The Mandalorian e Star Wars: origini e storia dei Mandaloriani della serie TV Disney+

The Mandalorian: scopriamo la storia e le origini dei Mandaloriani, la specie guerriera che dà il titolo alla nuova serie TV Disney+ ambientata nell'universo di Star Wars.

APPROFONDIMENTO di 19/11/2019
Mandalorian 6
The Mandalorian: un'immagine del protagonista

Mentre l'Italia aspetta ansiosamente l'arrivo di Disney+ il prossimo marzo, negli Stati Uniti, in Canada e in Olanda la nuova piattaforma digitale ha già pubblicato la seconda puntata di The Mandalorian, la miniserie in otto episodi ambientata nell'universo di Star Wars che sta facendo impazzire i fan della galassia lontana lontana.

Nata da un'idea di Jon Favreau e Dave Filoni, la serie - di cui abbiamo parlato nelle nostre prime impressioni su The Mandalorian - esplora un momento importante per la saga di Guerre Stellari - il periodo immediatamente successivo alla distruzione della seconda Morte Nera ne Il Ritorno dello Jedi - e lo fa dal punto di vista di un Mandaloriano senza nome che lavora come cacciatore di taglie ai confini della legalità.

La figura del Mandaloriano, interpretato dal bravo Pedro Pascal, potrebbe confondere gli spettatori che non conoscono bene l'universo di Star Wars e che potrebbero scambiarlo con Boba Fett, il popolare cacciatore di taglie comparso per la prima volta ne L'impero colpisce ancora, e apparentemente deceduto ne Il ritorno dello Jedi. Nelle prossime righe vi spiegheremo le origini e la storia dei Mandaloriani, quali serie potreste voler vedere per approfondire la conoscenza di questo argomento e che cosa ha o non ha a che fare Boba Fett con tutta questa storia.

Boba Fett era un Mandaloriano?

Mandalorian 5
The Mandalorian: il protagonista nella prima puntata della serie

Partiamo subito dal presupposto che Boba Fett non era un Mandaloriano e che probabilmente non lo era neppure suo padre Jango Fett, comparso in Star Wars ep. II - L'attacco dei cloni. Mentre George Lucas e soci lavoravano a L'Impero colpisce ancora, Ralph McQuarrie e Joe Johnston avevano ideato una squadra di super assaltatori imperiali che indossavano armature sofisticatissime, piene zeppe di armi: questi soldati, specializzati nel combattimento contro i Jedi, dovevano essere gli ultimi superstiti di un pianeta nel sistema di Mandalore che era stato soggiogato nella fantomatica Guerra dei Cloni. Lucas alla fine scartò l'idea, concentrando le caratteristiche più interessanti di questi super soldati in unico personaggio, un cacciatore di taglie chiamato Boba Fett.

Il ritorno dello Jedi: Boba Fett in una scena del film
Il ritorno dello Jedi: Boba Fett in una scena del film

Il personaggio di Boba Fett riscosse un enorme successo all'uscita del film. Gli slogan lo descrivevano come un cacciatore di taglie infallibile e nel giro di pochi anni si cominciarono a scrivere molte storie sul suo conto, avventure sotto forma di romanzi o di fumetti che oggi appartengono a quella parte non più riconosciuta dell'Universo Espanso che Disney definisce Star Wars Legends. Grazie alla popolarità di Boba Fett, i Mandaloriani debuttarono ufficialmente in un albo a fumetti pubblicato da Marvel nel 1983 in cui si diceva che Boba Fett e Fenn Shysa, tra gli altri, provenivano dal pianeta Mandalore. In seguito, però, la storia fu rigorosamente riscritta. La trilogia prequel ci ha infatti insegnato che Boba era il figlio di Jango Fett... o per meglio dire, un clone che il cacciatore di taglie aveva tenuto per sé e cresciuto come un figlio. Jango, dal canto suo, sosteneva di essere Mandaloriano, sebbene il governo lo avesse disconosciuto: a quanto pare aveva solo rubato l'armatura che indossava, o forse l'aveva fatta fabbricare ispirandosi al design delle leggendarie armature mandaloriane, poiché la sua era in duracciaio e non in acciaio Beskar come quelle vere. In ogni caso, la sua armatura sarebbe passata a Boba dopo la sua morte in battaglia contro un Jedi, Mace Windu. Il resto è storia.

L'epoca delle Guerre dei Cloni

Una sequenza di The Clone Wars
Una sequenza di The Clone Wars

Alcuni anni dopo, George Lucas decise di fare chiarezza sulla questione dei Mandaloriani insieme al produttore esecutivo di Star Wars: le guerre dei Cloni, la serie in computer grafica che raccontava le avventure di Anakin Skywalker, Obi-Wan Kenobi e compagnia nel periodo intercorso tra L'attacco dei cloni e Star Wars ep. III - La vendetta dei Sith. La storia del pianeta e della specie che lo abitava fu quindi parzialmente riscritta a partire dall'episodio 12 della seconda stagione, La ronda della morte. Nella nuova versione di Lucas e Filoni, i Mandaloriani erano un popolo guerriero che aveva combattuto una guerra espansionistica, arrivando a scontrarsi con l'Ordine dei Jedi. Tarre Vizsla, che era diventato un Jedi a sua volta, aveva costruito una particolarissima spada laser chiamata Darksaber che, alla sua morte, aveva lasciato nel tempio Jedi su Coruscant. Con la caduta della Vecchia Repubblica, i suoi eredi avevano reclamato la Darksaber e, brandendola come un simbolo di potere, avevano regnato su Mandalore negli anni a seguire.

