Enzo Biagi
Pianaccio, Bologna, Italia
87 anni, 9 Agosto 1920
  • 4 Film
  • 0 Serie
  • 0 Foto
  • 1 Premi
  • 2 Articoli
  • 0 Video
  • Pulisci
  • Morto - 6 Novembre 2007
  • 3 Gennaio 2014

    Va ora in onda... 60 anni di televisione!

    Va ora in onda... 60 anni di televisione!

    Il 3 gennaio del 1954, la prima trasmissione televisiva in Italia, l'inizio di una storia lunga e a tratti appassionante che ci ha tenuti incollati al piccolo schermo, raccontando i piccoli e grandi avvenimenti nazionali ed internazionali.

  • La TV ha fatto arrivare il cinema dove non sarebbe mai arrivato: il cinema vive di televisione, secondo me. Ormai si produce più per la TV. Il calo di pubbico nelle sale potrebbe anche non identificarsi con la televisione: abbiamo modificato le abitudini di vita, gli orarei di lavoro, il modo di mangiare... abbiamo sostituito le osterie con i fast-food. CI siamo motorizzati e abbiamo modificato il modo di spendere il tempo libero. E' più facile oggi organizzarsi per un fine settimana fuori città che non per una gita... al cinema.
    (Ciak, giugno 1985)

  • L'uso che Biagi - come si chiama quell'altro? - Santoro - ma l'altro? - Luttazzi, hanno fatto della televisione pubblica, pagata con i soldi di tutti, è un uso criminoso. E io credo che sia un preciso dovere da parte della nuova dirigenza di non permettere più che questo avvenga:
    (L'editto bulgaro di Silvio Berlusconi, 18 aprile 2002)

  • 16 Settembre 2005 Recitazione

    Viva Zapatero!

    3.6 3.6
    Comico

    Documentario satirico sui principali esponenti politici europei che nasce dalle ceneri dello spettacolo televisivo di 'Raiot', sospeso dalla Rai dopo una sola puntata.

  • 2003 Recitazione (Sé stesso)

    Cesare Zavattini

    0.0
    Documentario

  • 1963 Regia, Soggetto

    Italia proibita

    0.0
    Documentario

    Un documentario sull'Italia 'nascosta' degli anni luminosi del boom economico, quando sembra che tutto stia cambiando per il meglio. I realizzatori del film passano al setaccio il Paese, per indagare a fondo sugli aspetti negativi della società italiana.

  • 15 Agosto 1952 Sceneggiatura, Soggetto

    Camicie rosse

    0.0
    Drammatico

    Dopo la caduta della Repubblica Romana nel 1849, Garibaldi dichiara di voler proseguire la lotta per la libertà repubblicana e l'unità d'Italia e parte con quattromila uomini verso Venezia. Al suo inseguimento si mettono le truppe borboniche e austriache e il condottiero ...

  • Nato - 9 Agosto 1920