volta ispirato a vicende realmente accadute, Invictus - L'invincibile è incentrato sugli eventi che ebbero luogo in occasione dei Mondiali di rugby, disputati in Sud Africa nel 1995. Da poco insediatosi come presidente della nazione, Nelson Mandela (Morgan Freeman) decide di puntare sulla squadra degli Springboks, formata da tutti bianchi e un solo giocatore nero e, per questo, simbolo dell'apartheid, per realizzare un progetto di unificazione dei popoli sudafricani intorno alla stessa squadra e al suo tenace capitano François Pienaar (Matt Damon).

6. Cinderella Man - Una ragione per lottare (2005)

Russell Crowe con Paul Giamatti in una scena di Cinderella Man
Russell Crowe con Paul Giamatti in una scena di Cinderella Man

Jim Braddock, interpretato da Russell Crowe, è una giovane promessa del pugilato nella categoria dei pesi massimi leggeri dalla carriera altalenante: dopo diverse vittorie, infatti, finisce nell'ombra a causa di una serie di sconfitte e della frattura della mano destra. Salvo poi avere una seconda possibilità nei giorni della Grande Depressione, quando una fortunata coincidenza gli permetterà di arrivare a combattere per il titolo di Campione del mondo di pesi massimi. Ispirato alla vera storia di James Braddock e diretto da Ron Howard, Cinderella Man - Una ragione per lottare è una pellicola potente ed emozionante, grazie soprattutto alla straordinaria presenza fisica e all'espressività del suo attore protagonista.

7. Rocky (1976)

Sylvester Stallone in Rocky
Sylvester Stallone in Rocky

Dovendo stilare una lista dei migliori film sullo sport, non potevamo certo dimenticare Rocky, pellicola del 1976 per la regia di John G. Avildsen che ha trasformato l'allora poco noto Sylvester Stallone in uno dei volti più amati di Hollywood. Il film, che costituisce solo il primo capitolo di quella che sarebbe diventata una serie cinematografica di grande successo, ha come protagonista Rocky Balboa (Stallone), pugile italo-americano che, non riuscendo a sfondare sul ring, vive alla giornata nella periferia di Filadelfia. Fino a quando non ha la possibilità di dimostrare il proprio valore in una sfida contro l'imbattuto campione del mondo dei pesi massimi, Apollo Creed (Carl Weathers). Rocky ha ottenuto tre premi Oscar: miglior film, miglior regia e miglior montaggio.

Da Rocky a Creed: la saga cult tra realtà e finzione

8. Lords of Dogtown (2005)

Michael Angarano, Emile Hirsch, Victor Rasuk ed Heath Ledger in una scena di Lords of Dogtown
Michael Angarano, Emile Hirsch, Victor Rasuk ed Heath Ledger in una scena di Lords of Dogtown

Se siete degli amanti dello skateboard, non potete perdervi Lords of Dogtown, il malinconico racconto di come un gruppo di surfisti di Los Angeles diede vita a quello che sarebbe diventato un vero e proprio fenomeno mondiale. Diretto da Catherine Hardwicke e con protagonisti Heath Ledger ed Emile Hirsch, il film riporta in vita le gesta degli Z-Boys e l'origine della leggenda dello skateboard, diventato un simbolo di controcultura e libertà all'interno delle piscine vuote di Beverly Hills, inutilizzate a causa della siccità del 1975.

9. Race - Il colore della vittoria (2016)

Race - Il colore della vittoria: Stephan James nei panni di Jesse Owens
Race - Il colore della vittoria: Stephan James nei panni di Jesse Owens

Race - Il colore della vittoria porta sullo schermo l'esaltante storia di Jesse Owens, atleta afroamericano che, con quattro medaglie d'oro alle Olimpiadi di Berlino del 1936, divenne il simbolo della lotta al folle mito della supremazia ariana inneggiata da Adolf Hitler. A vestire i panni del protagonista in questo biopic diretto da Stephen Hopkins è Stephan James, capace di far emergere la grande forza di Owens nell'andare avanti fino alla vittoria nonostante le innumerevoli difficoltà. Nel cast anche Jason Sudeikis, Jeremy Irons, William Hurt e Carice van Houten.

10. He got game (1998)

Ray Allen in una scena di He Got Game
Ray Allen in una scena di He Got Game

Con questo film del 1998, Spike Lee si cimenta per la prima volta in un lungometraggio sulla pallacanestro, grande passione del regista, dando vita a un vero e proprio manifesto sportivo americano. La trama di He got game è incentrata sul difficile rapporto tra Jake Shuttlesworth (Denzel Washington), in prigione per l'omicidio preterintenzionale della moglie, e il figlio Jesus Shuttlesworth (Ray Allen), promessa del basket liceale arrivata a un bivio importantissimo della propria vita. Il ragazzo deve, infatti, decidere se andare al college o passare direttamente in NBA.

