Filmografia

Filmografia di Marcello Bonini Olas


Dagobert


1984 – Commedia, Storico
Recitazione (Heraclius, l'imperatore di Bisanzio)
2.0 2.0

Medioevo. Dagobert, re dei Franchi, si reca in pellegrinaggio a Roma, per chiedere perdono al Papa della propria vita dissoluta. Sulla cattedra di San Pietro però c'è solo un sosia del vero Papa; Dagobert se ne accorge e smaschera l'usurpatore.

Quando c'era lui... caro lei


1978 – Commedia
Recitazione
0.0

Il benzinaio Beretta, mentre fa il pieno a una vistosa macchina di rappresentanza scortata dalla polizia, riconosce i due personaggi che sono a bordo: Pavanati un alto questore, e Rossetti, un senatore appartenente a un partito di successo. Invitato dai due a salire sull'auto, il benzinaio ricorda con i due amici quando il primo era, come lui, un gerarca fascista in servizio accanto al Duce e quando il secondo era, viceversa, un fallimentare anarchico...

Sesso in testa


1974 – Commedia
Recitazione (Esaminatore)
3.2 3.2

Per preparare al meglio la sua tesi di laurea sulla prostituzione, Laura, studentessa in sociologia, decide di esercitare lei stessa la professione facendosi chiamare Diana. Il giorno della laurea dunque, si presenta in un'aula gremita di curiosi e in commissione d'esame è presente anche un religioso. Cominciano così i bizzarri e maliziosi racconti degli incontri piccanti che la giovane studentessa ha avuto per tre mesi per poter scrivere la sua tesi.

La mano nera


1973 – Poliziesco
Recitazione
0.0

New York, primi del '900. Antonio Turrisi è un immigrato siciliano ingenuo ed impulsivo che appena arriva nella grande mela viene cooptato dall'organizzazione criminale denominata "La mano nera", complice di una serie infinita di omicidi e nefandezze. Antonio sembra essere fedele alla causa, ma quando il gioco si fa pericoloso, la sua convinzione inizia a vacillare. E' troppo tardi, però, per tirarsi indietro.

Salvare la faccia


1969 – Drammatico, Thriller
Recitazione (Monsignore)
0.0

Licia Brignoli, figlia di un noto industriale, viene fotografata di nascosto tra le braccia di Mario, ad opera del suo stesso partner, che intende ricavare dall'affare un bel mucchio di soldi. Per evitare uno scandalo, l'industriale, versati a Mario venti milioni, decide, col consenso dell'altra figlia, Giovanna e di Francesco suo marito, di far passare Licia per pazza. Finito il periodo d'internamento in una casa di cura, la giovane torna in famiglia, decisa a vendicarsi.