Spider-Man: No Way Home, Chris Pine non si è offeso per essere stato escluso: "Sono già al completo"

Chris Pine rassicura i fan sulla sua mancata partecipazione alla reunion di Peter Parker in Spider-Man: No Way Home, in fondo erano già in troppi.

NOTIZIA di 22/03/2022

Anche Chris Pine ha avuto il suo momento di gloria dando voce a una versione di Peter Parker in Spider-Man: Un nuovo universo. L'attore ammette però di non essersi sentito offeso a non aver ricevuto la chiamata per comparire in Spider-Man: No way Home in cui in effetti c'è già un certo affollamento di Uomini-Ragno.

Spider Man Un Nuovo Universo 10
Spider-Man: Un nuovo universo, una scena del film animato

Nonostante il successo della pellicola animata premiata con l'Oscar, Chris Pine non è stato invitato a unirsi al team di Uomini Ragno apparsi in Spider-Man: No Way Home, ma il divo assicura a Yahoo Entertainment di non essersene fatto un cruccio a non affiancare Tobey Maguire, Andrew Garfield e Tom Holland:

"C'è già una squadra al completo. Sarò felice di essere essente."

Nel film animato Spider-Man: Un Nuovo Universo, Chris Pine presta la sua voce a Peter Parker, l'originale Spider-Man della Terra di Miles Morales. Questa versione del lanciatore di ragnatele è attiva come Spider-Man da circa 10 anni ed è il migliore in quello che fa, salvando la città di volta in volta da minacce di ogni genere. È anche una specie di celebrità, con la faccia di Spidey che appare su qualsiasi cosa, dai cereali ai ghiaccioli. Ha persino pubblicato un album di Natale! Eppure, purtroppo, questa è anche la versione di Spider-Man che viene ucciso da Wilson Fisk quando cerca di spegnere l'acceleratore che Fisk sta usando per accedere a universi paralleli.

Dungeons & Dragons, Chris Pine: "È un incrocio tra Il Trono di Spade e i Goonies"

Per i fan dei fumetti, il Peter Parker di Chris Pine è meglio conosciuto come l'Ultimate Spider-Man. Non perché sia ​​così bravo, ma perché quando la Marvel Comic ha scoperto che il canone del loro universo principale era diventato troppo contorto e non gradito ai nuovi lettori, ha inaugurato un nuovo universo con un nuovo canone e un'origine riavviata per Spider-Man. Questo universo più moderno e accessibile è stato soprannominato Ultimate Marvel e, poiché lo scopo era quello di andare contro la tradizione, il Peter Parker dell'universo Ultimate è stato ucciso in un arco narrativo importante giustamente intitolato "La morte di Spider-Man". È durante questo periodo che Miles viene morso e sviluppa i suoi poteri e, in modo simile a quanto accade in Spider-Man: Un Nuovo Universo, dove assistere in prima persona al sacrificio di Peter lo ispira a diventare il nuovo Ultimate Spider-Man.