11. L'arte di vincere (2011)

Brad Pitt insieme a Jonah Hill in una scena tratta dal film sportivo Moneyball
Brad Pitt insieme a Jonah Hill in una scena tratta dal film sportivo Moneyball

L'arte di vincere è un film del 2011 diretto da Bennett Miller e basato sul libro Moneyball: The Art of Winning an Unfair Game di Michael Lewis, un approccio analitico su come Billy Beane, il general manager degli Oakland Athletics, abbia messo in piedi una squadra di baseball di successo nonostante il budget ridotto. La pellicola racconta di come Billy Beane (Brad Pitt), fatta la conoscenza di un giovane laureato in economia (Jonah Hill), inizi a selezionare i giocatori utilizzando l'approccio sabermetrico, calcolando, cioè, la percentuale di basi raggiunte da tutti i giocatori della Major League senza penalità. Un punto di vista forte e innovativo sul baseball che fa assomigliare lo sport più a una questione politica.

12. The Fighter (2010)

Mark Wahlberg e Christian Bale, duetto di protagonisti per The Fighter
Mark Wahlberg e Christian Bale, duetto di protagonisti per The Fighter

Dicky (Christian Bale), ex pugile professionista caduto in disgrazia e nella tossicodipendenza, viene contattato dalla HBO, interessata a girare un documentario sulla sua vita e, soprattutto, sul suo incontro (perso a punti) con la leggenda del pugilato Sugar Ray Leonard. La presenza costante e ingombrante dell'emittente televisiva, finisce per coinvolgere tutta la famiglia, compreso il fratellastro Micky (Mark Wahlberg), che, nel frattempo, tenta una scalata al successo nel pugilato, allenato proprio dallo stesso Dicky. The fighter, pellicola del 2010 per la regia di David O. Russell, si ispira alla vera storia del campione nella categoria pesi leggeri Micky Ward e del suo fratellastro e allenatore Dicky Eklund, focalizzandosi su come lo sport venga fortemente influenzato dall'ambiente sociale e familiare. Il film è valso a Christian Bale il premio Oscar al miglior attore non protagonista.

Le metamorfosi di Christian Bale: 10 ruoli indimenticabili

13. Rush (2013)

Rush: Daniel Bruhl è Niki Lauda in una scena del film prima di una corsa
Rush: Daniel Bruhl è Niki Lauda in una scena del film prima di una corsa

Se siete degli appassionati di Formula 1, Rush di Ron Howard vi porterà a scoprire l'intensa rivalità tra due dei piloti più talentuosi della storia, James Hunt e Niki Lauda, qui interpretati rispettivamente da Chris Hemsworth e Daniel Brühl. La pellicola segue il pilota britannico e quello austriaco fin dal loro primo incontro, sui circuiti della Formula 3 nel 1970, evidenziando le enormi differenze tra i due e sottolineando come la loro profonda rivalità segnò indelebilmente un'intera stagione automobilistica.

14. The Wrestler (2008)

Mickey Rourke in una scena del film The Wrestler
Mickey Rourke in una scena del film The Wrestler

Pellicola vincitrice del Leone D'oro alla 65a Mostra del Cinema di Venezia e diretta da Darren Aronofsky, The Wrestler vede Mickey Rourke vestire i panni del wrestler professionista Randy "The Ram" Robinson. Eroe del pro wrestling negli anni Ottanta, vent'anni dopo Randy appare appesantito e decaduto, impegnato nel fallimentare tentativo di costruirsi una vita fuori dal ring e sostenuto solamente dai ricordi del suo passato di gloria. Senza la minima prospettiva per il futuro, Randy decide di continuare a essere un wrestler fino alla fine, accettando la rivincita contro il suo leggendario avversario, l'Ayatollah, ben consapevole delle possibili conseguenze di questa scelta.

15. Il sapore della vittoria (2000)

Il sapore della vittoria: Denzel Washinton in una scena del film
Il sapore della vittoria: Denzel Washinton in una scena del film

Concludiamo la nostra lista dei migliori film sullo sport da vedere con una pellicola del 2000 che affronta il tema della lotta alla segregazione raziale all'interno del mondo del football liceale: Il sapore della vittoria di Boaz Yakin. Siamo nella Virginia del 1971, precisamente ad Alexandria, dove il consiglio scolastico locale ha deciso di accorpare due scuole, una frequentata da studenti bianchi, l'altra da studenti neri. Quando il capo allenatore della squadra locale di football Bill Yoast (Will Patton), viene sostituito come coach di questa nuova formazione da Herman Boone (Denzel Washington), allenatore di colore, iniziano delle tensioni che sembra debbano portare a uno scontro inevitabile. Ma la determinazione di Boone riuscirà a distendere il nervosismo tra i due schieramenti.