Via col vento e Il mago di Oz non fanno parte dell'accordo Amazon-MGM: ecco perché

I classici Via col vento, Il mago di Oz e Singin' in the Rain non fanno parte dell'accordo tra Amazon e MGM, perciò non arriveranno sul servizio streaming.

NOTIZIA di 27/05/2021

Lo storico accordo tra Amazon e MGM costato alla compagnia di Jeff Bezos 8.45 miliardi di dollari vedrà il colosso dello streaming inglobare un catalogo di 4.000 film e 17.000 ore di produzioni televisive, ma alcuni classici quali Il mago di Oz, Singin' in the Rain e Via col vento saranno esclusi. Il motivo? Tutti i film MGM realizzati prima del 1986 appartengono a WarnerMedia.

Judy Garland interpreta Dorothy Gale nel film Il mago di Oz
Judy Garland interpreta Dorothy Gale nel film Il mago di Oz

Nel 1986, Ted Turner fece una serie di accordi facendo sì che la sua Turner Broadcasting acquisisse la proprietà dei film precedenti di MGM. Proprio come Amazon, voleva i film del catalogo MGM per arricchire la programmazione del suo network. Oggi WarnerMedia possiede sia il catalogo TCM che quello di Turner inclusi classici come Il mago di Oz, disponibile in streaming su BO Max.

L'accordo tra Amazon ed MGM è solo l'ultimo di una lunga serie. In 35 anni, Kirk Kerkorian comprò e vendette MGM per ben tre volte di dollari. Nel 1981 Kerkorian comprò la United Artists e il suo catalogo e li fuse con MGM. Questi asset non sono entrati a far parte dell'accordo con Ted Turner e oggi MGM detiene il catalogo UA, con la saga di James Bond come punta di diamante.

A proposito di James Bond, i fan preoccupati per la sorte del nuovo capitolo del franchise possono stare tranquilli: No Time To Die uscirà al cinema anche dopo l'acquisto di Amazon come confermano i produttori.

Via col vento: Variety mette il disclaimer ad altri 10 film scomodi