Nightmare Alley di Guillermo del Toro vietato ai minori per "violenza estrema e sanguinaria"

La presenza di violenza estrema e sanguinosa, di alcuni contenuti sessuali, nudità e linguaggio volgare sarebbe la causa del divieto ai minori imposto a Nightmare Alley di Guillermo del Toro negli USA.

NOTIZIA di 08/07/2021

Mentre si attende l'arrivo di Nightmare Alley, nuovo atteso progetto di Guillermo del Toro, nei cinema italiani a gennaio, il film ha ricevuto il visto censura R negli USA, il divieto per i minori, per la "violenza estrema e sanguinaria" in esso contenuta.

La decisione dell'MPAA è arrivata per via della "violenza estrema e sanguinosa, di alcuni contenuti sessuali, nudità e linguaggio volgare" contenuti in Nightmare Alley.

Il film vanta un supercast composto da Bradley Cooper, Cate Blanchett, Toni Collette, Willem Dafoe, Richard Jenkins, Ron Perlman, Rooney Mara, e David Strathairn.
Nel team che ha collaborato con Guillermo del Toro ci sono anche il production designer Luis Sequeira, il direttore della fotografia Dan Laustsen, il supervisore agli effetti speciali Dennis Berardi e il montatore Cam McLauchlin.
La sceneggiatura è firmata da Del Toro e Kim Morgan.

La forma del cinema di Guillermo del Toro tra storia, poesia e deformità

La sinossi del film anticipa: "Un ambizioso giovane giostraio (Bradley Cooper) con un talento per manipolare le persone con un paio di parole ben scelte ha una relazione con una psichiatra (Cate Blanchett), ancora più pericolosa rispetto a lui. Nel cast del circo ci sono poi Molly (Rooney Mara), l'imbonitore Clem (Willem Dafoe) e Ron Perlman nella parte dell'uomo forzuto. Richard Jenkins interpreterà un membro dell'alta società, l'industriale Ezra Grindle".

Nightmare Alley, adattamento del romanzo di William Lindsay Gresham, uscirà nei cinema italiani il 27 gennaio.