Facebook

The Fabelmans: Seth Rogen aveva totalmente frainteso una chiamata di Steven Spielberg

Seth Rogen ha rivelato che quando è stato contattato da Steven Spielberg per The Fabelmans, in realtà pensava che lo stesse cercando per altro.

The Fabelmans: Seth Rogen aveva totalmente frainteso una chiamata di Steven Spielberg

Nel raccontare la sua esperienza con The Fabelmans, Seth Rogen ha rivelato di aver totalmente frainteso la prima chiamata che Steven Spielberg gli ha fatto per chiedergli di entrare nel cast del suo film autobiografico. Qui interpreta il ruolo di Bennie Loewy che, pur non essendo centrale, ha comunque un certo impatto sulla trama.

The Fabelmans 1
The Fabelmans: una scena del film

Durante una recente comparsa al Jimmy Kimmel Live Seth Rogen ha raccontato di quando Steven Spielberg lo ha contattato per scritturarlo in The Fabelmans. Essendo che solitamente fa sempre battute sugli altri professionisti del settore, di primo acchito era convinto che il regista lo avesse chiamato per chiarire qualche sua precedente presa in giro: "Un giorno ho ricevuto una telefonata da Steven Spielberg che voleva parlarmi. Ho pensato che fosse sicuramente qualcosa di negativo, non so perché. Ero un pó nervoso per via del fatto che faccio battute sulle persone continuamente e a volte dimentico i bersagli delle mie parole. Mi è capitato altre volte che persone famose venissero da me a redarguirmi per frasi poi totalmente dimenticate. [...] Così ho pensato di averne fatte anche su di lui e che sarei stato sgridato. E invece mi ha detto 'no, voglio che tu interpreti mio zio in questo film'. Il che è stato molto meglio".

The Fabelmans: dentro il nuovo film c'è tutto lo Spielberg che amiamo

Uscito nei cinema italiani il 22 dicembre, The Fabelmans è un biopic autobiografico basato sull'infanzia di Steven Spielberg, cresciuto nell'Arizona del dopoguerra, tra i sette e i diciotto anni.