Kill Bill, Vivica A. Fox: “Uma Thurman mi aiutò a "manipolare" Quentin Tarantino”

Vivica A. Fox, interprete di Vernita Green in Kill Bill, ha evocato il suo rapporto con Quentin Tarantino sul set e l'intervento decisivo di Uma Thurman.

NOTIZIA di 24/04/2020
Lucy Liu, Daryl Hannah, Vivica A. Fox e Michael Madsen in una scena di Kill Bill: Volume 1
Lucy Liu, Daryl Hannah, Vivica A. Fox e Michael Madsen in una scena di Kill Bill: Volume 1

Vivica A. Fox, interprete di Vernita Green in Kill Bill, ha evocato il suo rapporto con Quentin Tarantino sul set e l'intervento decisivo di Uma Thurman che le diede alcuni consigli preziosi.

L'attrice afroamericana, intervistata dal sito TooFab, ha commentato così la situazione, parlando delle riprese del revenge movie dove il suo personaggio è la seconda vittima (ma la prima che vediamo sullo schermo) della Sposa: "Ci stavamo allenando, e Quentin mi andava sui nervi, perché ogni venerdì mi diceva che questa cosa o quell'altra non andava bene. E io a quel punto, esasperata, gli chiesi se ci fosse qualcosa che avevamo fatto bene." Una reazione che scioccò le altre persone presenti, e spinse Uma Thurman a dare questo consiglio alla collega: "Tesoro, puoi avere tutto quello che vuoi, ma Quentin ha il potere decisionale per licenziarti, e lui non scherza. Devi imparare a essere più manipolativa."

Un wallpaper di Lucy Liu e Chiaki Kuriyama per il film 'Kill Bill: Volume 1'
Un wallpaper di Lucy Liu e Chiaki Kuriyama per il film 'Kill Bill: Volume 1'

Un consiglio che evidentemente ha funzionato, dato che Vivica A. Fox non è stata tagliata né da Kill Bill: Volume 1 (dove appare nel primo capitolo) né da Kill Bill: Volume 2 (dove è citata nei credits ma in realtà appare solo in spezzoni tratti dal volume precedente).

Si è parlato da anni della possibilità di realizzare un sequel di Kill Bill, idea che Quentin Tarantino sostiene di aver discusso più volte con Uma Thurman. L'ultima di queste discussioni, stando al regista, risale allo scorso dicembre, e sembra che abbiano trovato un accordo sulla storia da raccontare, ma non sarebbe pronta prima del 2022 o giù di lì, sempre a detta di Tarantino.
Nella sua recente apparizione nel programma Che tempo che fa, Uma Thurman aveva detto che Tarantino aveva scritto Kill Bill 3, ma non aveva altre certezze sul progetto.

Uma Thurman si commuove per Giulio Regeni: "È una cosa che fa male"

Non si sanno ancora dettagli precisi sulla storia di Kill Bill 3, ma ai tempi dell'uscita del capostipite il cineasta aveva varato l'ipotesi, molto apprezzata dai fan, di un sequel in cui la figlia di Vernita, una volta raggiunta l'età adulta, avrebbe cercato la Sposa/Beatrix Kiddo per vendicare l'omicidio della madre, come suggerito in una scena del Volume 1.