Guardiani della Galassia, James Gunn annuncia: "L'ultimo Easter Egg è stato in parte scoperto"

James Gunn ci informa che l'ultimo Easter Egg contenuto in Guardiani della Galassia è stato in parte scoperto.

NOTIZIA di 02/08/2019

A cinque anni dall'uscita di Guardiani della Galassia, James Gunn annuncia che l'ultimo Easter Egg contenuto nel film è stato in parte scoperto.

Guardians of the Galaxy: Karen Gillan nei panni di Nebula in una scena del film
Guardians of the Galaxy: Karen Gillan nei panni di Nebula in una scena del film

I fan di Guardiani della Galassia ricorderanno l'esistenza di un super Easter Egg contenuto nel film che nessuno era riuscito a scovare. Sono tanti i fan che, all'uscita della versione home video del film, si sono scatenati nella ricerca del misterioso contenuto che nessuno era riuscito a trovare. James Gunn ha respinto tutte le teorie che gli sono state sottoposte finché lo scorso ottobre un utente di Reddit ha spiegato di essere riuscito a risolvere (forse) parte del puzzle.

L'utente scrive: "Versione breve: l' Easter egg riguarda l'identità e la natura celestiale del padre di Peter Quill e del nonno precedente a Guardiani della Galassia Vol. 2".

Avengers: Endgame contiene un importante riferimento a Guardiani della Galassia 2

Segue una lunga e articolata spiegazione che si basa sulla teoria dello YouTuber MasterTainment il quale sostiene che le coordinate per Ovunque possono anche essere interpretate nella frase "Meredith Quill BD" o "Meredith Quill X" e conterrebbero un riferimento al padre di Peter. Trovandosi Ovunque all'interno della testa di un Celestiale ed essendo le coordinate riferite a padre di Peter, di conseguenza si può assumere che il padre di Peter sia un Celestiale. A queste informazioni si può aggiungere la decodifica delle coordinate di The Dark Aster che fornirebbero l'informazione "questo è il cancro della madre". Nella teoria si nota, inoltre, che il Celestiale Eson il Ricercatore può essere visto nel video del Collezionista mentre distrugge un pianeta con il bastone che contiene la Gemma del Potere. Azione inspiegabile per il personaggio del Ricercatore e che quindi deve avere un preciso significato.

Gli elementi messi in campo dall'utente Reddit sono moltissimi e messi insieme potrebbero rappresentare la soluzione completa dell'enigma contenuto in Guardiani della galassia. La decodifica di "Questo è il cancro della mamma" di The Dark Aster potrebbe essere corretta visto che Aster è anche un termine della biologia cellulare, una struttura a forma di stella che si formata durante la riproduzione cellulare. Se si aggiunge il termine dark a questo, può essere un riferimento a qualcosa di sinistro, come il fatto che sia stato il padre di Peter Quill a far ammalare la madre di cancro. Inoltre Eson il Ricercatore non è l'unico Eson presente nel mondo Marvel. L'altro è il padre di J'Son. Nei fumetti J'Son è il padre di Peter Quill il che renderebbe Eson suo nonno. In Guardiani della Galassia, però, il nonno di Peter è Ego.

Guardiani della galassia: Chris Pratt e Zoe Saldana discutono
Guardiani della galassia: Chris Pratt e Zoe Saldana discutono

Riassumendo, l'Easter Egg in Guardiani della Galassia anticiperebbe il villain di Guardiani della Galassia 2. Ego è il figlio di Eson, Celestiale la cui testa è ora Ovunque così come indicherebbero le coordinate. Ego è in grado di sopravvivere senza la sua testa perché è immortale fin quando il suo cervello non verrà distrutto. La risoluzione di questo enigma potrebbe svelare numerosi misteri contenuti in Guardiani della Galassia 2, visto che James gun stesso ha specificato che i film sono molti simili. Quindi decodificando gli Easter Egg contenuti nel volume 2 potremmo avere i primi indizi sui villain che faranno la loro comparsa in Guardians of the Galaxy Vol. 3. I fan più acuti sono già pronti a mettersi all'opera.