No Time to Die, Cary Fukunaga: "Il film è completo, non cambierà prima dell'uscita"

L'uscita di No Time to Die è stata ritardata a novembre e il regista Cary Fukunaga ha confermato ai fan che il film è completo e non subirà ulteriori modifiche.

NOTIZIA di 07/04/2020

Il regista di No Time to Die, Cary Fukunaga, ha rassicurato i fan sulla conclusione di tutte le fasi di lavorazione del nuovo film su 007, rimandato a novembre a causa della pandemia di Coronavirus.

Schermata 2019 12 04 Alle 1647
No Time to Die: un'immagine del trailer

Il regista ha rivelato su Instagram che gli sarebbe piaciuto in questo periodo di stallo poter continuare a lavorare su No Time to Die, ma questo processo non era nei programmi: "Molte persone me l'hanno chiesto, sebbene sarebbe stato bello avere più tempo a disposizione, quando si è conclusa la post-produzione noi avevamo già messo a posto le nostre matite, e tutto ciò, per fortuna, è avvenuto prima che il COVID bloccasse tutto. Si tratta di soldi. Sebbene Bond sia un grande film, dobbiamo ancora valutare il costo con il reale valore del film. Come qualsiasi cosa, potresti armeggiare all'infinito. Il film è bello così com'è, spero che tutti la penserete così quando arriverà in sala."

La prossima avventura di James Bond, quindi, è già stata scritta e si spera arrivi nelle sale a novembre, quando e se la pandemia di COVID-19 sarà stata debellata e i cinema torneranno a svolgere la loro attività.

No Time to Die, Lea Seydoux: "James Bond è un oggetto sessuale"

Cary Fukunaga è il primo regista americano a dirigere un film del franchise cinematografico dedicato a James Bond. Il regista è famoso per la prima stagione di True Detective della HBO, per la quale ha vinto un Emmy Award e anche per Beasts of No Nation e Maniac.

No Time to Die sarà l'ultimo film del franchise ad avere come protagonista Daniel Craig nei panni di James Bond e al suo fianco ci saranno anche Ralph Fiennes, Rami Malek, Léa Seydoux, Naomie Harris, Ben Whishaw, Rory Kinnear, Jeffrey Wright, Dali Benssalah, Ana de Armas, Billy Magnussen, David Dencik, Lashana Lynch.