Rampage - Furia animale

2018, Azione

Rampage, Jeffrey Dean Morgan: “Negan cerca un nuovo braccio destro: potrebbe essere il gorilla George!”

Intervista a Jeffrey Dean Morgan, Negan nella serie The Walking Dead e spalla di Dwayne "The Rock" Johnson in Rampage - Furia animale, adattamento dell'omonimo videogioco. Dal 12 aprile nelle sale italiane.

Rampage - Furia animale: Jeffrey Dean Morgan in una scena del film

È stato il papà dei fratelli Winchester in Supernatural, ha fatto piangere milioni di persone con il suo Denny Duquette in Grey's Anatomy, è il Comico nel film Watchmen di Zack Snyder, e ha dalla sua tutti gli spettatori di The Walking Dead grazie a Negan, villain carismatico tanto (se non più) quanto il protagonista Rick Grimes (Andrew Lincoln): Jeffrey Dean Morgan, sorriso irresistibile, parlantina brillante e mille espressioni diverse, ha il dono raro di piacere a tutti, donne, uomini, bambini e animali.

Leggi anche: Rampage - Furia Animale: l'All Star Game dei mostri

Lo abbiamo incontrato a Londra, per l'anteprima europea di Rampage - Furia animale, nelle sale italiane dal 12 aprile, adattamento cinematografico dell'omonimo videogioco anni '80: anche qui a farla da padroni sono tre mostri giganti, il gorilla George, il lupo Ralph e il coccodrillo Lizzie, animali che, dopo essere entrati in contatto con un virus geneticamente modificato, crescono a dismisura fino a raggiungere l'altezza di un palazzo.

Rampage - Furia animale: Dwayne Johnson e Jeffrey Dean Morgan in una scena del film

Morgan è Harvey Russell, agente che si trova a collaborare con Davis Okoye, primatologo interpretato da Dwayne Johnson, amico del gorilla George, con cui comunica tramite il linguaggio dei segni. I due capiscono fin da subito la gravità della situazione e decidono di mettere l'orgoglio da parte e aiutarsi a vicenda.

Leggi anche: Rampage, Dwayne Johnson: "I mostri sono pazzeschi perché li ha creati la Weta di Peter Jackson"

Un gorilla gigante potrebbe far comodo a Negan

Rampage: Dwayne Johnson, Naomie Harris e Jeffrey Dean Morgan in una foto scattata sul set

Il gorilla George scappa da un parco che si chiama The San Diego Sanctuary (il santuario di San Diego): impossibile non chiedere quindi all'attore se anche la scimmia gigante è Negan, visto che scappa da un posto che porta lo stesso nome della casa del suo personaggio in The Walking Dead: "Ci sono arrivato. Ho capito cosa sta facendo" ci ha detto ridendo, proseguendo: "Sì, George è Negan, perché scappa dal Santuario. Il parallelo ci può stare. Date a George una mazza da baseball, fatelo ondeggiare, fategli fischiettare un motivo ed è pronto. Lo vorrei dalla mia parte, potrebbe essere un salvatore. E adesso ho bisogno di un nuovo braccio destro, perché l'ultimo l'ho ucciso. Mi farebbe comodo."

Leggi anche: Rampage, The Rock: "A volte le persone sono come gli animali: se gli piaci ti leccano, altrimenti mordono"

Rampage: Dwayne Johnson in una foto del film

E se invece fosse un gorilla zombi? "Beh sarebbe tutto un altro film, uno buono! Mi piacerebbe vedere tutte queste creature in The Walking Dead: credo che aumenterebbe la sfida" ha detto l'attore, che ha un rapporto speciale con gli animali, visto che ha una fattoria popolata da cani e asini. Gli abbiamo dunque chiesto se, come il personaggio interpretato da The Rock, preferisce la compagnai degli animali: "Non c'è paragone: vado molto più d'accordo con gli animali che con gli esseri umani. Mi fido di loro molto di più: sai sempre da che parte stanno. Noi stiamo rovinando tutto: mai come in questo momento ho molta fiducia negli animali. E li ho sempre amati. Credo che considerare varie opzioni e non agire d'impulso sia la soluzione migliore per tutti. È importante pensare alle conseguenze che le nostre decisioni avranno sul mondo e sulle persone. Se le persone lo facessero più spesso forse le amerei quanto amo gli animali. Forse. Ma non credo."

Leggi anche: The Walking Dead 8, Simon e Jesus: "Gli zombi oggi siamo noi, sempre con gli occhi sul cellulare"

Negan, il Comico, Russell: Jeffrey Deadn Morgan ha lo spirito del cowboy

The Walking Dead: Jeffrey Dean Morgan in The First Day of The Rest of Your Life

Pistola al cinturone e sfrontatezza: l'agente Russell si autodefinisce un cowboy e i cowboy non abbandonano gli amici. Jeffrey Dean Morgan ha interpretato spesso personaggi che, a prescindere dal contesto, sarebbero perfetti in mezzo alla frontiera: abbiamo chiesto se quindi ciò di cui parla il suo personaggio in Rampage sia espressione del lato migliore dello spirito americano: "Non so se è qualcosa che appartiene solo allo spirito americano: spero che in tutto il mondo le persone non abbandonino i propri amici" ci ha detto, proseguendo: "Non parliamo solo dell'America: certo capisco l'associazione per via del cowboy. Credo sia una qualità che tutti dovrebbero avere: non abbandoniamo i nostri amici. Io sono per rendere il mondo un posto migliore. Facciamolo!".

Leggi anche: The Walking Dead, Nicotero: "Andrew Lincoln, un vero leader sul set. Passiamo dagli zombie ai vampiri?"

La nostra intervista a Jeffrey Dean Morgan

Rampage, Jeffrey Dean Morgan: “Negan cerca un...
Cinecittà World
Cinecittà World

Mostra i vecchi commenti

Rampage - Furia animale: l’All Star Game dei mostri
Rampage, Dwayne Johnson: “I mostri sono pazzeschi perché li ha creati la Weta di Peter Jackson”