Harry Potter, Jon Stewart contro J.K. Rowling: "I suoi Goblin sono antisemiti"

Il comico Jon Stewart avrebbe accusato J.K. Rowling di antisemitismo, i Goblin non sarebbero altro che caricature di ebrei

NOTIZIA di 05/01/2022

Dopo l'uscita dello speciale HBO Max dedicato al 20° anniversario dei film di Harry Potter, Jon Stewart getta ulteriori ombre sulla saga di J.K. Rowling sostenendo che i suoi Goblin sarebbero personaggi antisemiti.

Nel mondo di Harry Potter, la Gringott's Bank, la banca che serve i maghi e dove i tesori sono conservati in una misteriosa rete di tunnel e camere sotterranee, è gestita da Goblin, che sono raffigurati come creature irascibili e di bassa statura, con lunghi nasi, innamorati dell'oro. Jon Stewart, il comico ed ex conduttore di The Daily Show, ha definito questi personaggi "caricature antisemite" in un recente episodio del suo nuovo podcast, The Problem with Jon Stewart.

Ecco cosa ha detto: "Ecco come sai che gli ebrei sono ancora dove sono. Parlando con le persone, ecco cosa dico: hai mai visto un film di 'Harry Potter'? Hai mai visto le scene alla Gringotts Bank? Sai cosa sono quelle persone che gestiscono la banca? ebrei! E loro dicono, 'Oh, [quell'illustrazione è] da 'Harry Potter!'" E io rispondo, 'No, è una caricatura di un ebreo da un pezzo di letteratura antisemita, The Protocols of Elder Zion del 1903.' JK Rowling era tipo, 'Possiamo convincere questi ragazzi a gestire la nostra banca?' È un mondo magico... possiamo cavalcare draghi, puoi avere un gufo domestico... ma chi dovrebbe gestire la banca? Ebrei. Ma se i denti fossero più affilati?".

Harry Potter 20th Anniversary: perché J.K. Rowling non ha partecipato alla reunion?

Il confronto fatto da James Stewart in chiave comica non è nuovo. Rafael Shimunov, un attivista progressista, ha indicato in un thread di Twitter esempi di altri che hanno notato le somiglianze tra i Goblin e gli stereotipi antisemiti. Sarà vero questo riferimento? Ovviamente, non è mai stato chiarito da J.K. Rowling, che già è nell'occhio del ciclone per le sue affermazioni anti transgender.