Filmografia

Filmografia di Mariolina De Fano


Chi m'ha visto


2017 – Commedia
Recitazione (Natuzza)
2.7 2.7

Martino è un chitarrista molto talentuoso che non riesce a sfondare, nonostante collabori da tempo con diverse star della musica leggera italiana. Con l'aiuto dell'amico Peppino, nella speranza di ottenere maggiore visibilità, organizza la sua scomparsa. Ben presto, però, la situazione gli sfuggirà di mano...

Noi siamo Francesco


2014 – Commedia, Drammatico, Romantico
Recitazione (Tata)
2.7 2.7

Francesco è un ventenne disabile che vorrebbe tanto vivere la sua sessualità in maniera serena. Con l'aiuto dell’inseparabile amico Stefano, il ragazzo si avvicinerà in maniera naturale alla sua prima volta superando brillantemente gli ostacoli e le insicurezze causate dal suo handicap.

Senza arte né parte


2011 – Commedia
Recitazione (Mamma Carmine)
2.9 2.9

Salento. Il Premiato Pastificio Tammaro decide di modernizzarsi. La vecchia fabbrica viene chiusa e se ne apre una nuova, completamente meccanizzata. Tutta la squadra di operai addetti allo stoccaggio manuale, tra cui Enzo, Carmine e Bandula, si ritrovano disoccupati. Enzo è sposato con Aurora che lavora saltuariamente come traduttrice, e hanno due figli piccoli. Carmine vive con la vecchia madre e con Marcellino, il fratello minore e scapestrato. Bandula è un immigrato indiano, ormai al verde e senza più un posto dove dormire. La situazione è drammatica. In quei giorni, la moglie di Tammaro eredita una bizzarra collezione d'arte ...

Piripicchio, l'ultima mossa


2010 – Commedia, Drammatico
Recitazione (Professoressa Azzeccatutto)
0.0

Gli episodi più importanti della vita di Michele Genovese, attore pugliese noto con il nome d'arte Piripicchio, una delle ultime maschere della Commedia dell'Arte italiana, vissuti attraverso gli occhi di Vincent, un adolescente che verso la fine degli anni '70 lascia la casa paterna e la sua ragazza per seguire le orme di questo grande artista.

L'uomo nero


2009 – Commedia, Romantico
Recitazione (Signorina Lo Turco)
3.1 3.1

Gabriele Rossetti fa ritorno in Puglia, nel suo paese natale, per la morte del padre. La notte passata nella sua vecchia casa lo riporta indietro nel tempo alla sua infanzia, agli anni '60, quando il bambino conviveva con gli sbalzi d'umore di suo padre Ernesto, capostazione con il sogno della pittura, puntualmente sbeffeggiato dai suoi compaesani, la severità di sua madre Franca, insegnante di lettere e l'allegria del giovane zio Pinuccio. Il giorno della sepoltura del padre, Gabriele fa una scoperta sulla sua famiglia che cambierà profondamente il suo giudizio sulla figura paterna.