Venom - La furia di Carnage conserva il primo posto al box office italiano

Venom - La furia di Carnage consolida i propri incassi al box office italiano superando i 5 milioni di euro in due settimane, debutto fiacco per Halloween Kills, secondo capitolo della trilogia reboot targata Blumhouse.

NOTIZIA di 25/10/2021
Venom La Furia Di Carnage 12
Venom - La furia di Carnage: una sequenza

Il cinecomic Sony Venom - La furia di Carnage conserva la vetta del box office italiano incassando altri 1,2 milioni di euro che lo portano a un totale complessivo di 5,1 milioni raccolti in due settimane. Risultato solidissimo per la pellicola seriale dedicata al villain dello Spider-Man Extendend Universe. Qui trovate la nostra recensione di Venom - La Furia di Carnage, sequel diretto da Andy Serkis che vede il ritorno delle star Tom Hardy, Michelle Williams e Woody Harrelson nei panni del villain Carnage.

Venom 2, Tom Hardy chiede di non fare spoiler: "Quello che vedrete dovrà restare in sala"

A differenza degli Stati Uniti, dove continua a macinare milioni dopo un debutto record, in Italia l'horror Halloween Kills apre con un esito davvero deludente, solo 514.000 euro da 310 sale per il sequel Blumhouse che torna a raccontare le gesta del serial killer mascherato Michael Myers. Qui trovate la recensione di Halloween Kills, che consolida comunque il suo successo economico incassando altri 14,5 milioni che lo portano a superare i 73 milioni in due settimane.

Halloween Kills, Jamie Lee Curtis: "Siamo tutti sia Laurie Strode che Michael Myers"

No Time To Die 3 4L1K56N
No Time To Die: Daniel Craig durante una scena d'azione

Terzo, No Time to Die: l'ultimo capitolo della saga di James Bond con protagonista Daniel Craig raccoglie altri 477.000 euro che portano l'incasso complessivo a 7 milioni. Come anticipa la nostra recensione di No Time to Die, recensione: la spettacolare fine dell'era Daniel Craig"), nel nuovo capitolo della saga di James Bond mostra un Bond ormai pensionato, felice con la sua amata Madeleine Swann, ma un imprevisto lo costringerà a tornare in servizio e fare i conti con un mondo che ha imparato a fare di meno di lui: il nome in codice 007 è stato riassegnato, e alcuni indizi lasciano intendere che questa possa davvero essere la fine per il celebre agente segreto.

No Time to Die, analisi del finale: il suo nome era Craig, Daniel Craig

Al quarto posto troviamo il debutto del film d'animazione 20th Century Fox e Locksmith Animation Ron - Un amico fuori programma, che apre con un incasso di 350.00 euro in 445 sale. Il film è ambientato in un mondo in cui gli androidi hanno sostituito i telefoni come dispositivo di riferimento per quasi tutti. Uno studente delle medie schivo e asociale di nome Barney ottiene finalmente il suo dispositivo, Ron, che però si rivela essere molto meno utile di quanto il ragazzino si aspettava. Da qui prende il via un'esplorazione esilarante ed emozionante del significato della vera amicizia in un mondo fatto di algoritmi e social media.

Ron - Un amico fuori programma, il cast: "Bisogna conoscersi e accettarsi per evitare le pressioni dei social"

Al quinto posto resiste The Last Duel del regista Ridley Scott. Nonostante la presenza di tre star del calibro di Ben Affleck, Matt Damon e Adam Driver, il film incassa solo 255.000 euro che lo portano a 717.000 euro totali. Come rivela la nostra recensione di The Last Duel, al centro degli eventi storici raccontati sul grande schermo, ispirati a fatti realmente accaduti, ci sarà un uomo che parte per la guerra e che al suo ritorno scopre che la moglie è stata violentata da un suo amico. Nessuno crede alla donna e il soldato fa appello al re di Francia, ritrovandosi a dover affrontare il "rivale" a duello.