Zack Snyder's Justice League, la CEO di Warner Bros. contro il comportamento tossico dei fan

L'eccesso di entusiasmo dei fa di Zack Snyder si è ritorto contro Warner con attacchi e minacce di morta agli executives ritenuti contro il regista, questo comportamento tossico è condannato da WarnerMedia.

NOTIZIA di 23/03/2021

Ora che la Zack Snyder's Justice League è finalmente disponibile, la CEO di WarnerMedia Studios CEO Ann Sarnoff si scaglia contro il fandom tossico di Snyder che se la sarebbe presa con i membri della compagnia ritenuti anti-snyderiani tempestandoli di insulti e addirittura minacce di morte.

Justice League Zack Snyder Cut 1
Zack Snyder's Justice League: una scena

Quando le è stato chiesto di commentare la reputazione del fandom di Zack Snyder, Ann Sarnoff non ha avuto remore nel condannare quei fan che hanno esagerato dichiarando a Variety:

"Non tolleriamo questo tipo di comportamento che è criticabile in qualsiasi situazione e in qualsiasi tipo di franchise o in qualsiasi tipo di business. È assolutamente inaccettabile. Sono molto delusa dai fan che hanno scelto di attaccarci, in particolare alcuni executives. È deludente perché noi vogliamo che questo sia un posto sicuro, vogliamo che la DC abbia un fandom inclusivo. Vogliamo che le persone possano esprimersi a favore delle cose che amano, ma non vogliamo la cultura della cancellazione di ciò che non è benvisto. Non siamo per questi comportamenti, siamo dalla parte della positività e della celebrazione."

Zack Snyder's Justice League: Warner non è interessata a completare la trilogia

Ann Sarnoff è perentoria anche sulla campagna attualmente in corso che, sulla scia del successo della Snuder Cut, chiede a gran voce l'uscita della Ayers Cut di Suicide Squad, altro film che non ha incontrato i favori del pubblico.

"Non svilupperemo nessun montaggio di David Ayer" conclude la executive.

Qui trovate la nostra recensione di Zack Snyder's Justice League, disponibile in digitale.