Facebook

Avatar: La via dell'acqua incassa 1,4 milioni in Italia, debutto solido, ma non da record

Avatar: La via dell'acqua segna un debutto da 1,4 milioni al box office italiano uscendo in 523 e segnando una media di 2.780 euro.

Avatar: La via dell'acqua incassa 1,4 milioni in Italia, debutto solido, ma non da record

Avatar: La via dell'acqua inaugura la sua corsa al box office italiano incassando 1,4 milioni di euro e segnando 165.210 presenze (dati Cinetel) con una media per sala di 2.780 euro. Solido debutto, ma non da record per il sequel del colossal di James Cameron che ha fatto attendere i fan 13 lunghi anni.

Naturalmente il film, uscito anche in 3D, non ha trovato rivali al botteghino lasciandosi alle spalle con un enorme distacco il secondo classificato, il cartoon Il Gatto con gli Stivali 2: L'ultimo Desiderio, che ha incassato solo 32.000 euro.

A confronto, nel gennaio 2010 il primo Avatar incassò 2,1 milioni di euro il primo giorno dii uscita segnando il maggior incasso di sempre per un singolo venerdì. La pellicola usci in 925 sale, 416 delle quali in 3d, mentre ieri Disney ha distribuito Avatar 2 in 523 cinema, destinati ad aumentare a 650 nel weekend.

Avatar: Tutti gli elementi che hanno fatto entrare il film di James Cameron nella storia

Come rivela la nostra recensione di Avatar: La via dell'acqua, uno dei film di Natale 2022 più attesi al cinema, la storia fa ritorno su Pandora, dove l'umano trasformato in Na'vi Jake Sully è ora sposato con Neytiri, interpretata da Zoe Saldana, e si prende cura di un branco di bambini adolescenti mentre contemporaneamente combatte gli invasori umani che tentano di colonizzare la sua nuova casa. Mentre la battaglia diventa personale - con il colonnello Quaritch (Stephen Lang) tornato dalla morte e determinato a eliminare Sully e la sua famiglia - la coppia fugge con i loro figli attraverso Pandora per cercare rifugio presso un'altra tribù, i Metkayina, che vivono dentro e intorno l'acqua.