Facebook

The Crown: Jonathan Pryce è “deluso e amareggiato” dai colleghi che attaccano lo show

Jonathan Pryce ribatte alle critiche e agli attacchi dei colleghi che hanno preso di mira il contenuto di The Crown: dicendosi deluso e amareggiato.

The Crown: Jonathan Pryce è “deluso e amareggiato” dai colleghi che attaccano lo show

Il veterano Jonathan Pryce ha difeso la serie Netflix The Crown che, nella quinta stagione, lo vedrà nel ruolo del Principe Filippo, Duca di Edinburgo. Pryce ha dichiarato a Deadline di essere "deluso e amareggiato" dai colleghi che attaccano lo show e chiedono a gran voce un disclaimer prima dell'inizio degli episodi.

Jonathan Pryce si riferisce senza dubbio alle critiche di Judi Dench, che ha definito la serie "ingiustamente crudele" in un'intervista al Times, ribadendo la necessità di un avviso per e vitare che il pubblico consideri reali tutti gli eventi mostrati.

Il candidato all'Oscar Pryce ha ribattuto dichiarando: "La stragrande maggioranza delle persone sa che è un dramma. Lo guardano da quattro stagioni".

Matt Smith: "Il principe Harry mi ha chiamato nonno dopo aver visto The Crown"

Supportato dalle colleghe di The Crown Imelda Staunton e Lesley Manville, che interpretano rispettivamente la Regina Elisabetta II e la principessa Margaret nella quinta stagione, Pryce ha osservato che gli attacchi a The Crown "sono nati a causa di una maggiore sensibilità dovuta alla morte della Regina."

Concorde col collega, Leslie Manville ha affermato che l'ostilità in corso nei confronti delle serie Netflix e Left Bank è stata "certamente accresciuta" dalla morte della regina Elisabetta II l'8 settembre: "C'è, anche da parte mia, una grande compassione nei confronti della Regina e un profondo sentimento di ostalgia perché non è più con noi. Questo ha sicuramente accresciuto il tutto. ma è importante continuare a ricordare agli spettatori che questo è solo un dramma e non la realtà".