Mandalorian 4
The Mandalorian: il protagonista nella prima puntata

Col passare del tempo, la cultura belligerante dei Mandaloriani aveva devastato il pianeta a tal punto che molti di loro avevano voltato le spalle alla guerra e si erano rintanati dentro speciali bio-cupole per ricostruire la loro civiltà, esiliando i clan guerrafondai sulla luna Concordia. Il pianeta fu quindi guidato dalla casata dei Kryze, rappresentata ne La ronda della morte e nelle puntate a seguire dalla duchessa Satine. Quest'ultima aveva chiesto aiuto ai Jedi per proteggere il pianeta dal rischio di una guerra civile, senza sapere che sua sorella Bo-Katan stava tramando contro di lei insieme al nuovo erede di Tarre Vizsla, Pre Vizsla. Veri e propri terroristi, i Mandaloriani di Vizsla si allearono prima coi Separatisti del Conte Dooku e poi con Darth Maul e suo fratello Savage per prendere il potere con un colpo di stato.

Maul
Star Wars: Le guerre dei cloni - Darth Maul in un'immagine della serie

Fu un'alleanza molto breve perché poco dopo, nella quinta stagione di The Clone Wars, Pre Vizsla tradì Darth Maul, ma il Sith uccise il reggente per buona misura e si appropriò della Darksaber. La maggior parte dei Mandaloriani si inchinò al cospetto del nuovo sovrano, ma Bo-Katan e i suoi fedelissimi si opposero alla sua leadership e chiesero aiuto ai Jedi. Sul pianeta scoppiò una guerra civile che reclamò, tra le altre cose, anche la vita di Satine Kryze, assassinata da Maul sotto gli occhi di Obi-Wan Kenobi. Alla fine, mentre Darth Sidious riusciva a catturare Darth Maul, la Repubblica cominciava l'invasione di Mandalore. Dave Filoni non è mai riuscito a raccontare questa storia perché la serie televisiva fu sospesa alla quinta stagione: dovremo aspettare le puntate inedite in produzione per Disney+ che arriveranno l'anno prossimo e racconteranno nel dettaglio l'assedio di Mandalore.

Prima di Guerre Stellari

Mandalorian 3
The Mandalorian: un'immagine della prima puntata

La serie animata Star Wars Rebels, trasmessa tra il 2014 e il 2018, riprende la saga di Mandalore da una prospettiva molto importante: Sabine Wren, la giovane Mandaloriana che fa parte dell'equipaggio di protagonisti, appartiene alla casata dei Vizsla. Attraverso gli episodi della serie televisiva, abbiamo scoperto che Bo-Katan Kryze ha assunto brevemente la reggenza di Mandalore, prima di essere spodestata dal clan Saxon per essersi rifiutata di allearsi con l'Impero. In questo modo, l'imperatore Palpatine è riuscito ad assumere il controllo di Mandalore, istituendo Gar Saxon come viceré.

Questa nuova guerra civile è raccontata attraverso vari episodi delle prime tre stagioni di Star Wars Rebels e culmina nella premiere in due parti della quarta stagione, Eroi di Mandalore. Dopo mille peripezie, Sabine torna a Mandalore brandendo la Darksaber, e aiuta Bo-Katan a liberare il pianeta dall'Impero che, grazie a un'arma costruita precedentemente da Sabine, tiene sotto scacco tutti i Mandaloriani che indossano le armature in acciaio Beskar. Alla fine, Sabine si riconcilia con la sua famiglia e consegna a Bo-Katan Kryze la Darksaber, rendendola di fatto la nuova reggente di Mandalore.

La verità su Mandalore

The Mandalorian
The Mandalorian: la prima foto della serie

Come avrete intuito, insomma, The Clone Wars e Rebels ci raccontano tantissimo su Mandalore e la sua cultura, intrecciando la storia del pianeta con personaggi estremamente importanti per l'universo cinematografico di Star Wars. Come succede spesso con questa saga, non è poi così importante conoscere tutti i retroscena nel dettaglio, ma essi contribuiscono a definire ancora meglio ogni aspetto della saga. The Clone Wars ci ha descritto la situazione ai tempi della trilogia prequel, mentre Star Wars Rebels tratta gli avvenimenti intercorsi tra La vendetta dei Sith e Guerre stellari. The Mandalorian si svolge invece molti anni dopo, tra Il ritorno dello Jedi e Star Wars: Il risveglio della forza. Il protagonista, per quanto misterioso, sembra avere un grande rispetto per il suo retaggio mandaloriano, e potrebbe essere la chiave per scoprire che cosa è successo al suo pianeta nel corso della trilogia classica.