Spider-Man: No Way Home, analisi del trailer finale: il buono, il mago e i cattivi

La nostra analisi del trailer finale di Spider-Man: No Way Home, che uscirà nelle sale italiane il 15 dicembre.

APPROFONDIMENTO di 17/11/2021
Spider Man No Way Home26
Spider-Man: No Way Home: Jamie Foxx nei panni di Electro

Manca un mese all'uscita di Spider-Man: No Way Home, il quarto lungometraggio della Fase Quattro del Marvel Cinematic Universe e terzo capitolo di una trilogia incentrata sulle avventure di Peter Parker in età liceale. Un terzo capitolo che si presenta come insolitamente ambizioso nel contesto delle vicende dell'amichevole eroe di quartiere, con il coinvolgimento di Doctor Strange e di un intero Multiverso. Elementi che sono al centro del tanto atteso trailer finale della pellicola, celebrato con tanto di vero e proprio evento di lancio negli Stati Uniti. Come da consuetudine, noi proponiamo la nostra analisi del filmato, in attesa di ritrovare tutti questi personaggi al cinema subito prima di Natale, per quello che stando ad alcune previsioni di esperti potrebbe essere il primo film in tempi di pandemia a raggiungere il miliardo di dollari al box office mondiale (tra i vari fattori, è l'unico Marvel movie del 2021 a uscire in Cina).

Peter e MJ

Mj
Un frame del final trailer di No Way Home

Già dopo l'uscita di Spider-Man: Far From Home, dove veniva svelata al mondo la doppia identità del protagonista, il produttore Kevin Feige aveva affermato che il film successivo sarebbe stato soprattutto un racconto incentrato su Peter Parker. Il trailer ufficiale di Spider-Man: No Way Home allude a questo lato personale da subito, facendo dire al giovane eroe che da quando è stato morso dal ragno c'è stata una sola settimana in cui si è sentito normale: quando ha detto la verità a MJ. Il rapporto tra loro due sembra essere il perno emotivo della storia per quanto riguarda l'evoluzione di lui, e a giudicare da altri momenti presenti nel filmato sarà messo a dura prova nel corso del lungometraggio, come lascia intendere un'inquadratura dove lei, sulla falsariga di Gwen Stacy, cade nel vuoto con potenziali conseguenze letali.

Spider-Man: No Way Home, analisi del teaser: stranezze multiversali

Amici come prima

Spider Man No Way Home 33
Spider-Man: No Way Home, Benedict Cumberbatch è di nuovo Doctor Strange nell'MCU

Dopo l'incantesimo che ha accidentalmente aperto il Multiverso e portato all'arrivo di personaggi da altri mondi (vedi sotto), Doctor Strange chiede a Peter di sistemare tutto. Ma questi non è da solo: insieme a lui ci sono MJ e Ned, il che lascia intendere che Peter abbia nuovamente svelato la verità a entrambi (e non si tratta di un depistaggio da trailer, poiché lei appare al suo fianco durante una delle sequenze action con i vari villain). E ci sarà un conflitto di tipo etico fra Spider-Man e Strange: il secondo vuole rispedire i cattivi nei loro mondi di origine, mentre il primo esita dopo aver scoperto che così facendo li condannerà a morte ("Stai dando la caccia a dei fantasmi", dice Otto Octavius, il quale è anche prontamente preso in giro per il suo nome). E a tal proposito...

Da Iron Man a Spider-Man: Far From Home, il franchise Marvel visto da un fan della prima ora

Nemici a non finire

Spider Man No Way Home21
Spider-Man: No Way Home, Alfred Molina in una scena

Il primo trailer alludeva, questo conferma: il Peter Parker del Marvel Cinematic Universe dovrà vedersela con almeno cinque antagonisti, ossia Green Goblin, Doctor Octopus, Sandman, Electro e Lizard. I primi due provengono, in teoria, dall'universo dei film di Sam Raimi, gli altri da quello dei film di Marc Webb. Diciamo "in teoria" perché Strange afferma che tutti loro moriranno combattendo contro Spider-Man, ed è presumibilmente in quel momento che sono stati rimossi dai loro universi di origine. Ora, Sandman è ancora vivo al termine di Spider-Man 3, e lo era anche Lizard in The Amazing Spider-Man, ed entrambi avevano deciso di rinunciare al male; quindi, potrebbe trattarsi di varianti provenienti da altri mondi simili (il che spiegherebbe anche come mai l'Electro di Jamie Foxx non ha lo stesso aspetto). Tradizionalmente, nei fumetti i vari nemici formano una squadra nota come i Sinistri Sei, ed è pertanto possibile che un sesto personaggio faccia capolino senza che lo abbiamo visto finora. Forse Eddie Brock, arrivato nel MCU alla fine di Venom - La furia di Carnage?

Spider Man No Way Home 11
Spider-Man: No Way Home, il grande ritorno di Green Goblin

Tempesta interdimensionale

Spider Man No Way Home 27
Spider-Man: No Way Home, il cielo di New York durante una scena d'azione

"Stanno arrivando, e non posso fermarli", dice Strange durante quella che sembra una tempesta multiversale, forse quella che porta all'invasione dei supercattivi, o una che segna l'arrivo di una minaccia ancora più grande, da esplorare potenzialmente in separata sede (per l'esattezza in Doctor Strange in the Multiverse of Madness, in uscita a maggio). Fatto sta che già adesso, pur con qualche ingrediente mancante (un momento con Electro, Lizard e Brock lascia intuire che abbiano rimosso digitalmente qualcuno che vogliono farci scoprire nel film vero e proprio, presumibilmente almeno uno degli altri due Spider-Man cinematografici live-action), ci sono tutte le carte in regola per qualcosa di epico e ambizioso, da gustare sul grande schermo tra un mesetto. E nel frattempo, per ingannare l'attesa, c'è sempre l'opzione di rivedere il trailer.