Filmografia

Filmografia di Anna Levine


Gocce d'acqua su pietre roventi


2000 – Drammatico
Recitazione (Vera)
3.2 3.2

In Germania, negli anni '70, un uomo d'affari di cinquant'anni si innamora di un diciannovenne: lo invita a casa sua e con lui inizia una storia d'amore, e dopo qualche tempo si trasferisce da lui...

Fast Food, Fast Women


2000 – Commedia, Romantico
Recitazione (Bella)
0.0

Bella fa la cameriera in un caffé di New York ed è stanca di una relazione senza futuro che dura ormai da anni, accetta quindi di conoscere un uomo che vuole presentarle sua madre. Incontrerà così Bruno, che di mestiere fa il taxista ed è anche scrittore di romanzi. Bella ha il timore che Bruno non capisca la sua esigenza di volere dei figli e finge di odiare i bambini. Le cose si complicano quando si scopre che Bruno, non solo ama i bambini, ma ne ha ben due...

Six Ways to Sunday


1997 – Commedia, Poliziesco, Drammatico
Recitazione (Annibelle)
0.0

Harry ha diciotto anni ed è figilo di Kate, una madre opprimente. Dopo aver mostrato un lato crudelel del suo carattere durante un incidente, Harry viene avvicinato dalla mafia ebraica che vuole averlo tra i suoi ranghi come killer.

Fiona


1998 – Drammatico
Recitazione (Fiona)
0.0

Fiona, una prostituta dei sobborghi di New York, incontra per caso Anita, un'altra prostituta molto più grande di lei. Tra loro nasce una relazione, ma Anita ha un dubbio. Fiona potrebbe essere sua figlia, abbandonata tanti anni fa, quando la piccola aveva solo sei mesi.

Ho sparato a Andy Warhol


1996 – Drammatico, Poliziesco
Recitazione (Iris)
3.0 3.0

New York, giugno 1968. Valerie Solanas, giovane artista squattrinata, lesbica, femminista separatista, fondatrice dello SCUM, il movimento per la castrazione del maschio, è alla ricerca di qualcuno che produca la sua pièce teatrale. Contatta per questo la factory di Andy Warhol e incontra l'editore di letteratura sovversiva Maurice Girodias, ma finisce col convincersi che l'artista pop e Girodias stiano complottando contro di lei. Decide allora di sparare a Warhol con una calibro 32, ma l'artista sopravvive all'attentato e lei viene processata e rinchiusa in un manicomio criminale.